La storia di Fatima – dall’islam a cattolica

Fatima, arriva dal Marocco, ha 19 anni è la seconda moglie di Ahmed (il nuovo diritto di famiglia del Marocco, sulla carta limita la poligamia, ma nella realtà il 90% delle richieste di matrimonio poligamo vengono accolte).
Dopo il matrimonio il marito è cambiato da dolce e rispettoso a violento.
Nei pochi momenti di libertà, Fatima incontra dei giovani cattolici che la incuriosiscono: “Erano aperti, mi salutavano, erano sereni, facevano del bene”. Tramite una ragazza libanese ottiene un Vangelo in arabo e incomincia un interesse per il cristianesimo.

Intanto la situazione famigliare si aggrava, urla, litigi e sempre più spesso le botte, Fatima “è troppo disinvolta” dice il marito, esce di casa, vuole imparare l’italiano, vuole conoscere troppe cose.
Pian piano si allontana anche dall’islam, per abbracciare il cristianesimo: “mi piace perchè dà alla donna pari dignità con l’uomo, e parla di amore, di perdono, di bontà, persino di amore ai nemici, Gesù, il Dio del Vangelo è proprio un Dio diverso da quello che mi hanno insegnato nel mio paese”.
banner poveriIl marito Ahmed capisce che la donna ormai non è più sotto il suo dominio, i rapporti sono sempre più tesi: quando un giorno la vede pregare con la Bibbia cattolica, Fatima ai suoi occhi diventa una donna apostata, da riportare sulla retta via della Islam.
Dopo l’ennesima violenza in casa, Fatima scappa e decide di non essere più sottomessa: alla liberazione interiore avuta cominciando il cammino cristiano, giunge così la libertà anche fisica.
Viene accolta in una casa di accoglienza, ripudiata dal marito e abbandonata dalla famiglia sia per la questione matrimoniale, sia per la situazione religiosa e giuridica di apostata dalla fede musulmana. Ora il suo cammino per riscoprire la vita continua: studia, lavora, si prepara al battesimo non è più una donna sottomessa, ma una donna nuova.

Per aiutare una donna o sostenerci, puoi contattarci e incontrarci su appuntamento:  tel. 340 4817498   info@amicidilazzaro.it
____________________
LEGGI IL Vangelo del giorno in arabo