Archivi categoria: tratta e sfruttamento

La scarsa percezione di essere sfruttate (Prostituzione Indoor)

Nonostante la mobilità continua cui sono sottoposte, gli orari massacranti e le forme di controllo, i servizi offerti e la percentuale di guadagno lasciata alle donne, fanno sì che chi si prostituisce al chiuso si senta, di fatto, meno vittima e più legata all’organizzazione di quanto avvenga sulla strada. Il fatto poi che spesso la … Continua la lettura di La scarsa percezione di essere sfruttate (Prostituzione Indoor)

Bibliografia generale ragionata – Richiedenti protezione internazionale e tratta delle persone

• AA.VV., La tratta di persone in Italia. Le norme di tutela delle vittime e di contrasto alla criminalità, Milano, Fraco Angeli, 2007 • AA.VV., Linee guida sul diritto alla residenza dei richiedenti e beneficiari di protezione internazionale, nella collana Quaderni del Servizio Centrale SPRAR, 2015 su www.serviziocentrale.it • AA.VV., Onore e destino, izzat r … Continua la lettura di Bibliografia generale ragionata – Richiedenti protezione internazionale e tratta delle persone

Prisca, 16 anni, vulnerabile e sfruttata

Prisca viene accolta nel gruppo appartamento per sole ragazze nella primavera del 2016, all’età di 16 anni. Quando arriva, direttamente dal CPSA, Centro di Primissima Accoglienza, è spaesata, confusa e sulla difensiva. Non capisce bene cosa stia succedendo. Non ha ben chiaro dove si trova e cosa le viene chiesto.Anche se di nazionalità nigeriana, non … Continua la lettura di Prisca, 16 anni, vulnerabile e sfruttata

La storia di Sandra: il coraggio di fidarsi, oggi c’è speranza.

L’OIM riceve una telefonata da parte di Sandra, ragazza nigeriana appena maggiorenne che racconta di essere arrivata da qualche giorno in Italia e che dichiara di trovarsi in un centro di accoglienza del nord. La giovane spiega di aver compreso l’informativa sulla tratta di esseri umani ascoltata il giorno del suo sbarco e ha il … Continua la lettura di La storia di Sandra: il coraggio di fidarsi, oggi c’è speranza.

Le connessioni normative in tema di tutela delle vittime di tratta e dei richiedenti protezione internazionale

La normativa di riferimento per il riconoscimento e l’accoglienza dei richiedenti lo status di beneficiario di protezione internazionale viene recepita a livello internazionale (pur con difformità applicative) in modo uniforme. Ogni Stato ha, invece, una propria normativa interna per quanto riguarda le vittime della tratta di esseri umani e la loro protezione. Anche se le … Continua la lettura di Le connessioni normative in tema di tutela delle vittime di tratta e dei richiedenti protezione internazionale

L’indagine sui migranti clandestini cinesi

Farò un esempio di una attività, ormai nella fase finale, che ci può aiutare a delineare quelle che sono le nostre difficoltà di intervento e le accresciute capacità organizzative delle organizzazioni criminali nel cercare di rendere impercettibile la presenza delle ragazze che si prostituiscono all’interno delle case. Di recente abbiamo concluso un’indagine su alcune case … Continua la lettura di L’indagine sui migranti clandestini cinesi

Rapporto 2019 sulla tratta nigeriana (e non solo) in Torino e provincia

ILLUSE, VENDUTE, SMISTATE COME MERCE E DISPERATE L’unità di strada dell’associazione Amici di Lazzaro: Dal 1999 l’associazione aiuta ed ascolta le donne vittime di tratta e sfruttamento, incontrandole con una unità mobile composta da 5-8 volontari. In strada offre informazioni sui percorsi di fuga, creando relazioni di sostegno ed ascolto che negli anni hanno portato … Continua la lettura di Rapporto 2019 sulla tratta nigeriana (e non solo) in Torino e provincia

