Per la terra d’Armenia (Giovanni Paolo II)

Santa Madre di Dio
volgi il tuo sguardo sulla terra d’Armenia,
sulle sue montagne,
ove vissero schiere immense
di monaci santi e sapienti;
sulle sue chiese,
rocce che sorgono dalla roccia,
penetrate dal raggio della Trinità;
sulle sue croci di pietra,
ricordo del tuo Figlio,
la cui passione continua
in quella dei martiri;
sopra i suoi figli
e le sue figlie nel mondo.
Ispira i desideri e le speranze
dei giovani,
perché restino fieri della loro origine.
Fa’ che, dovunque vadano,
ascoltino il loro cuore armeno,
perché in fondo ad esso ci sarà sempre
una preghiera rivolta al loro Signore
e un palpito di abbandono a te,
che li copri col tuo manto di protezione.
O Vergine dolcissima,
o Madre di Cristo e Madre nostra, Maria!

(Omelia durante la Divina Liturgia in rito armeno, 21 novembre 1987)

SE PUOI.... AIUTACI:

(Giovanni Paolo II)