Archivi tag: aborto

Embrioni scambiati, non si può decidere la madre

È impossibile a rigor di etica decidere, nel drammatico caso dell’Ospedale Pertini, chi sia la mamma tra la madre genetica e la gestante, mentre se si assume come criterio di giudizio il diritto la soluzione spetta al legislatore. È la sintesi del parere approvato ieri dal Comitato nazionale per la bioetica (Cnb) in capo a … Continua la lettura di Embrioni scambiati, non si può decidere la madre

L’obiezione di coscienza serve a fare carriera?

Una delle affermazioni più ricorrenti nella quotidiana battaglia contro l’esercizio dell’obiezione di coscienza dei medici, che si rifiutano di uccidere bambini applicando la previsione della legge 194 del 1978, è che esiste una discriminazione nei confronti dei medici non obiettori: se il medico vuole fare carriera, è meglio che faccia obiezione di coscienza. La LAIGA, … Continua la lettura di L’obiezione di coscienza serve a fare carriera?

Cosa e’ l’eugenetica? 4 modi per distruggere la dignità umana.

“Disciplina che si prefigge di favorire e sviluppare le qualita’ innate di una razza, giovandosi delle leggi dell’ereditarieta’ genetica. Il termine fu coniato nel 1883 da F. Galton. Sostenuta da correnti di ispirazione darwinistica e malthusiana, l’e. si diffuse inizialmente nei paesi anglosassoni e successivamente nella Germania nazista, trasformandosi nella prima metà del XX sec. … Continua la lettura di Cosa e’ l’eugenetica? 4 modi per distruggere la dignità umana.

Storia di Chet, l’uomo senza braccia che gira l’America per raccontare che perfezione non è sinonimo di felicità

Non c’è nulla di più scomodo di vedere felice un uomo senza braccia che volevano lasciar morire alla nascita. Ancor peggio se quell’uomo gira gli Stati Uniti, che contano quasi 60 milioni di aborti in 40 anni, e dice queste parole: «Non sono perfetto, ma ho un valore». Alla National Right to Life Convention 2013, … Continua la lettura di Storia di Chet, l’uomo senza braccia che gira l’America per raccontare che perfezione non è sinonimo di felicità

Lucia, 15 anni: buttare il mio bambino tra i rifiuti ospedalieri? No.

Ricordo quel giorno di pioggia, freddo, angosciante, la mano tremava nella tasca dove stringevo un test di gravidanza, gli occhi gonfi di lacrime e il cuore di paura. Dentro quella strana sensazione di sentirmi la pancia già piena di “qualcosa”, qualcuno. Camminavo verso casa del mio fidanzato, quel 28 dicembre del 2010 quando scoprii di essere incinta. … Continua la lettura di Lucia, 15 anni: buttare il mio bambino tra i rifiuti ospedalieri? No.

Ci sono persone potenziali? (o alcuni non valgono niente..)

Siamo tutti persone potenziali. Cioè siamo tutti persone: bimbi nella pancia della mamma, neonati, bambini, adulti, anziani Quando vengono messi alle strette sulla giustificazione dell’aborto, i difensori del “diritto alla scelta” sempre più spesso ricorrono all’argomento della presunta differenza tra persone reali e persone potenziali. Partecipando ad una trasmissione, in occasione della giornata mondiale sulla … Continua la lettura di Ci sono persone potenziali? (o alcuni non valgono niente..)

EllaOne: contraccezione o aborto?

Partiamo da un presupposto: il meccanismo d’azione di ellaOne, la pillola dei cinque giorni dopo, non è esclusivamente di tipo antiovulatorio. Le donne che assumono ellaOne nel periodo fertile del ciclo mestruale per la maggior parte ovulano e possono concepire, ma, essendo il loro endometrio irrimediabilmente compromesso a causa dell’azione della pillola, non si verificherà … Continua la lettura di EllaOne: contraccezione o aborto?

La nuova Rupe Tarpea (le idee sull’infanticidio che ci offendono)

Nel 1977 l’allora chirurgo generale degli Stati Uniti, C. Everett Koop, scomparso tre settimane fa e salutato dalla stampa liberal come il grande pioniere della sanità americana, tenne un discorso che fece scalpore al parterre dell’American Academy of Pediatrics, intitolato “The slide to Auschwitz”. “L’infanticidio è messo in pratica e sono preoccupato perché non c’è … Continua la lettura di La nuova Rupe Tarpea (le idee sull’infanticidio che ci offendono)

L’avventura con Andrea, mio figlio Down

MILANO — «Se dovessi scegliere con chi fare il giro del mondo, non avrei esitazioni: con lui». Con Andrea, con suo figlio. Molti padri direbbero la stessa cosa, probabilmente. Ma non tutti si divertirebbero quanto Stefano Mauri, l’editore milanese. Assieme ad Andrea, in giro per mare e per monti, ma preferibilmente per mare. Perché pochi … Continua la lettura di L’avventura con Andrea, mio figlio Down

