bioetica e vita

38. Cosa pensa la Chiesa della donazione di organi?

Trapiantare un organo ad un malato per guarirlo (trasfusioni, trapianti di midollo, di pelle, di reni, di cuore…) e’ un atto medico, la cui finalita’ in se’ e’ buona. Ma sono necessarie alcune condizioni. Quando […]

bioetica e vita

44. E’ lecito accelerare la morte di un malato?

Chi puo’ sapere cosa accade in una persona sofferente, nel mistero del suo cuore? Chi puo’ dire che quell’essere non deve piu’ vivere? Certo, per i cristiani, puo’ esserci in quei momenti un’ultima possibilita’ di […]

bioetica e vita

47. E la vita dopo la morte?

Puo’ parlare della vita dopo la morte solo chi ha conosciuto la morte. I libri o films piu’ recenti su questo argomento si basano sulle testimonianze di persone che, di fatto, non sono morte. Queste […]

bioetica e vita

46. Sepoltura o cremazione?

I primi cristiani hanno fatto tutto il possibile per seppellire i corpi dei loro morti in attesa della resurrezione. Quando si visitano le catacombe di Roma, si e’ colpiti dalla cura e dalla fede con […]

fede e spiritualita'

48. Bisogna essere cristiani per essere salvati?

Attingendo al Vangelo, la Chiesa afferma che Dio promette la vita eterna presso di Lui nella gioia ad ogni uomo di buona volonta’. E capita che si accolga veramente Gesu’ anche senza conoscerlo. Lo dice […]

bioetica e vita

43. A che cosa serve la sofferenza?

Testimonianza Da alcuni mesi ero pieno di angosce: dubbi, sensi di colpa, scoraggiamenti… cercavo di resistere facendo dei piccoli atti di fede, ma era difficile e dovevo continuamente ricominciare. Un giorno, durante la preghiera, mi […]

bioetica e vita

41. Che senso ha la vita di una persona disabile?

Se si giudica il valore di una vita con criteri di efficienza, di produttivita’, di economia, la societa’ sara’ logicamente portata a sopprimere la vita delle persone disabili, che non solo non sono redditizie, ma […]