Le buone maniere nella vita morale

Nancy Sherman ha voluto condividere con ZENIT il suo pensiero su come una “estetica del carattere” sia in grado di influenzarci e su come le buone maniere ci possano aiutare a crescere in una vita virtuosa. Cosa intende per “l’immagine e la sensazione della virtù”? Sherman: Con l’espressione “immagine e sensazione della virtù”, cerco di … Continua la lettura di Le buone maniere nella vita morale

Don Milani: un grande amore a Dio e alla Chiesa Cattolica

Aveva un grande senso religioso della vita, alimentato dallo studio della Parola di Dio. Capiva i segni dei tempi. Diceva che questi ultimi vanno considerati messaggi che Dio ci offre per meglio comprendere quale deve essere il nostro ruolo nella realtà che viviamo. “(…) La lezione della storia è lezione di Dio perché è Dio … Continua la lettura di Don Milani: un grande amore a Dio e alla Chiesa Cattolica

Pastorale per la liberazione delle donne di strada

Pastorale per la liberazione delle donne di strada L’approccio del «cliente» alle donne di strada è fatto dal suo veicolo, che viene usato anche come luogo del commercio sessuale. Una pastorale della strada deve prendere in esame pure queste situazioni, purtroppo ordinarie, e rivolgere grande sollecitudine verso chi «abita» la strada. Incoraggia questo impegno pastorale il … Continua la lettura di Pastorale per la liberazione delle donne di strada

L’aborto selettivo. Consumo, norma e buonsenso

In Svezia una donna ha abortito tre volte perche’ voleva un maschietto. Ma qual e’ lo spirito della legge? L’esistenza di una coscienza morale – di solito riconosciuta dall’uomo di ogni razza e religione – potrebbe anche non bastare se si decide di intervenire giuridicamente nei confronti di un qualsiasi nascituro, espropriandolo del diritto alla vita! … Continua la lettura di L’aborto selettivo. Consumo, norma e buonsenso

Padre Pio e la Confessione

“Un penitente cacciato da padre Pio in malo modo, confidò ad un frate che assistette alla scena: «È dall’età di dodici anni che, per vergogna, nascondo i peccati durante la confessione. È la prima volta che lo dico. Se padre Pio non mi avesse respinto, forse avrei continuato».” Un uomo raccontò che, al termine dell’accusa … Continua la lettura di Padre Pio e la Confessione

Da Erbil: tornare a casa o salvarsi? Così si vive vicino all’Isis (AIUTACI)

Un resoconto dalla città dove come Amici di Lazzaro sosteniamo una iniziativa a favore dei cristiani che hanno dovuto abbandonare le loro case AIUTA I CRISTIANI IRAKENI (LEGGI)—> Un piccolo progetto per bambini orfani e sfollati, in Iraq.<— (Puoi donare agli “Amici di Lazzaro” con C/C postale 27608157 o con l’IBAN: IT 98 P 07601 01000 … Continua la lettura di Da Erbil: tornare a casa o salvarsi? Così si vive vicino all’Isis (AIUTACI)

Trafficking di donne a scopo di sfruttamento sessuale in Thailandia

In Thailandia, la prostituzione e’ un fenomeno relativamente nuovo. Nel vecchio Siam, l’aristocrazia viveva in regime poligamico, ma nei villaggi era praticata la monogamia e le relazioni sessuali erano strettamente controllate. Le prostitute vivevano in poche citta’, insieme ai loro bambini, emarginate dal resto della societa’. Nel 1950, si stima che ci fossero solo 20.000 … Continua la lettura di Trafficking di donne a scopo di sfruttamento sessuale in Thailandia

Rubo e rapino le persone per strada. Vorrei confessarmi….

Un giorno mentre  stavo riposando suona il telefono. Era sorella Sonia che mi cercava perché un  giovane voleva parlarmi. Scendo le scale e me lo trovo davanti. Lo saluto  dandogli la mano. «Padre, la mia professione è quella di rubare e rapinare le  persone per la strada. Mi aiuti a uscire dall’inferno in cui vivo. … Continua la lettura di Rubo e rapino le persone per strada. Vorrei confessarmi….

E se fosse suo figlio? (domande scomode…)

L’ambulatorio di genetica della Mangiagalli ci chiede un colloquio per una donna che all’ecografia morfologica risulta aspettare un bambino che per il 99% sarebbe nato con un cervello che gli avrebbe permesso una vita solo vegetativa. I genitori, Giovanna e Luca, avevano voluto quella gravidanza e, quindi, erano nella disperazione più profonda. Fissiamo un incontro … Continua la lettura di E se fosse suo figlio? (domande scomode…)

Se mancano i papa’, chi dara’ ai bambini quel senso di sicurezza ….

