Condividere il vangelo con i musulmani – suggerimenti

E’ molto facile al giorno d’oggi, avere un collega di lavoro o un vicino di casa musulmano, è molto facile camminare per la strada e incontrare persone che seguono l’Islam. Come possiamo fare a condividere con loro il messaggio del vangelo?

Considera la tua posizione in Cristo:

Chi eri prima di incontrare Gesù? quale era il tuo stile di vita prima di accettare il perdono che Dio ti ha offerto? Chi ti ha parlato di Gesù e in che modo hai posto la tua fede in Lui? Quali cambiamenti ha portato la tua decisione nella tua vita quotidiana?

I tuoi amici musulmani ascolteranno la testimonianza di quello che Dio ha fatto, e sta facendo nella tua vita, e il tuo vivere la fede sarà una potente testimonianza che potrà aprire la porta del loro cuore. L’amore è la chiave per raggiungere i musulmani con il vangelo, amore che tutti noi possiamo dimostrare offrendo la nostra sincera e disinteressata amicizia.

Ricordati che il mondo, vuole vedere qualcosa di diverso, le persone sono stanche di ascoltare parole, il mondo ha bisogno di vedere persone cambiate dalla potenza di Dio, persone che non soltanto dicono di essere, ma che dimostrano la loro fede nella vita quotidiana. Satana, con lo scopo di confondere e di allontanare le persone da Dio, offre tante alternative, tante falsificazioni della verità, ma non riuscirà mai a nascondere e a coprire la testimonianza di vite rinnovate da Gesù! Ricordati anche che il lavoro non è nelle nostre mani, ma nelle mani di Dio, solo lo Spirito Santo può convincere e cambiare le persone, lasciamolo lavorare! Prega, persevera, riposati in Dio e ubbidisci alla Sua volontà!

Cerca di conoscere i tuoi amici musulmani:

Non essere sorpreso di tutti i fraintendimenti che i musulmani hanno riguardo al Cristianesimo. Questi sono dovuti ad anni di insegnamenti errati e lavaggi del cervello. Tu devi cercare di sfruttare questi punti, e partendo da lì, spiegare le verità del vangelo. Guarda cosa fece Paolo ad Atene:

“Ateniesi, vedo che sotto ogni aspetto voi siete estremamente religiosi. Poiché, passando, e osservando gli oggetti del vostro culto, ho trovato anche un altare sul quale era scritto: Al dio sconosciuto. Orbene, ciò che voi adorate senza conoscerlo, io ve lo annuncio…” (Atti 17:22-23)

Dobbiamo ricordare che anche se i musulmani si definiscono “monoteisti”, “adoratori del vero e unico Dio, il Dio di Abramo”, in realtà, come gli ateniesi al tempo di Paolo, adorano quello che non conoscono. E’ vero che esistono termini in comune tra noi e loro, ma è importante sottolineare che il significato di questi termini, è completamente diverso e a volte opposto. Dobbiamo anche sottolineare che purtroppo le differenze esistono soprattutto nei termini più importanti e basilari: Dio, Gesù, Spirito Santo, peccato, salvezza, paradiso ecc…

Per questi motivi credo sia molto importante conoscere la loro fede, ma non credo sia necessario essere esperti in Islam per evangelizzare i musulmani.

Ti consiglio di leggere libri e di informarti sulla loro cultura e il loro modo di vivere e di concepire le cose.

Come linee generali, possiamo dire che è importante rispettare i musulmani in quanto individui, è necessario rispettare le loro usanze, ad esempio, ricordati che i musulmani non mangiano carne di maiale e non bevono bevande alcoliche. Il tuo scopo è di parlare di Gesù e non di criticare il Corano o Maometto. Se sarai pronto a testimoniare con franchezza di Gesù, non ci sarà spazio per discussioni inutili e litigi, il tuo amico sarà aperto ed interessato ad ascoltare quello che tu gli vorrai dire. Solo quanto tu avrai costruito una base di amicizia e di rispetto, il tuo amico sarà desideroso di ascoltarti, solo allora lo Spirito Santo sarà libero di operare nella sua vita. Ricordati che la persona che ti sta davanti è una persona per la quale Gesù è morto sulla croce, è una persona amata e rispettata da Dio, ne più ne meno di te. Dio ci ritiene degni di rispetto, al punto di lasciarci la libertà di decidere per il nostro futuro eterno, non disprezziamo quello che Dio rispetta!

La Parola incarnata:

Quello che serve ai tuoi amici è avere un incontro reale e personale con la Parola di Dio!

La parola di Dio deve prima di tutto operare in te, ti deve cambiare, modellare e guidare per la via che il Signore vuole farti fare. Anche tu, se vuoi essere un testimone di Gesù, la Parola di Dio diventata carne, devi essere riempito da Lui e fare quello che Lui vuole farti fare. “Come il Padre ha mandato me, anch’io mando voi!” Con la tua vita devi essere una testimonianza vivente e come Gesù, portare agli uomini la speranza che si trova solo nel vangelo di Dio!

I musulmani devono avere un incontro con la Parola scritta di Dio. Come loro, noi siamo persone di rivelazione, cioè crediamo alla rivelazione di Dio che ci è stata comunicata attraverso il Libro. I musulmani ci considerano “la gente del Libro”, riferendosi al fatto che noi crediamo nella Bibbia come Parola di Dio rivelata all’umanità.

Usa la Bibbia e lascia che essa parli al tuo posto! La parola di Dio è vivente ed efficace (Ebrei 4: 12). Se la Parola di Dio è vivente, fa in modo che essa possa agire con libertà e potenza nella vita dei tuoi amici. “…ma questi sono stati scritti, affinché crediate che Gesù è il Cristo, il figlio di Dio, e, affinché, credendo, abbiate vita nel Suo nome”. (Giovanni 20: 31) Se è possibile offri l’opportunità al tuo amico di leggere e studiare la Bibbia insieme a te. Regalagli una copia della Parola di Dio e lascia che egli possa scoprire le verità bibliche da solo, sii però pronto a spiegare e a chiarire i dubbi che può avere. La Parola di Dio lo può toccare e sfidare, questo non significa che crederà a quello che legge, ma è sempre un seme che il Signore avrà messo nel suo cuore e che potrà portare frutto. Continua a pregare per lui con perseveranza e lasciati guidare dallo Spirito Santo durante la testimonianza.

I musulmani hanno bisogno di vedere la tua vita cambiata da Gesù, come abbiamo già detto, hanno bisogno di vedere che quello che predichi è la realtà della tua vita e non soltanto finzione e formalismo religioso.

I musulmani saranno cambiati nel vedere il tuo rapporto con Dio e dall’amore che dimostrerai nella tua vita quotidiana. Il primo vangelo che probabilmente leggeranno è quello scritto nelle pagine della tua vita!

Secondo le statistiche i musulmani giungono alla fede in Cristo principalmente attraverso il contatto con la Parola di Dio o attraverso rivelazioni particolari di Gesù Cristo.