Archivi categoria: apologetica

Storia. Nascita del Medioevo (6)

Senza le legioni a garantire l’ordine pubblico e a tenere a bada i barbari che premevano ai confini l’Europa sprofondò nel caos. Proprio da questo caos nacque, in modo del tutto naturale, quello che chiamiamo con termine improprio Medioevo (infatti sarebbe più appropriato chiamarlo Cristianità). In una situazione di estrema insicurezza è istintivo cercare di … Continua la lettura di Storia. Nascita del Medioevo (6)

Storia. La democrazia antica (3)

La democrazia antica non ha nulla a che vedere con quella moderna. Nell’Atene di Pericle votavano solo i cittadini maschi e liberi che pagavano le tasse, in base al principio che solo chi sovvenzionava la cosa pubblica aveva il diritto di metterci bocca. Non solo. Si trattava di una comunità di poche migliaia di anime, … Continua la lettura di Storia. La democrazia antica (3)

Storia. L’Inquisizione (16)

E’ più corretto parlare di Inquisizioni, al plurale, perché questa istituzione ecclesiastica fu molto diversificata, a seconda dei tempi e dei luoghi. Così abbiamo l’Inquisizione medievale, quella spagnola, quella Romana (Sant’Uffizio), quelle laiche e quelle protestanti. La prima nacque di fronte a un problema preciso: l’ eresia catara. In verità i catari, o neo-manichei, professavano … Continua la lettura di Storia. L’Inquisizione (16)

Storia. Il mondo prima e dopo Roma (1)

La civiltà prima di Roma presenta, grosso modo, la situazione seguente: a) imperi mesopotamici e mediorientali (Assiri, Babilonesi, Caldei, Ittiti, etc.); b) Egitto faraonico; c) città-stato greche; d) barbari; e) popoli e civiltà indiane e cinesi; f) popoli e civiltà precolombiane (forse, ma si sa poco); g) regni e popolazioni tribali africani. Giustamente i manuali … Continua la lettura di Storia. Il mondo prima e dopo Roma (1)

C’era una volta il digiuno

Di fatto, il digiuno quaresimale è pressoché scomparso dalla nostra vita moderna. Perché considerato da molti quasi un retaggio della società povera e indigente del passato. In realtà il digiuno non è un fatto “simbolico”, e non può essere sostituito da pratiche vagamente moralistiche, come evitare di parlare troppo al telefono oppure guardare meno televisione, … Continua la lettura di C’era una volta il digiuno

Storia. L’Inquisizione spagnola (17)

Su questo tema, la fantasia si è scatenata. Ma è appunto fantasia, come ne il pozzo e il pendolo di Edgar A. Poe. Nel 1492, anno dell’impresa di Colombo, la Spagna, riunificatasi col matrimonio tra Isabella di Castiglia e Ferdinando d’Aragona, era riuscita a portare a termine la plurisecolare opera di riconquista del paese ai … Continua la lettura di Storia. L’Inquisizione spagnola (17)

Quando muore un amico carissimo (Sant’Agostino di Ippona)

4. 7. In quegli anni, all’inizio del mio insegnamento nella città natale, mi ero fatto un amico, che la comunanza dei gusti mi rendeva assai caro. Mio coetaneo, nel fiore dell’adolescenza come me, con me era cresciuto da ragazzo, insieme eravamo andati a scuola e insieme avevamo giocato; però prima di allora non era stato … Continua la lettura di Quando muore un amico carissimo (Sant’Agostino di Ippona)

Il mistero dell’apparente impotenza di Dio

272 La fede in Dio Padre onnipotente può essere messa alla prova dall’esperienza del male e della sofferenza. Talvolta Dio può sembrare assente ed incapace di impedire il male. Ora, Dio Padre ha rivelato nel modo più misterioso la sua onnipotenza nel volontario abbassamento e nella Risurrezione del Figlio suo, per mezzo dei quali ha … Continua la lettura di Il mistero dell’apparente impotenza di Dio

Ha senso per un cattolico il concetto di kharma?

Il concetto di Karma è inconciliabile con il cristianesimo in sé, perché è fondamentalmente legato alla dottrina della reincarnazione, il che è contrario alla filosofia cristiana (Ebrei 9:27). Il kharma sarebbe una sorta di magazzino delle nostre azioni da cui dipenderà la nostra vita successiva. Questo nega molti insegnamenti del cristianesimo: – la liberta’ dell’uomo di … Continua la lettura di Ha senso per un cattolico il concetto di kharma?