Fra le tante idee circolate in questi ultimi tempi sulle unioni civili, e la possibilita’ di avere figli per le coppie omosessuali, c’e’ quella che i bambini delle coppie omogenitoriali starebbero meglio con “due” mamme (che con “due” papà). I bambini in queste “coppie” hanno un vissuto alquanto problematico già dall’inizio: concepiti in provetta con … Continua la lettura di Se mancano i papa’, chi dara’ ai bambini quel senso di sicurezza ….

Due piccoli «miracoli» che mettono in imbarazzo la legge inglese sull’aborto

L’aborto in Inghilterra è permesso fino alla 24esima settimana. Ma Pam ha dato alla luce Cameron e Mackenzie alla 23esima settimana   «Oggi Pam dice che i suoi figli miracolati la riempiono di stupore, ma è arrabbiata e si sente umiliata per il fatto che la legge continui a permettere l’aborto anche di bambini più … Continua la lettura di Due piccoli «miracoli» che mettono in imbarazzo la legge inglese sull’aborto

Eterologa e “diritto al figlio”: principi da regimi totalitari

Una vecchia analisi sempre attuale: È uno scenario nuovo e preoccupante quello che pone davanti la sentenza con cui la Corte costituzionale ha dichiarato l’incostituzionalità del divieto della fecondazione eterologa (fecondazione artificiale usando un ovulo o sperma esterno alla coppia) previsto dalla legge 40 e la relativa motivazione. Uno scenario all’interno del quale l’arcivescovo di … Continua la lettura di Eterologa e “diritto al figlio”: principi da regimi totalitari

S.O.S. DONNA e PARTO SEGRETO

Se aspetti un figlio che non vuoi, non avere paura. La legge ti protegge. Il servizio telefonico SOS Donna, gestito dal Comune di Torino, risponde a tutte le donne (nubili o sposate, straniere con il permesso di soggiorno o clandestine) che attraversano il difficile momento di una maternità non voluta. Offre una linea di ascolto … Continua la lettura di S.O.S. DONNA e PARTO SEGRETO

EllaOne: urge una corretta informazione

Nella seduta della Camera nr. 408 del 14 aprile scorso, l’on. Gian Luigi Gigli ha presentato un’interrogazione al Ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, relativamente ad ellaOne, la cosiddetta “pillola dei 5 giorni dopo“. L’on. Gigli ha rilevato che, con interpellanza urgente dell’8 gennaio scorso, era stata segnalata al Governo l’incongruenza evidente fra l’informazione contenuta nel … Continua la lettura di EllaOne: urge una corretta informazione

Dichiarazione sull’Eutanasia

INTRODUZIONE I diritti e i valori inerenti alla persona umana occupano un posto importante nella problematica contemporanea. Al riguardo, il concilio ecumenico Vaticano II ha solennemente riaffermato l’eccellente dignità della persona umana e in modo particolare il suo diritto alla vita. Ha perciò denunciato i crimini contro la vita “come ogni specie di omicidio, il … Continua la lettura di Dichiarazione sull’Eutanasia

Pedriatri a confronto sulle adozioni ai gay: gli studi dicono che è meglio di no.

Può essere legittimo parlare di ‘genitore 1’ e ‘genitore 2’ anziché di mamma e papà? Una famigliaomoparentale può garantire il benessere psicofisico di un bambino? A confrontarsi e scontrarsi sulle adozioni da parte di coppie gay non sono stati i politici ma i pediatri, che in questi ultimi giorni hanno riempito di commenti il forum … Continua la lettura di Pedriatri a confronto sulle adozioni ai gay: gli studi dicono che è meglio di no.

Tenerezza (Piero Gribaudi)

Un uomo amava senza tenerezza. La provava nel cuore ma non riusciva ad esprimerla in gesti. Dispiaciuto, si recò un giorno a consultare un maestro. Dopo avergli esposto il caso, si senti chiedere: “Quali difetti ami della tua donna?”. “Quali difetti? Quali qualità, vorrai dire…” “No, intendo proprio dire quali difetti”. “Ma nessuno, naturalmente”, rispose … Continua la lettura di Tenerezza (Piero Gribaudi)

I giusti dimenticati

Su 20.757 Giusti riconosciuti da Yad Vashem, solo 371 sono connazionali. Eppure oltre l’80% dei 43.000 ebrei italiani è sfuggito alla persecuzione, per un totale di 7.700-7.900 vittime contro 35.000 salvati, di cui 6.500 scappati al Sud o in Svizzera e 28.600 nascosti da privati Milano – Don Bussa nascose  i ragazzi in oratorio Un … Continua la lettura di I giusti dimenticati