La costruzione del consenso nella tratta delle donne

Credo che sia già abbastanza chiaro come la cosiddetta autonomia e libera scelta venga esercitata in presenza di gravi forme di condizionamento, che non sono solo quelle generali che possiamo tutti intuire: la povertà del terzo mondo, la mancanza di opportunità, l’oppressione delle donne, il desiderio di una vita migliore e quant’altro; si tratta invece … Continua la lettura di La costruzione del consenso nella tratta delle donne

Huan, mamma cinese. Liberata e sparita

Si era spostata in Cina e dopo due anni di matrimonio aveva partorito l’unico figlio concesso dalle leggi del Governo. Il marito all’inizio era un amore ma poi ha cominciato a bere, a giocare i soldi e a frequentare cattive compagnie. La sera quando rientrava picchiava Huan e gli chiedeva soldi. Così è avvenuto che … Continua la lettura di Huan, mamma cinese. Liberata e sparita

Rifugiati: protezione sussidiaria e i loro diritti

Viene considerata “persona ammissibile alla protezione sussidiaria il cittadino di un Paese terzo o apolide che non possiede i requisiti per essere riconosciuto come rifugiato ma nei cui confronti sussistono fondati motivi di ritenere che, se ritornasse nel Paese di origine o, nel caso di un apolide, se ritornasse nel Paese nel quale aveva precedentemente … Continua la lettura di Rifugiati: protezione sussidiaria e i loro diritti

La storia di Blessing

Blessing, nigeriana, contatta il personale dell’OIM telefonicamente e racconta di trovarsi presso la stazione di una grande città italiana. Singhiozza e fa fatica a parlare, ma spiega di avere ascoltato l’informativa sulla tratta degli esseri umani al momento dello sbarco avvenuto in Sicilia, ma di non avere allora considerato l’ipotesi di trovarsi in quella condizione. … Continua la lettura di La storia di Blessing

Il cristianesimo contro i sacrifici umani

“La distruzione culturale operata dal cristianesimo non è stata seconda a nessuno. Se oggi il Sud America è un continente integralmente cristiano, è perché i mores maiorum degli incas o degli aztechi sono stati fatti a pezzi”. Così Galli della Loggia nell’incontro col Cardinal Ratzinger organizzato a Roma dal Centro di orientamento politico (pubblicato sul … Continua la lettura di Il cristianesimo contro i sacrifici umani

Tratta per l’impiego in attività illecite

Spaccio di sostanze stupefacenti; vendita di prodotti contraffatti; borseggi; furti; vendita di merci rubate e altro. In questo tipo di sfruttamento e tratta vengono impiegati adulti e minorenni, in particolare maschi, originari del Nord Africa (area Maghreb), dell’Est Europa e del Sudamerica. Le minori, soprattutto rom, sono costrette a effettuare borseggi mentre i maschi sono … Continua la lettura di Tratta per l’impiego in attività illecite

I servizi del Sistema tratta

a) Servizi di emersione del fenomeno: ✓ Numero Verde Antitratta (800290290), aperto 24h, provvisto di una postazione centrale con collegamenti su tutto il territorio nazionale. ✓ Unità mobili (soprattutto in strada) e servizi per l’indoor, per lo sfruttamento a fini sessuali. Fanno prevenzione sanitaria attraverso distribuzione di materiale sanitario e informazione sulla tutela della salute. … Continua la lettura di I servizi del Sistema tratta

Fonti normative in materia di tratta e grave sfruttamento

Fonti internazionali • 1926 – Ginevra, firma della Convenzione sulla schiavitù della Società delle Nazioni. La schiavitù viene definita “… la condizione di un individuo sul quale si esercitano gli attributi del diritto di proprietà…”, la tratta come “…qualunque atto di cattura, di acquisto o di cessione d’un individuo allo scopo di ridurlo in schiavitù….” … Continua la lettura di Fonti normative in materia di tratta e grave sfruttamento