Mio figlio down vale ed e’ puro amore

Un famoso scienziato, professore a Oxford, ha dunque sostenuto che la scelta di mettere al mondo un bambino down è «immorale». Forse il professor Richard Dawkins dovrebbe ragionare un po’ sul significato del termine morale. Forse avrebbe potuto dire che è una scelta poco pratica, che è una scelta coraggiosa, che è una scelta impopolare … Continua la lettura di Mio figlio down vale ed e’ puro amore

Il gender, una questione politica e culturale

Prima di “Fare e disfare il genere”, come la filosofa statunitense Judith Butler ha intitolato il suo recente saggio (edito da noi per “Mimesis” nel 2014), occorrerebbe comprenderne la storia e l’esatta definizione. In effetti la prospettiva del gender, che facilmente scivola nella relativa ideologia, si è imposta con l’inganno (cioè nell’ambiguità dei termini con i quali … Continua la lettura di Il gender, una questione politica e culturale

Una femminista “tosta” non puo’ nascondere la verita’ sull’aborto

Quando abortisci per la prima volta, vai a casa e scherzaci su. Siediti e parla di “come hai ucciso ‘quella cosa’ oggi e ridi con i tuoi amici”. È il consiglio (tremendo ndr) di “una cameriera di Minneapolis” con il nome improbabile di Madeleine Roe, che offre Twenty Tips for Your First Abortion (Venti Suggerimenti … Continua la lettura di Una femminista “tosta” non puo’ nascondere la verita’ sull’aborto

La Sindrome del sopravvissuto da aborto o da fecondazione artificiale

Una bella mattina di primavera, una mattina come le altre, vi alzate, andate a lavoro e aprite il giornale: per uno strano caso notate una notizia che vi attira. Leggete meglio e trasecolate: il giornale riporta chiaramente che voi avete avuto un fratello che quando era molto piccolo è morto. E nessuno ve ne aveva parlato. … Continua la lettura di La Sindrome del sopravvissuto da aborto o da fecondazione artificiale

Buona morte, bimbo. Tempi grami per i disabili in Olanda

Dieci anni fa il professor Eduard Verhagen aveva invaso le prime pagine delle principali testate internazionali con l’ammissione che la sua équipe neonatale all’Università di Groningen, in Olanda, aveva praticato l’eutanasia su ventidue neonati affetti da spina bifida tra il 1997 e il 2004. Un anno dopo, attraverso il saggio “Euthanasia in severely ill newborns” … Continua la lettura di Buona morte, bimbo. Tempi grami per i disabili in Olanda

Mia madre mi ha amato (Madre Teresa di Calcutta)

C’è qualcosa di molto bello che leggiamo nella Sacra Scrittura. Lì dove Dio assicura: «Anche se una madre potesse dimenticarsi di suo figlio io non mi dimenticherò di te. Io ti tengo scolpito sul palmo della mia mano. Sei prezioso per me. Io ti ho chiamato con il tuo proprio nome ». Questo è il … Continua la lettura di Mia madre mi ha amato (Madre Teresa di Calcutta)

La lobby dell’aborto non vuole che si “umanizzi” il feto…

Il peggior nemico del fronte favorevole all’aborto e’ la realta’. E’ facile infatti convincere qualcuno ad abortire se gli si dice che ad essere eliminato e’ solo un grumo di cellule. In tal modo e’ anche più semplice vendere pezzi di feti abortiti come fa Planned Parenthood. Diventa invece molto più difficile sostenere la bontà dell’aborto avendo davanti agli … Continua la lettura di La lobby dell’aborto non vuole che si “umanizzi” il feto…

L’embrione e la ragione

Nel medioevo, quando non si conosceva la genetica e neppure la citologia, si pensava che l’animazione del feto avvenisse al 40° giorno perché prima non si vedevano le strutture cerebrali. Ma oggi sappiamo che l’embrione non deve essere animato da un intervento esterno, deve solo svilupparsi. I mussulmani credono ancora nell’animazione che interviene al 40° … Continua la lettura di L’embrione e la ragione

Gesu’ bambino a New York

Il sacrestano della chiesa dell’Holy Child Jesus, nel Queens, a New York, aveva appena finito il presepe. Poi era andato a mangiare, e la grande chiesa di mattoni rossi sulla 86esima strada era rimasta deserta. Accanto all’altare la capanna, gli angeli, la mangiatoia ancora vuota, nella penombra delle luci basse. Un’ora dopo il sacrestano torna, … Continua la lettura di Gesu’ bambino a New York

Lia Mills ex bambina prodigio anti-aborto

A febbraio 2009 la dodicenne Lia di Toronto è diventata una star nella sua scuola e su Youtube con i suoi cinque minuti di discorso a favore della vita, realizzato per un concorso scolastico. Nonostante lo scoraggiamento e l’aperta opposizione degli insegnanti, la presentazione di Lia è stata così ben fatta che ha vinto il … Continua la lettura di Lia Mills ex bambina prodigio anti-aborto