16. Mettere al mondo bambini, oggi, non e’ una follia?

Sono molte le persone che si pongono questa domanda. E’ possibile comprenderle se si considerano i grandi problemi coi quali il nostro mondo si scontra: crisi economiche, disastri ecologici, sottosviluppo, ecc….

  • Tuttavia, il problema non si pone soltanto in questi termini. In qualche modo, avere bambini è sempre una pazzia, un salto nel buio. Saremo in grado di educarli, di dare loro il necessario – materiale ma anche spirituale – per vivere? Ed essi, ci renderanno felici? E così via. In realtà questi interrogativi ci rimandano a noi stessi: siamo felici? Ha senso la nostra vita? E se non ce l’ha, perché dare ad altri questa vita che noi stessi non amiamo?
  • Se dare la vita è sempre una pazzia, è anche – e forse prima di tutto – un atto di fiducia. Di fiducia nell’uomo che è in grado di migliorarsi. Fiducia nella vita e, per il cristiano, nella Vita che è Dio stesso. Perché quando un uomo ed una donna generano una nuova vita, Dio stesso ne è coinvolto. A partire da quel momento, questo nuovo essere diventa l’oggetto della sua attenzione, del suo amore.
  • L’esistenza che prende inizio non si ridurrà a qualche decina d’anni di sofferenza e di gioia. Essa é chiamata a non finire più. È chiamata alla felicità eterna. L’uomo e la donna danno la vita per l’eternità! Se le cose stanno così, allora no, dare la vita non è una pazzia: è il più bel regalo che si possa immaginare!

SE PUOI.... AIUTACI: