Tutti gli articoli di Davide

Cosa sono le Mutilazioni Genitali Femminili?

Le Agenzie dell’ONU preposte alla promozione dei Diritti di salute riproduttiva – Organizzazione Mondiale della Sanità, UNICEF e UNFPA – dichiarano che: “la mutilazione genitale femminile comprende tutte le procedure che includono la rimozione parziale o totale dei genitali femminili per ragioni culturali o altre ragioni non terapeutiche”. Attraverso le mutilazioni sessuali, la comunità mostra … Continua la lettura di Cosa sono le Mutilazioni Genitali Femminili?

Quanti tipi di Mutilazione Genitale Femminile?

L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha stabilito una precisa classificazione dei diversi tipi di MGF. Tipo I : ClitoridectomiaRimozione parziale o totale del clitoride e/o del prepuzio clitorideo. Tipo II : EscissioneRimozione parziale o totale del clitoride e delle piccole labbra con o senza asportazione delle grandi labbra. Tipo III : InfibulazioneRestringimento dell’orifizio vaginale con chiusura … Continua la lettura di Quanti tipi di Mutilazione Genitale Femminile?

Perché si praticano le Mutilazioni Genitali Femminili?

Esistono molte ragioni che vengono addotte per la perpetuazione della pratica: un insieme di miti, convinzioni, codici di condotta e valori, che alcuni collegano a dettami religiosi, altri ad istituti tradizionali tramandati nel corso dei secoli. Le MGF, tra le comunità che le praticano, sono considerate una tradizione molto antica da perpetuare. In contesti di … Continua la lettura di Perché si praticano le Mutilazioni Genitali Femminili?

MGF: diffusione della pratica nel mondo e in Italia

In Italia si stima in un intervallo tra 60.000 e 81.000 il numero di donne attualmente presenti che sono state sottoposte durante l’infanzia a una forma di mutilazione genitale. Il gruppo maggiormente colpito è quello nigeriano (anche se il fenomeno è in grande calo nel paese di orgine) che, insieme a quello egiziano, costituisce oltre … Continua la lettura di MGF: diffusione della pratica nel mondo e in Italia

Mutilazioni genitali femminili: dati e trends 2018

Secondo le stime dell’OMS attualmente sono circa 200 milioni le donne che hanno subìto una mutilazione genitale e vivono prevalentemente in 30 Paesi. Tra queste, più di 44 milioni sono bambine e ragazze con meno di 15 anni: in molti Paesi, infatti, “il taglio” viene praticato entro i primi cinque anni di vita della bambina. … Continua la lettura di Mutilazioni genitali femminili: dati e trends 2018

La legislazione italiana sulle MGF

A partire dagli anni Novanta i governi, sia delle aree geografiche in cui la pratica è diffusa sia delle aree in cui la pratica rientra perché effettuata dalla popolazione immigrata, hanno iniziato ad intervenire nella lotta alle MGF con strumenti giuridici. La maggior parte dei paesi, europei e extraeuropei, puniscono le MGF nella fattispecie di … Continua la lettura di La legislazione italiana sulle MGF

La cura ginecologica delle donne con MGF

In presenza di MGF la visita ginecologica appare complessa e spesso percepita come invasiva, specie nelle donne infibulate. Va quindi spiegato bene in che cosa consiste e come viene svolta. Si deve procedere solo dopo aver ottenuto, come da prassi, il consenso della donna, e qualora la paziente lo richieda, la visita si deve interrompere, … Continua la lettura di La cura ginecologica delle donne con MGF

La deinfibulazione

È fondamentale offrire alla donna con MGF di tipo III la possibilità di accedere alla deinfibulazione presso una struttura sanitaria appropriata e competente, coinvolgendo anche il partner. La deinfibulazione riduce le infezioni urinarie, i dolori mestruali, e i dolori nei rapporti sessuali. Facilita le visite ginecologiche e diminuisce l’incidenza di taglio cesareo al momento del … Continua la lettura di La deinfibulazione

MGF e gravidanza

Nelle donne infibulate in gravidanza, oltre alla difficoltà di effettuare controlli ginecologici in quanto è impossibile introdurre lo speculum, si possono sviluppare infezioni urinarie e vaginali tali da compromettere la gravidanza stessa. Durante il parto il tessuto reso anelastico dalla cicatrice può impedire la dilatazione del canale da parto e causare gravi problemi sia per … Continua la lettura di MGF e gravidanza

Aspetti psicologici delle MGF

Gli effetti psicologici delle MGF sono difficili da valutare dal momento che il vissuto delle bambine sottoposte alla pratica può variare in base al contesto e all’età.Le mutilazioni genitali femminili possono indebolire l’equilibrio psicologico e causare traumi che pregiudicano l’equilibrio esistenziale delle ragazze, invalidando le loro relazioni affettive durante tutto l’arco della vita. I motivi … Continua la lettura di Aspetti psicologici delle MGF

Cos’è il matrimonio forzato?