Per un inquadramento storico dell’Inquisizione

Molte mistificazioni sviluppate dalla “leggenda nera” illuministica-massonica-marxista circondano le Inquisizioni. Gli storici le hanno sfatate. Ma resistono nell’immaginario collettivo. Facciamo chiarezza. 1. La “leggenda nera” dell’inquisizione La storia dell’Inquisizione può essere affrontata solo risolvendo preliminarmente il problema delle distorsioni interpretative che ne sono state date nel corso, in particolare, degli ultimi due secoli. Chi non ha … Continua la lettura di Per un inquadramento storico dell’Inquisizione

La Chiesa ha demonizzato il sesso e disprezzato la donna? NO…

Ma la Chiesa è proprio così misogina come sostiene Dan Brown nel romanzo “Il Codice da Vinci”? A questa domanda risponde il professor don Manfred Hauke, Ordinario di Teologia Dogmatica presso la Facoltà di Teologia di Lugano e Presidente della Società Mariologica Tedesca. Don Hauke ha offerto il proprio contributo ad un libro apparso quest’anno … Continua la lettura di La Chiesa ha demonizzato il sesso e disprezzato la donna? NO…

Purgatorio: l’anticamera del Paradiso

La sacra Scrittura insegna la possibilità di espiare i peccati anche dopo la morte. Ma la credenza nel Purgatorio è una risorsa per la civiltà. Lo afferma Franco Cardini. La gaffe di Le Goff. Il gioco di parole è subito spiegato, quando si ricorda che Jacques Le Goff è un famoso storico francese e che … Continua la lettura di Purgatorio: l’anticamera del Paradiso

La battaglia di Poitiers: la realtà meglio del mito

Nonostante il parere contrario di alcuni storici, fu importante per garantire la libertà e lo sviluppo del mondo occidentale. La cronaca e i protagonisti dello scontro militare tra franchi e arabi musulmani avvenuto nel cuore della Francia attuale, nei pressi di Tours. Vale la pena ripercorrere in sintesi gli anni tormentati che precedono e seguono … Continua la lettura di La battaglia di Poitiers: la realtà meglio del mito

La tortura oltre le bufale

Tra gli aspetti qualificanti l’Inquisizione la tortura, con il rogo, sembra occupare il primo posto nell’immaginario collettivo, a tal punto da coincidere con l’Inquisizione stessa. Complice di questa visione riduttiva e distorta soprattutto una certa pubblicistica. Il risultato? Si pensa alla tortura inquisitoriale come ad una delle più crudeli, applicata da monaci sadici davanti a giudici … Continua la lettura di La tortura oltre le bufale

(Bufala) La Bibbia era vietata ai cristiani?

Fonte: Domingo7 (LINK) La Chiesa Cattolica ha sempre incoraggiato le anime pie e devote alla lettura e alla meditazione del Vangelo e della Bibbia ma ha sempre sospettato che la lettura delle Sacre Scritture fosse poco utile agli spiriti increduli, superstiziosi, ignoranti o instabili (Matteo 7,6 ; Tito 3,10-11; 2 Pietro 3,16). Ciò che la … Continua la lettura di (Bufala) La Bibbia era vietata ai cristiani?

Il bellissimo atto/giuramento di fede di Pio X (21 agosto)

Pio X il 1* settembre 1910 nella Sacrorum antistitum scrisse questo bellissimo giuramento da personalizzare per confermare la fede e combattere il modernismo FORMULA DEL GIURAMENTO «Io, ………, accetto e credo fermamente tutte e ciascuna le verità che la Chiesa, col suo magistero infallibile, ha definito, affermato e dichiarato, principalmente quei capi di dottrina che … Continua la lettura di Il bellissimo atto/giuramento di fede di Pio X (21 agosto)

Inquisizione: troppe fiction e pochi dati storici reali

Gothic, horror, noir e tante streghe: ecco gli ingredienti per avere successo quando si scrive di Inquisizione. O per farci dei film di cassetta. Con buona pace della storia. Quella vera. Se volessimo proporre a un produttore un film davvero originale e controcorrente sull’inquisizione, detto produttore ci darebbe dei pazzi perché lui non ha certo … Continua la lettura di Inquisizione: troppe fiction e pochi dati storici reali

La leggenda di Galileo e altri racconti anticlericali

Le leggende popolari sono strane misture con effetti curiosi. Sebbene i loro elementi storici possano essere mescolati a false affermazioni, esse spesso trasmettono una misura di verità. Questa è una delle ragioni per cui tali racconti continuano a essere ripetuti anche quando è ampiamente risaputo che omettono o inventano cose. Se riflettiamo sui loro temi … Continua la lettura di La leggenda di Galileo e altri racconti anticlericali

Storia. Il cosiddetto Risorgimento (28)

La liberazione dallo “straniero” austriaco era la cosa che interessava meno alla casta liberal-massonica che teneva Carlo Alberto praticamente in pugno. La Massoneria, a quel tempo fanaticamente anticattolica (ricordiamo che era stata trapiantata in Italia dai rivoluzionari francesi) teneva soprattutto a distruggere l’Austria “papista”. Nel Sudamerica, con la complicità interessata degli Usa, aveva promosso una … Continua la lettura di Storia. Il cosiddetto Risorgimento (28)