Tratta per matrimoni forzati/combinati

I matrimoni forzati sono sanzionati prevedendo limiti relativi all’età (vanno quindi indagati i matrimoni precoci) e alla mancanza di consenso da parte di uno o entrambi i coniugi. A normare la materia è la Dichiarazione dei Diritti Umani del 1948 all’articolo 16; la Cedaw, che fa riferimento alla Convenzione per l’eliminazione di tutte le forme … Continua la lettura di Tratta per matrimoni forzati/combinati

Prostituzione al chiuso: Come? E… quanto costa?

Un annuncio sul giornale di “servizio” (annunci immobiliari e/o economici) o di servizi specifici tra cui annunci a sfondo sessuale, a volte con inserti vietati ai minori. Giornali in bianco e nero o su carta patinata. Non solo. Biglietti sul tergicristallo delle auto e nelle buche delle lettere. Di tutto un po’, purché si sappia. … Continua la lettura di Prostituzione al chiuso: Come? E… quanto costa?

La ricerca sulla “prostituzione in appartamento”

Dagli inizi degli anni ’90 fino al 1998/2000, la prostituzione in appartamento coinvolgeva principalmente donne o transessuali italiane. Le straniere, pur presenti, non avevano niente a che vedere con il fenomeno della prostituzione caratterizzata da clandestinità e sfruttamento. Le nazionalità più rappresentate: Repubblica Dominicana, Colombia, Ungheria, Repubblica Ceca, Polonia, Russia, Ucraina. – Dal 2000 in … Continua la lettura di La ricerca sulla “prostituzione in appartamento”

Prostituzione al chiuso: Dove?

Nel nostro impegno contro la tratta e contro la disperazione di tante donne ci siamo imbattuti anche nella prostituzione al chiuso: soprattutto in case, preferibilmente con parcheggio comodo e sicuro. E dove sia garantita la privacy dei clienti. In quartieri periferici ma non troppo, non fatiscenti – bisogna lasciare la macchina senza timore che la … Continua la lettura di Prostituzione al chiuso: Dove?

Jennifer sperava un lavoro ha trovato dolore

Benin City (Nigeria), quando una coppia nigeriana le propone un lavoro da operaia in Italia, Jennifer firma un contratto : col suo lavoro si impegna a pagare circa 42.000 euro agli “intermediari” per il viaggio e tutte le pratiche. Arrivata in Italia con l’aereo, iniziano le prime sorprese: il lavoro non c’è, il passaporto le viene ritirato, … Continua la lettura di Jennifer sperava un lavoro ha trovato dolore

Da immigrato a sfruttato. L’esempio delle cinesi

Come Squadra Mobile, accertando questo meccanismo, abbiamo fatto un passo indietro e ricostruito il modus operandi che utilizzano queste persone (tratta delle cinesi). Iniziamo dall’arrivo in Italia delle persone clandestine: abbiamo verificato che in genere i clandestini giungono dietro pagamento di un prezzo per il viaggio. Arrivano dotati di passaporto, rilasciato in Cina con dei … Continua la lettura di Da immigrato a sfruttato. L’esempio delle cinesi

Ricerca sulla “Prostituzione indoor in Europa”.

A partire dalla mappatura del 2003, l’Europa ha visto un progressivo trasferimento della prostituzione dalle strade all’indoor, in seguito a una serie di cambiamenti politici e legislativi. Un po’ meno dei due terzi dei sex worker in Europa lavorano in appartamento. Il carattere più nascosto della prostituzione indoor e la sua diffusione geografica rendono più … Continua la lettura di Ricerca sulla “Prostituzione indoor in Europa”.

