Intervista con l’Anticristo

san michele2[Campo lungo sulla città, poi figura intera nel lussuoso salotto dove l’intervistatrice ed il suo ospite sono seduti su due poltrone. Lei è vestita elegantemente, con un tailleur beige, lui in giacca scura dal taglio sportivo e cravatta. Piano medio sull’intervistatrice.]

Buongiorno ai nostri ascoltatori. Siamo nell’appartamento di quello che ormai, dopo l’outing del mese scorso, è per tutti l’Anticristo.

SE PUOI.... AIUTACI:

[Primo piano sull’Anticristo, che saluta il pubblico con un sorriso e un cenno della testa.] Questa è la prima intervista esclusiva che Lei rilascia alla nostra rete.

Signor Anticristo, cosa l’ha spinta a rivelare il suo ruolo?

Si tratta di una decisione presa d’accordo con i miei collaboratori e maestri. Riteniamo che ormai i tempi siano maturi perchè noi possiamo avere un ruolo di primo piano nella società, dato che oramai i vecchi tabù e resistenze si sono dissolti e l’umanità si è scrollata di dosso le antiche superstizioni.

Qualcuno dice che è perchè la fine del mondo è vicina Si tratta solo di illazioni e strumentalizzazioni, che derivano da scarsa informazione e travisamenti malevoli. La fine del mondo non è più vicina nè più lontana di quanto non lo fosse in precedenza.

Il fatto di uscire dall’anonimato e di rivelarsi, cosa significa per lei?

************************************ IL TUO 5 per mille PER I POVERI per gli ultimi, per chi e' sfruttato, per difendere la vita sul tuo 730, modello Unico, metti il codice fiscale degli Amici di Lazzaro: 97610280014 ****************

 

Che ora saremo molto più liberi di portare il nostro messaggio, che fino ad ora la censura del potere ecclesiastico ci aveva impedito di esprimere. Fino a poco fa per condurre la nostra lotta di liberazione dall’oppressione clericale eravamo obbligati a servirci di organizzazioni paravento. Abbiamo atteso a lungo che maturasse una libertà tale da permetterci di parlare senza infrangimenti. Ora, finalmente, si può fare. La maggioranza della gente è disposta ad ascoltarci e darci fiducia, perchè noi siamo portatori di una proposta nuova, moderna, che porterà all’umanità progresso, gloria e felicità.

Ha parlato di organizzazioni. Quali sarebbero?

No comment.

[La telecamera inquadra l’Anticristo di spalle, si sofferma brevemente su una libreria]

Essendo Dio onnisciente, non definirebbe la sua “Una battaglia disperata”?

Affatto. E’ la propaganda cristiana che la definisce tale: ma si tratta di un cumulo di bugie. In effetti, noi sappiamo per certo, basandoci anche sugli ultimi sondaggi, che la vittoria finale sarà nostra. La preoccupazione stessa di Dio, il fatto che sia voluto intervenire in prima persona in questa campagna dimostra che non è in vantaggio ma anzi deve recuperare posizioni. Sono le regole di questo confronto, che lui stesso ha stabilito, che fanno rimanere nell’incertezza. Noi abbiamo insistito fino all’ultimo per abolire il libero arbitrio e sostituirlo con un’altra legge più dignitosa e rispettosa delle potenze celesti, ma alla fine non ha voluto.

[Primo piano dell’intervistatrice]

Cos’ha contro Dio?

[Primo piano dell’Anticristo  poi, mentre parla, dettaglio sulle sue mani] Concepisce il suo essere come assoluto, e non lascia nessuno spazio alla società, a quanti lo meriterebbero per il ruolo avuto nella costruzione dell’Universo. Si è fatto le sue leggi fisiche ad personam, imponendole al resto della creazione. E’ legato a chiari interessi personali, e non dimentichiamo che a seguito dell’Incarnazione tutti i suoi principali collaboratori e lui stesso hanno subìto condanne definitive. Ha affidato ad angeli incompetenti il lavoro, mentre ha negato il giusto riconoscimento a chi si è speso moltissimo per avere un Cosmo funzionante. Ma dico, ha visto le galassie a spirale? Le pare una buona progettazione, quella? Per non parlare dell’energia spesa a creare l’Uomo, che sarebbe stata meglio impiegata nella riorganizzazione delle schiere angeliche.

Però, se permette…

Sì, certamente, capisco che si senta parte in causa. E’ proprio quello che sostengo: le caratteristiche uniche dell’uomo sarebbero meglio espresse con un Essere non divino ma anche potentissimo, vicino all’uomo ma anche superiore. Un Essere che ha sempre dato all’uomo le cose che chiedeva, venendo quando invocato. Un  Essere che ha fatto della lotta contro il Potere e dell’amore per l’umanità la sua ragione di vita.

[Piano medio, poi Piano americano fino alla fine dell’intervista] Quindi il fatto che la sua parte sia sempre stata vista come il “male”…

Si tratta di una concezione superata. Cos’è il male? Cos’è la verità? Sono concetti relativi. Indicandoci come malvagi si pretende di dare un giudizio su di noi, un giudizio arbitrario, che noi respingiamo con forza. E’chiusura al nuovo, al diverso. Oggi, questo non è accettabile.

Per finire: quali sono i suoi progetti?

Continuare la nostra battaglia contro l’oscurantismo, per un domani migliore. Anche voi che ci ascoltate potete portare il vostro contributo. Seguite chi porta la luce. Quando avremo sconfitto Dio, il mondo sarà vostro. Avrete ricchezze e libertà sessuali, senza nessun limite imposto: sarete come dèi. Aderite al nostro programma, e non ve ne pentirete.

Torniamo in studio. Politica estera…