Cyberbullismo: Sindrome di Hikikomori

Hikikomori letteralmente “stare in disparte, isolarsi” è un termine giapponese che si riferisce a coloro che hanno scelto di ritirarsi dalla vita sociale, spesso cercando livelli estremi di isolamento. Il fenomeno, già presente in Giappone dalla seconda metà degli anni ottanta, ha incominciato a diffondersi nell’ultimo decennio anche negli Stati Uniti e in Europa. Solo … Continua la lettura di Cyberbullismo: Sindrome di Hikikomori

Cyberbullismo: gesti suicidari

Vi sono diverse discussioni scientifiche in corso, relativamente ai comportamenti dello spettro suicidario ed Internet. L’aspetto che preoccupa maggiormente è il cosiddetto: “net suicidio” o “Internet suicidio” caratterizzato da un patto suicidario stretto tra sconosciuti che si accordano per realizzare il loro suicidio attraverso Internet. Un altro termine che riguarda il suicidio ed Internet è … Continua la lettura di Cyberbullismo: gesti suicidari

Internet-Addiction, Gioco d’Azzardo. Droghe senza sostanza: Cyberbullismo

Il termine “Cyberbullismo” fu coniato dall’educatore canadese Bill Belsey nel 2002 e venne definito come quella forma di prevaricazione volontaria e ripetuta nel tempo, attuata mediante uno strumento elettronico, perpetuata contro un singolo o un gruppo con l’obiettivo di ferire e mettere a disagio la vittima di tale comportamento, che non riesce a difendersi. Spesso … Continua la lettura di Internet-Addiction, Gioco d’Azzardo. Droghe senza sostanza: Cyberbullismo

Internet-Addiction, Gioco d’Azzardo. Droghe senza sostanza: La distorsione del tempo e dello spazio

Il tempo digitale è più denso, “è come un letto a castello anziché a due piazze”. Basti pensare al modo frenetico in cui si leggono le pagine sul web, al multitasking che ci viene imposto dai tempi della rete. Veniamo continuamente iperstimolati: passiamo dai siti, all’email, alle notizie, ai video, ai social. Poiché le attese … Continua la lettura di Internet-Addiction, Gioco d’Azzardo. Droghe senza sostanza: La distorsione del tempo e dello spazio

Internet-Addiction, Gioco d’Azzardo. Droghe senza sostanza: Segni e sintomi della dipendenza da rete

I segni ed i sintomi dell’Internet Addiction Disorder variano da persona a persona e non esistono degli indicatori oggettivi (es. numero di ore al giorno passate su internet) della patologia. Ma ci sono alcuni segnali generici di allarme del fatto che l’utilizzo di internet possa essere problematico: Perdere consapevolezza del tempo passato online. Quando si … Continua la lettura di Internet-Addiction, Gioco d’Azzardo. Droghe senza sostanza: Segni e sintomi della dipendenza da rete

Internet-Addiction, Gioco d’Azzardo. Droghe senza sostanza: capire l’Internet-Addiction

La dipendenza da internet o le dipendenze da internet? La dipendenza da Internet, conosciuta anche come dipendenza da Rete, da computer, o Internet Addiction Disorder (IAD), indica non una ma varie situazioni problematiche. Goldberg stesso aveva descritto 5 sottotipi di dipendenza da Internet: La “Cybersexual Addiction”, che individua un uso compulsivo di siti dedicati al … Continua la lettura di Internet-Addiction, Gioco d’Azzardo. Droghe senza sostanza: capire l’Internet-Addiction

Internet-Addiction, Gioco d’Azzardo. Droghe senza sostanza: Internet e il rischio psicopatologico

Internet fa ormai parte della vita quotidiana di milioni di persone. Nelle famiglie sono spesso presenti diversi strumenti per navigare, come PC, smartphone, tablet, videogiochi, utilizzati con una crescente autonomia anche dai minori. Nel nostro paese il traffico Internet è aumentato di 20 volte rispetto al 2005 e, nel 2012, il traffico dati su reti … Continua la lettura di Internet-Addiction, Gioco d’Azzardo. Droghe senza sostanza: Internet e il rischio psicopatologico

Internet-Addiction, Gioco d’Azzardo. Droghe senza sostanza: Classificazione

I termini “nuove dipendenze”, o “dipendenze senza sostanza”, o “dipendenze comportamentali” si riferiscono allo sviluppo di comportamenti assuefattivi in assenza dell’assunzione di qualsiasi sostanza. Tra di essi possiamo annoverare il gioco d’azzardo patologico, lo shopping compulsivo, le “new technologies & Internet addiction” (dipendenza da TV, Internet, social networks, videogiochi), la dipendenza dal lavoro (workaholism), la … Continua la lettura di Internet-Addiction, Gioco d’Azzardo. Droghe senza sostanza: Classificazione

Condividere il vangelo con i musulmani – suggerimenti

E’ molto facile al giorno d’oggi, avere un collega di lavoro o un vicino di casa musulmano, è molto facile camminare per la strada e incontrare persone che seguono l’Islam. Come possiamo fare a condividere con loro il messaggio del vangelo? Considera la tua posizione in Cristo: Chi eri prima di incontrare Gesù? quale era … Continua la lettura di Condividere il vangelo con i musulmani – suggerimenti

