Ritorno delle vittime di tratta in Nigeria

La NAPTIP (National Agency for Prohibition of Trafficking in Persons) è un’organizzazione anti-tratta dipendente dal Governo federale e operativa dal 2003. Lo scopo è prevenire la tratta di esseri umani, aumentare la consapevolezza delle possibili vittime, organizzare il ritorno, reintegrare le vittime nella società: nel periodo gennaio-settembre 2017, ha salvato 1228 vittime della tratta. 

Ha iniziato, sempre nel 2017, una collaborazione con la Commissione Nazionale per i rifugiati, migranti e sfollati al fine di proteggere ulteriormente le vittime di tratta. Tale organizzazione non è però dotata di fondi adeguati, cosa che spesso rende difficile l’effettiva attuazione degli obiettivi previsti. Inoltre, è stata oggetto di forti critiche, in quanto accusata di corruzione e di uso scorretto delle risorse finanziarie. Non sono, però, ad oggi esistenti conferme ufficiali in merito.

Aiuta con un piccolo contributo
con PayPal Bancomat o Carta di credito:

Le autorità nigeriane concedono alle vittime di tratta una somma per favorire la reintegrazione, anche se tale importo non è spesso sufficiente per ricostruire una vita autonoma. Le vittime, inoltre, possono usufruire di fondi per istruzione e formazione previsti da NAPTIP, finanziati prevalentemente grazie a beni confiscati ai trafficanti.

SOSTIENI INIZIATIVE MISSIONARIE!
Con il tuo 5 per 1000 è semplice ed utilissimo.
Sul tuo 730, modello Unico, scrivi 97610280014

Le vittime hanno spesso la percezione che il ritorno in Nigeria sia troppo pericoloso a causa del rischio di ritorsioni da parte dei trafficanti o di reinserimento nella tratta a causa delle pressioni esercitate dai trafficanti e dai familiari. Sono attive procedure statali per proteggere le vittime di tratta, ma la corruzione delle forze di polizia, come anche la scarsità di mezzi economici, impedisce talvolta la loro corretta applicazione.

Tratto da: “Nigeria, Rapporto COI” ad opera del Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università degli Studi Roma Tre

SE VUOI AIUTARE UNA MIGRANTE O UN MIGRANTE A TORNARE AL PROPRIO PAESE CON UN PROGETTO DI RIMPATRIO ASSISTITO, CONTATTACI AL 3404817498.

Il progetto e’ particolarmente adatto a chi è appena arrivato in Italia e si rende conto dell’illusione del viaggio, e anche per chi è in Italia da anni e si trova in condizione di non avere un futuro qui in Italia per disoccupazione, problemi di integrazione, problemi economici e sociali.