Per matrimonio forzato, secondo la definizione della Convenzione di Istanbul,si intende “l’atto intenzionale di costringere un adulto/a o un bambino/a a contrarre matrimonio… il fatto di attirare intenzionalmente con l’inganno un/una adulto/a o un bambino/a sul territorio di una Parte o di uno Stato diverso da quello in cui risiede, allo scopo di costringerlo a … Continua la lettura di Cos’è il matrimonio forzato?

La legislazione italiana sui matrimoni forzati

La legislazione italiana non contiene riferimenti espliciti al “matrimonio forzato”. Tuttavia, consente di affrontare questo reato attraverso altri strumenti giuridici, in particolare la previsione del reato di maltrattamenti in famiglia (art. 572 del Codice Penale). Va ricordato però che l’Italia ha ratificato la Convenzione di Istanbul il 27 giugno 2013 (Legge n. 77). L’articolo 42 … Continua la lettura di La legislazione italiana sui matrimoni forzati

Glossario informativo sulle pratiche tradizionali dannose

La malattia, presso alcune comunità viene concepita come il risultato della rottura di un equilibrio interno all’individuo, o tra esso e l’ambiente in cui vive, reale o immaginario. E da sempre la medicina tradizionale riempie lo spazio della prevenzione e cura delle malattie.Le Pratiche Tradizionali sono modi abituali di agire di una persona, di gruppo … Continua la lettura di Glossario informativo sulle pratiche tradizionali dannose

Le donne portatrici di MGF: valutazione del rischio

Il set di indicatori necessari alla determinazione di un punteggio di probabilità di relazionarsi con una donna portatrice di MGF – posto da 1 a 6 ed eventualmente riclassificabile in alto, medio, basso – si avvale di informazioni reperite nei paesi di provenienza e riferibili: – Alla prevalenza stimata come rapporto fra il numero di … Continua la lettura di Le donne portatrici di MGF: valutazione del rischio

Le bambine a rischio di subire MGF

Poche nazionalità, ma molte delle quali con elevata prevalenza, mutilano le figlie prima del compimento del quinto anno d’età, non di rado nel primo anno. Per contro sono molto poco frequenti mutilazioni in età successiva ai 10 anni, a parte per le donne provenienti dalla Repubblica centrafricana e in parte dall’Egitto. In effetti la gran … Continua la lettura di Le bambine a rischio di subire MGF

I matrimoni precoci o forzati: valutazione del rischio

La valutazione del rischio di matrimoni forzati consente procedure meno quantificabili di quelle relative alle MGF e non può quindi essere circoscritta alla mera ricostruzione di un punteggio. Mancano statistiche ufficiali nei paesi d’origine, e le motivazioni che spingono i genitori al matrimonio delle proprie figlie implicano uno sguardo più articolato e statisticamente meno trattabile. … Continua la lettura di I matrimoni precoci o forzati: valutazione del rischio

Le devadasi indiane: da servitrici di Dio a schiave degli uomini

L’India. Un paese dal grande fascino, ma dalle mille contraddizioni: da un lato primati nelle scienze e nella tecnologia, economia in forte sviluppo e grande diversità culturale e religiosa, dall’altro i fenomeni di fanatismo religioso e odio sociale, la povertà assoluta di gran parte della popolazione, il permanere del sistema delle caste e di tradizioni … Continua la lettura di Le devadasi indiane: da servitrici di Dio a schiave degli uomini

Prisca, 16 anni, vulnerabile e sfruttata

Prisca viene accolta nel gruppo appartamento per sole ragazze nella primavera del 2016, all’età di 16 anni. Quando arriva, direttamente dal CPSA, Centro di Primissima Accoglienza, è spaesata, confusa e sulla difensiva. Non capisce bene cosa stia succedendo. Non ha ben chiaro dove si trova e cosa le viene chiesto.Anche se di nazionalità nigeriana, non … Continua la lettura di Prisca, 16 anni, vulnerabile e sfruttata

Devadasi: bambine e giovani donne sfruttate in nome della tradizione

“Sono nata devadasi. Non per mia scelta. La mia casta è così bassa e io così povera. Un tempo sarei stata una danzatrice al servizio delle divinità installate nei templi. Oggi non più. Oltre alla danza mi viene insegnato come servire e assecondare l´uomo ricco che presto mi verrà a prendere e farà di me … Continua la lettura di Devadasi: bambine e giovani donne sfruttate in nome della tradizione

Ludopatia e gioco d’azzardo: una dipendenza in aumento

Tra le dipendenze un discorso a parte merita il gioco d’azzardo, su cui recentemente si è riaccesa la polemica tra quanti volevano porre un deciso argine al dilagare dell’azzardo e quanti con le motivazioni più disparate (che celano in realtà precisi interessi) si battevano per lasciare immutato il quadro. Secondo i dati di Avviso Pubblico, … Continua la lettura di Ludopatia e gioco d’azzardo: una dipendenza in aumento