Il 10 settembre di Madre Teresa di Calcutta

Martedì 10 settembre 1946, durante il viaggio in treno, ebbe un incontro mistico con Cristo. Benché determinata a non rivelare mai i particolari, in seguito rivelò:

Il 10 settembre 1946, mentre ero in treno diretta a Darjeeling per fare gli esercizi spirituali, sentii la “chiamata dentro la chiamata”. Gesù, dentro di me, mi chiedeva la disponibilità a lasciare tutto e a fare il suo lavoro nei sobborghi, per servire i più poveri. Quella voce si fece sentire varie volte nei due anni successivi. Io provai ad avanzare perplessità: “Mio Gesù, quello che mi chiedi è troppo grande per me. Riesco a malapena a comprendere la metà delle cose che desideri. Non sono degna, sono peccatrice, sono debole. Vai, Gesù, e cerca un’anima più degna e più generosa”. Ma più pregavo, più diventava chiara la voce nel mio cuore. Essa mi diceva: “Hai sempre affermato: fa’ di me cio’ che vuoi! Ora voglio agire. Lasciami fare, mia piccola sposa, mia piccola cara. Non temere, io sarò sempre con te … Lasciami agire, non respingermi. Confida in me con amore, confida in me ciecamente”.

Aiuta con un piccolo contributo
con PayPal Bancomat o Carta di credito:

“Fu una chiamata in seno alla mia vocazione, una seconda chiamata. Fu una vocazione a lasciare persino Loreto, dov’ero molto felice, e andare nelle strade per servire i più poveri dei poveri. Fu in quel treno che sentii la chiamata a rinunciare a tutto e a seguirLo nei bassi fondi, per servirLo nei più poveri tra i poveri… Sapevo che quella era la Sua volontà e che dovevo seguirLo. Non c’era dubbio che quella sarebbe stata la sua opera”.
Madre Teresa di Calcutta

SOSTIENI INIZIATIVE MISSIONARIE!
Con il tuo 5 per 1000 è semplice ed utilissimo.
Sul tuo 730, modello Unico, scrivi 97610280014