L’editto annulla il ricatto voodoo. Libere in Italia le schiave nigeriane

I video corrono di telefonino in telefonino. Chi non crede alle notizie che arrivano da Benin City può vederlo e sentirlo Oba Eware II mentre, davanti ad una platea di sacerdoti in rosso e di madri e nonne esultanti, pronuncia il solenne editto di annullamento di ogni giuramento dei riti voodoo e una potente fatwa … Continua la lettura di L’editto annulla il ricatto voodoo. Libere in Italia le schiave nigeriane

Il mercato degli ingressi nella tratta di esseri umani

Le reti si saldano con il mercato degli ingressi, alimentano, costruiscono, organizzano mercati del passaggio delle frontiere. Le ricerche sull’argomento, in particolare quelle di Sciortino, ci dicono che in gran parte dei casi non dobbiamo pensare alle grandi mafie transnazionali; possono anche essere organizzazioni molto più informali e casalinghe, piccoli gruppi, possono essere poco più … Continua la lettura di Il mercato degli ingressi nella tratta di esseri umani

Rischi Sanitari della Prostituzione Indoor

Rispetto alle problematiche sanitarie, cosa sanno e come si muovono le donne trafficate dell’indoor (in casa, nei locali, nei centri massaggi)? Dalle loro testimonianze emerge un quadro di donne informate, solo in parte, sui rischi che corrono di contrarre infezioni sessualmente trasmissibili. Molte di loro infatti pensano di non essere esposte a tale rischio nei … Continua la lettura di Rischi Sanitari della Prostituzione Indoor

L’indoor secondo la Squadra Mobile

Come Squadra Mobile abbiamo potuto notare negli ultimi tempi grandi cambiamenti nel fenomeno. Fino a pochi anni fa, infatti, la prostituzione in casa era riservata solamente ad una cerchia molto ristretta di persone, in genere di nazionalità italiana. In questi casi, seppur rari, si usavano i pied-à-terre, utilizzati dalle prostitute per cercare di rimanere il … Continua la lettura di L’indoor secondo la Squadra Mobile

Prostituzione al chiuso: Chi è coinvolto?

Donne, di oltre 40 diverse nazionalità e transessuali, queste ultime soprattutto italiane e sudamericane. Al chiuso ci sono loro. Secondo la stima di Carchedi e Tola sarebbero tra le 11.900 e le 15.500. Più al Nord che al Sud. Dai dati emersi dal convegno di Torino del 24 febbraio 2010 organizzato dal Gruppo Abele, tante … Continua la lettura di Prostituzione al chiuso: Chi è coinvolto?

Prostituzione Indoor: per chi e perchè?

Alcuni dati da una ricerca del Gruppo Abele sul tema della prostituzione al chiuso. La prostituzione Indoor (al chiusi) è per clienti impauriti, che vogliono disporre di più tempo che in strada e sentirsi tutelati. Per clienti dai 18 ai 70 anni, in gran parte italiani di ceto medio-alto, come li hanno definiti le donne … Continua la lettura di Prostituzione Indoor: per chi e perchè?

Cosa comporta lo status di rifugiato

Gli elementi per il riconoscimento dello status di rifugiato sono: 1) il timore “fondato” che deve accompagnarsi all’elemento della “fondatezza”; 2) la persecuzione. (vedi art. 7 d.lgs. n. 251/2007). Non è sufficiente la presenza di atti persecutori poiché occorre che questi siano riconducibili ai motivi indicati dalla Convenzione di Ginevra. Tali atti, così configurati, sono … Continua la lettura di Cosa comporta lo status di rifugiato

Quelle prostitute che si ribellano

Diciassette ragazze nigeriane hanno deciso di denunciare i propri aguzzini, ottenendo dal tribunale i beni che i loro sfruttatori avevano accumulato negli anni Conosco Isoke da un po’ di anni. Ha una bellezza rara. Con raro intendo non di quelle bellezze misurabili in forme, centimetri, quantità, foto. Bellezza come insieme di complessità, tracce, armonie. Isoke … Continua la lettura di Quelle prostitute che si ribellano