Archivi tag: 2015

Occhio al “cosismo”!

Le cose ci arricchiscono di beni, ma ci impoveriscono d’umanità. L’educatore deve prenderne coscienza. Per questo desideriamo informarlo sull’insidia del “cosismo” per mettere in salvo l’educazione. Pensiamo di avere tutte le carte in regola per usare questi termini. ‘Cosismo’: parola che non si trova nei dizionari, ma in mille cervelli. Il ‘cosismo’ è una malattia … Continua la lettura di Occhio al “cosismo”!

Il primo fiore

In un paesino di montagna c’è un’usanza molto bella. Ogni primavera si svolge una gara tra tutti gli abitanti. Ciascuno cerca di trovare il primo fiore della primavera. Chi trova e raccoglie il primo fiore sarà il vincitore e avrà buona fortuna per tutto l’anno. Per questo partecipano tutti, giovani e vecchi. Un anno, all’inizio … Continua la lettura di Il primo fiore

Perché difendiamo la famiglia?

Difendiamo la famiglia perché è l’anticamera di tutto: il luogo primario della nostra umanizzazione. È nella famiglia che si impara il primo alfabeto della vita! Se le prime esperienze sono positive, avremo quella fiducia di fondo (ritenuta fondamentale dallo psicanalista statunitense Erik Erikson, 19021994) che porteremo sempre con noi; se saranno esperienze negative, ne risentiremo … Continua la lettura di Perché difendiamo la famiglia?

Don Bosco connesso costantemente con la Santa Sede

Volete una prova? Eccola, e mi limito ad alcune delle lettere sconosciute di un solo anno ed inviate ad un unico personaggio, il cardinale Lorenzo Nina, Segretario di Stato di papa Leone XIII. Un progetto missionario dopo l’altro, senza sosta Ad inizio anno 1879 don Bosco accoglieva formalmente l’invito da Roma di aprire un nuovo … Continua la lettura di Don Bosco connesso costantemente con la Santa Sede

È tempo di fermarci: ridiventiamo umani!

Problema importante. Prova: proteggere il pianeta, ricuperare la Terra, senza ricuperare l’Uomo, è come restaurare la reggia e, nello stesso tempo, uccidere il re! Problema urgente. Siamo allo scardinamento dell’umano. Ecco: siamo arrivati al punto di dover spiegare ai ragazzi che non è lecito bruciare un barbone dopo averlo cosparso di benzina; che non è … Continua la lettura di È tempo di fermarci: ridiventiamo umani!

Il cappotto magico

Ero un cappotto di forma classica, stravagante e fuori moda in quegli anni della metà del 1800. Il mio padrone, un certo don C., era un uomo gioviale, con qualche lato bizzarro, sicché i giovani preti allievi del Convitto Ecclesiastico di Torino si divertivano talvolta alle sue spalle. E il bersaglio preferito ero proprio io, … Continua la lettura di Il cappotto magico

La cortesia

La “buona educazione” è la più semplice, modesta e dimenticata delle virtù, ma è la base di tutte le altre. Non esistono cameriere in famiglia. Dalla cucina, come al solito, la donna disse: «È pronto!». Il marito, che leggeva il giornale, e i due figli, che guardavano la televisione e ascoltavano musica, si misero rumorosamente … Continua la lettura di La cortesia

Il somaro di Brina

Sono un somaro, lo ammetto, non godo di buona fama, a torto, eppure mi ritengo molto più intelligente del mio cugino cavallo, tutto muscoli e poco cervello che però si muove sempre circonfuso da un’aureola di gloria. Fu proprio grazie ad un cavallo molto pauroso che ritrovai quella persona eccezionale di cui vi voglio raccontare. … Continua la lettura di Il somaro di Brina

Don Bosco promotore della “misericordia divina”

Giovanissimo sacerdote, don Bosco ha pubblicato  un volumetto di 111 pagine, formato minuscolo,  intitolato esercizio di devozione alla misericordia di Dio .  Don Bosco è stato particolarmente attento al tema della misericordia di Dio, tanto che appena gli si è presentata l’occasione ha dedicato ad essa una delle sue primissime pubblicazioni. La storia di tale fascicolo è … Continua la lettura di Don Bosco promotore della “misericordia divina”

La storia sconosciuta di Don Bosco

L’inutile attesa di un’ultima udienza papale “Sono persuaso che qui sia impedita la maggior gloria di Dio e il bene delle anime” Dal 23 dicembre 1877 al 26 marzo 1878 don Bosco risiedette in Roma. Vi era giunto all’antivigilia di Natale per poter sbrogliare antiche e intricate matasse, che si erano ancor di più intorcigliate … Continua la lettura di La storia sconosciuta di Don Bosco

Natale, tempo di regali

Natale è una Festa immensa. esaurirla in poche righe è impossibile. È necessario fare delle scelte. Quest’anno parleremo del Natale come tempo di regali, come tempo di doni. Ne parleremo, ovviamente, dal punto di vista pedagogico. Il succo del Natale, quello vero, non quello taroccato d’oggi, è tutto qui: Natale è un regalo, il più … Continua la lettura di Natale, tempo di regali