Come trovare il partner ideale?

Immaginiamo un’inchiesta di massa a un gruppo di ragazzi/e single che sognano di trovare un giorno il vero amore.

L’inchiesta avrebbe una sola domanda aperta: “Come ti piacerebbe che fosse la persona con cui ti vorresti sposare?”

Aiuta con un piccolo contributo
con PayPal Bancomat o Carta di credito:

La lista di virtù sarebbe sicuramente molto lunga: buona, intelligente, generosa, onesta, prudente, paziente, affettuosa, lavoratrice, responsabile, fedele, leale, forte…

SOSTIENI INIZIATIVE MISSIONARIE!
Con il tuo 5 per 1000 è semplice ed utilissimo.
Sul tuo 730, modello Unico, scrivi 97610280014

Alcuni/e segnalerebbero alcune caratteristiche un po’ più particolari, come sportiva, con buon gusto, che ami viaggiare, colta, che ami gli animali e la natura, che ami leggere, che balli bene.

C’è qualcosa di male nell’essere esigenti al momento di sognare il partner perfetto per noi? Assolutamente no. Dev’essere così. Ma l’esigenza con il/la futuro/a sposo/a dovrebbe essere esattamente la stessa che abbiamo nei nostri confronti.

Facciamo un esempio concreto: credete che un uomo intelligente, buono, responsabile e fedele si concentrerebbe su una ragazza con una minigonna cortissima, una scollatura generosa e un modo di parlare volgare e pieno di doppi sensi?

Sicuramente questo principe sognato, vedendo una ragazza che non si comporta come la “principessa” che anche lui sogna (con ogni diritto), se ne terrebbe alla larga.

IL TUO 5 per mille VALE MOLTISSIMO
per gli ultimi, per chi e' sfruttato, per difendere la vita
sul tuo 730, modello Unico,
scrivi il codice fiscale degli Amici di Lazzaro: 97610280014

 

Se è così buono e virtuoso, non trascorrerebbe neanche una notte con questa ragazza, perché un uomo “perfetto” non usa le donne.

La virtù chiama la virtù, il vizio chiama il vizio. Per questo si parla di circoli virtuosi o di circoli viziosi. Quando ci comportiamo in modo scorretto, questa azione porta come conseguenza un effetto negativo, e questo, a sua volta, genera un’altra cosa negativa e così via.

Lo stesso accade con la virtù. Sarebbe inaudito pensare che una persona con le caratteristiche menzionate si innamori davvero di qualcuno diametralmente opposto.

È molto raro vedere una donna prudente cadere tra le braccia di un ragazzo che si ubriaca al punto da perdere i sensi, o che una persona lavoratrice e responsabile ammiri qualcuno che passa di festa in festa fino all’alba e il giorno seguente manca all’università o inventa qualche scusa per non andare al lavoro perché è ancora in balia del doposbornia.

Se vogliamo davvero una persona virtuosa nella nostra vita – il che non vuol dire che sia perfetta –, allora dobbiamo lavorare anche noi per diventare la persona che ci piacerebbe avere come partner.

E non si tratta di fingere perché si innamorino di noi e poi tirar fuori la nostra vera personalità. Questo porterebbe solo molto dolore e un enorme insuccesso amoroso.

Si tratta invece di lottare ogni giorno per essere migliori, imparando a riconoscere i nostri difetti e cercando di migliorarli.

Questo ci insegnerà anche ad essere umili e caritatevoli con il prossimo e a capire che la perfezione in quanto tale non esiste, ma c’è una base minima di valori positivi e di virtù che permettono di continuare a crescere e di sviluppare quel circolo virtuoso che è un ingrediente necessario e imprescindibile per costruire un amore vero.

Dobbiamo essere esigenti con noi stessi. Pensiamo che tutto ciò che facciamo oggi avrà delle conseguenze – positive o negative – nel nostro futuro, immediato e non.

Dobbiamo essere la persona ideale che ci piacerebbe trovare per trascorrerci insieme il resto della nostra vita. Possiamo iniziare oggi.