Storia. Umanesimo e Rinascimento (19)

Con la fine dell’anarchia feudale e l’avvento dei regni unitari (Francia, Inghilterra, Spagna) la situazione di endemica insicurezza cedette il posto a relativa pace e tranquillità di comunicazioni. La rivoluzione industriale medievale poté così esplodere in traffici, commerci e viaggi (di pellegrinaggio, di studio, di affari). L’aumentato benessere fece crescere la popolazione e sorsero i … Continua la lettura di Storia. Umanesimo e Rinascimento (19)

Storia. La seconda guerra mondiale (36)

L’Italia fu praticamente spinta tra le braccia di Hitler dalla miopia delle democrazie occidentali. La questione africana era per l’Italia di vitale importanza, ma Inghilterra e Francia (che, con gli Stati Uniti, praticamente egemonizzavano la Società delle Nazioni), gelose dei rispettivi interessi, ne ostacolarono in tutti i modi l’espansione nel continente nero. L’Italia procedette unilateralmente … Continua la lettura di Storia. La seconda guerra mondiale (36)

Storia. La guerra di Spagna (35)

La moda “fascista” dilagò in molti paesi europei Bulgaria, Romania, Portogallo e altri si diedero regimi del genere. Intanto Hitler si riappropriava dei bacini carboniferi della Ruhr e della Saar e dichiarava che la Germania avrebbe cessato di pagare i debiti di guerra. Nel frattempo avviava trattative con l’Urss. Si dimentica che è sempre la … Continua la lettura di Storia. La guerra di Spagna (35)

Storia. Il colonialismo (29)

L’ultima parte del secolo scorso vide l’affermarsi delle colonie in Africa e in Asia. Protagonista assoluta l’Inghilterra. Costrinse l’impero cinese, con le armi, ad acquistare per forza l’oppio che essa commerciava. Questo produsse sentimenti xenofobi che culminarono nella lotta clandestina a tutto ciò che era europeo. Ne fecero le spese i missionari e i cattolici … Continua la lettura di Storia. Il colonialismo (29)

Storia. Le insorgenze e la Restaurazione (26)

A questo punto accadde una cosa mai vista. I popoli d’Europa, cioè i civili e la gente comune, si sollevarono spontaneamente contro i Francesi. Si tenga presente che, prima, le guerre avevano riguardato solo i militari e si erano risolte o con un cambiamento dinastico o con qualche aggiustamento di confini. Gli Italiani, per esempio, … Continua la lettura di Storia. Le insorgenze e la Restaurazione (26)

Storia. Il martirio del Messico (34)

Nel 1926 il Messico cattolico insorgeva in armi contro il governo massonico e laicista appoggiato dagli Stati Uniti. La guerra civile terminava nel 1929 con la totale disfatta degli insorti. I manuali di storia amano insistere, per motivi ideologici, solo su alcune stragi. I “martiri” sarebbero dunque solo quelli che, per certi faziosi manualisti, sono … Continua la lettura di Storia. Il martirio del Messico (34)

Storia. Il dopoguerra della prima mondiale (33)

Con il cinema l’americanismo invadeva l’Europa. Le donne accorciavano i vestiti, tagliavano corti i capelli, guidavano l’aereo e l’auto. L’uomo dinamico e di successo, l’attore, l’affarista diventavano i modelli da imitare. La vita si democratizzava e diventava di massa, così come i modi e il linguaggio. Il mare, prima riservato ai malati, si trasformava in … Continua la lettura di Storia. Il dopoguerra della prima mondiale (33)

Storia. La cosiddetta Rivoluzione sovietica (32)

Come ha ricordato Solgenitsin l’impero zarista era economicamente florido, non aveva praticamente deficit né debito pubblico e i prigionieri politici in Siberia erano in numero molto inferiore a quello poi propagandato dal regime comunista. Il paternalismo zarista, anzi, faceva sì che i più venissero graziati. E si trattava in genere di terroristi nichilisti, decabristi, radicali, … Continua la lettura di Storia. La cosiddetta Rivoluzione sovietica (32)

Storia. La Grande Guerra (31)

Tutto cominciò, com’è noto, con l’assassinio dell’arciduca Francesco Ferdinando e di sua moglie a Sarajevo. Non era la prima volta che una testa coronata cadeva sotto i colpi di attentati, ma questa scatenò una guerra mai vista. Perché? Innanzitutto si trattava dell’erede al trono austroungarico, e Francesco Giuseppe era molto vecchio. In più l’arciduca era … Continua la lettura di Storia. La Grande Guerra (31)