Le parole, l’antilingua e l’antifamiglia

Le parole sono cose strane: possono essere astratte, ma anche concrete, percepibili dall’udito o dalla vista, leggere oppure pesanti, capaci di ferire oppure di guarire, di comunicare o di scomunicare, di trasmettere o di interrompere una comunicazione, possono ordinare (in tutti i sensi di questo verbo) o confondere e provocare disordine, essere comprensibili o incomprensibili … Continua la lettura di Le parole, l’antilingua e l’antifamiglia

La biologia dice il vero: famiglia non “famiglie”

La domanda di fondo da cui partire nella nostra indagine se esistano o meno dei “determinanti neurobiologici” dell’identità sessuata, che – detto in termini più semplici – significa se la strutturazione anatomo funzionale del cervello maschile è in tutto identica a quella del cervello femminile, è se essere maschio o essere femmina sia una strutturazione … Continua la lettura di La biologia dice il vero: famiglia non “famiglie”

Essere genitori oggi

Quando nel gennaio 2011, in occasione di un dibattito pubblico, dissi che a breve, con mia moglie, avremmo partorito, la gente rise pensando ad una spiritosa provocazione. Nella realtà non saprei trovare un modo diverso per descrivere la nostra esperienza. La fisiologia femminile è strutturata in modo tale da poter affrontare in modo assolutamente autonomo … Continua la lettura di Essere genitori oggi

Convertiti: le sorprese di Dio del XX secolo

Un poeta francese, ateo e materialista, nemico giurato di Cristo e della Chiesa, che come può sbeffeggia, cerca la pace che la sua vita dissoluta non gli dà in un bosco e, leggendo la Divina Commedia, inizia a dubitare della sue certezze. Si convertirà. Così come nel cuore di un picchiatore della polizia sovietica fa … Continua la lettura di Convertiti: le sorprese di Dio del XX secolo

Nell’incontrare l’Islam il Cristianesimo non dimentichi la propria diversita’

Quale status può essere assegnato all’Islam dalla teologia cristiana? Si tratta di una religione rivelata o di una religione naturale? Secondo la teologia cristiana, gli esseri umani si suddividono come segue. Alcuni fanno parte dell’Alleanza detta di Noè: grazie a quest’alleanza gli uomini possono prendere coscienza della legge di natura, formandosi un’idea del divino nell’ambito … Continua la lettura di Nell’incontrare l’Islam il Cristianesimo non dimentichi la propria diversita’

Musulmani convertiti a Cristo, malvisti dalla Umma e dalle comunita’ cristiane

Mohammed Christophe Bilek lancia un appello ai musulmani perché difendano la libertà di coscienza e il diritto di un musulmano a cambiare la sua religione, allo stesso modo in cui esiste il diritto di un cristiano ad abbracciare la religione islamica. Nello stesso tempo, egli chiede ai cristiani di non emarginare i convertiti e lavorare … Continua la lettura di Musulmani convertiti a Cristo, malvisti dalla Umma e dalle comunita’ cristiane

Noi ex musulmani viviamo nel terrore

Milano – «Il mio nome e’ Hamid Laabidi. Il giorno che mi sono battezzato e’ il 25 aprile 1997». Comincia cosi’ il racconto di un uomo di origine marocchina che ha compiuto un percorso di fede per il quale tanti musulmani, anche in Italia, rischiano la persecuzione. Al Giornale Hamid, mediatore culturale di 42 anni, … Continua la lettura di Noi ex musulmani viviamo nel terrore

Le preghiere dell’Angelo a Fatima

Preghiera del Perdono « Dio mio, io credo, adoro, spero e Vi amo. Io Vi domando perdono per coloro che non credono, non adorano, non sperano, non Vi amano. » I veggenti dissero che questa preghiera fu insegnata loro nella prima apparizione di Fatima, nella primavera del 1916, da un angelo che si faceva chiamare … Continua la lettura di Le preghiere dell’Angelo a Fatima

Domenico, il ragazzo santo

«Presto, venga con me»  Dicembre 1856. L’aria è fredda perché è già scesa la notte. Don Bosco, nel suo ufficio, sta rispondendo alle lettere arrivate in giornata, di benefattori, di gente che chiede preghiere, di ragazzi che sono stati suoi amici all’Oratorio e vogliono continuare a parlare con lui. Qualcuno bussa alla porta. – Avanti, … Continua la lettura di Domenico, il ragazzo santo

Fatima: i fatti, i luoghi, i tempi

Il resoconto del fatto più importante del secolo scorso: le apparizioni di Fatima. Suggellate dal miracolo del sole, osservato da decine di migliaia di persone, distanti anche 40 chilometri.   La primavera del 1916. In una zona centrale del Portogallo, angolo d’Europa dove il terribile conflitto in corso non arriva e non arriverà, tre fanciulli, … Continua la lettura di Fatima: i fatti, i luoghi, i tempi

La Madre ci chiama (Giovanni Paolo II a Fatima)

1. “E da quel momento il discepolo la prese nella sua casa” (Gv 19,27). Con queste parole si chiuse il Vangelo dell’odierna liturgia a Fatima. Il nome del discepolo era Giovanni. Proprio lui, Giovanni, figlio di Zebedeo, apostolo ed evangelista, sentì dall’alto della croce le parole di Cristo: “Ecco la tua madre”. Prima invece Cristo … Continua la lettura di La Madre ci chiama (Giovanni Paolo II a Fatima)