ReiKi non è compatibile con la fede in Gesù Cristo

gesu_con_bimbo_bmp_0La Bibbia ci vieta di entrare in contatto con gli spiriti del mondo invisibile e con angeli, non da ultimo per il fatto che molti di loro si sono allontanati da Dio per seguire Lucifero – non sono perciò più sotto la guida dello Spirito Santo e di conseguenza ci seducono. La presidentessa dell’Associazione Internazionale ReiKi, la svizzera Master insegnante Doris Sommer, grazie all’aiuto dei simboli ReiKi per i trattamenti a distanza è riuscita a mettersi in contatto con il fratello defunto. Ecco che cosa dice riguardo al contatto con gli angeli:
“Tu stesso puoi creare un accesso interiore verso il tuo angelo. L’angelo si chiama anche Io Superiore, o Spirito Guida – negli ultimi anni si è però ritornati ad ‘angelo’…Ogni persona ha una guida interiore o un aiutante spirituale… Tu puoi ascoltare direttamente la tua guida interiore – o, appunto, il tuo angelo. Se ti piacerebbe personificarlo con un nome, allora siediti, affidati a ReiKi per un po’ di tempo (con ReiKi II puoi disporti in stato assenza di conoscenza mediante HS e SHK [codici segreti]), poi chiedi semplicemente il nome all’angelo.” (10)
In questo caso si tratta chiaramente di spiritismo, che è vietato dalla Bibbia. Esso porta alla dipendenza dagli spiriti o angeli decaduti che sono stati invocati. Gli angeli sottostanno all’autorità di Dio, e non accetterebbero mai di lasciarsi chiamare e rivelarsi in questo modo.
Perfino dei Maestri ReiKi nutrono crescenti dubbi sul fatto che con ReiKi vengano attivate esclusivamente energie buone, positive, e si chiedono se le energia incanalate siano puramente positive o se non abbiano anche dei lati negativi.
Eckart Warnecke, psicoterapeuta sperimentato, istruttore mentale e Maestro ReiKi, nella sua introduzione al secondo livello ammette apertamente che nell’ambito delle esperienze negative la sua concezione del mondo è stata ampiamente scossa. Egli trae questa conclusione:
“A che cosa serve ‘imballare’ tutto nella Luce e nell’Amore, e dimenticare che al tempo stesso delle energie oscure e distruttive ci pervadono inavvertitamente?” (12)
La domanda fondamentale è quella dell’origine dell’energia cosmica ReiKi. Gli indiani parlano di Prana, i cinesi di Chi, i musulmani dei maghi Sufi di Barraka, i maghi cabalisti ebrei di Jesod, gli egizi di Ka. Altri, usano nomi scientificamente più altisonanti per queste forme di energia cosmica, come Od o bioenergia. Ad ogni modo si tratta sempre di energie del cosmo che si uniscono con noi per armonizzare e regolare la nostra energia umana e poter così sprigionare forze di autoguarigione.
È frequente che l’energia cosmica viene attivata invocando delle divinità o dei Maestri della gerarchia spirituale. È il neofita che più spesso richiede l’aiuto di queste entità. Le persone che egli usa come canale per le energie sovente non sono al corrente della sorgente spirituale dell’energia che ricevono.
Questo viene in parte nascosto “perché l’iniziando comunque non sarebbe in grado di comprenderlo”.

La maggior parte dei Maestri ReiKi regolarmente insiste che ReiKi è ideologicamente neutro: “ReiKi è completamente indipendente dalla fede e dall’ideologia, sia di colui che dispensa ReiKi che di colui che riceve ReiKi. Da noi molti Maestri ReiKi sono cristiani… La pratica di ReiKi non trasgredisce nessun principio di fede a noi noto.” (11)
Spero che le citazioni originali e i commenti riportati rendano evidente il fatto che l’ultima affermazione non corrisponde alla verità – perlomeno per quanto riguarda la fede cristiana basata sulla Bibbia.
Quando uno affida a Gesù Cristo la guida della sua vita e vuol vivere e servire con la forza dello Spirito Santo, è necessario che, nel nome di Gesù, rinunci a ReiKi e alle energie spirituali che stanno dietro ad esso.
Il Nuovo Testamento mette in guardia dal prendere contatto con le potenze cosmiche:
“Guardate che nessuno vi inganni con la filosofia e con vuoti raggiri ispirati alla tradizione degli uomini e agli elementi del mondo e non a Cristo. Perché è in lui che abita corporalmente tutta la pienezza della Divinità. E voi avete tutto pienamente in lui, che è il capo di ogni principato e di ogni potenza.” (Colossesi 2:8-10)

SE PUOI.... AIUTACI:

Bibliografia
(1) Karin Worms: “Die grosse Inflation der Meisterschaften”, nella rivista esotera 2/97, pagg. 36 e seguenti
(2) Paula Hoven: “Die ReiKi-Kraft – Das Handbuch für persönliche und globale Transformation”, Edizioni Windpferd
(3) Andreas Dalberg: “Der Weg zum wahren ReiKi-Meister”, Edizioni Knaur
(4) Barbara Simonsohn: “Das authentische ReiKi”, Edizioni Scherz
(5) “Handbuch – Die andere Medizin”, Stiftung Warentest, Berlino
(6) Walter Lübeck: “ReiKi – Der Weg des Herzens”, Edizioni Windpferd
(7) D.S. Sharma: “The Nature and History of Hinduismus” in: “The Religion of the Hindus” (pubblicato da K. Morgan)
(8) Mahareshi Mahesh Yogi: “Meditations of Mahareshi Mahesh Yogi”, pag. 17
(9) Brigitte Müller/Horst H. Günther: “ReiKi – Heile dich selbst”, Edizioni Peter Erd
(10) Doris Sommer: “Das ReiKi-Lexikon”, Edizioni Peter Erd
(11) Aljoscha A. Schwarz/Ronald P. Schweppe: “ReiKi – Heilen durch Handauflegen”, Edizioni mvg
(12) Eckart Warnecke: “ReiKi – Der zweite Grad”, pagg. 153 – 157, Edizioni Peter Erd