Archivi tag: ebrei

Storia. Il mondo prima e dopo Roma.

La civiltà prima di Roma presenta, grosso modo, la situazione seguente: a) imperi mesopotamici e mediorientali (Assiri, Babilonesi, Caldei, Ittiti, etc.); b) Egitto faraonico; c) città-stato greche; d) barbari; e) popoli e civiltà indiane e cinesi; f) popoli e civiltà precolombiane (forse, ma si sa poco); g) regni e popolazioni tribali africani. Giustamente i manuali … Continua la lettura di Storia. Il mondo prima e dopo Roma.

Il volto dell’angelo di Varsavia: ha salvato 2500 bambini ebrei

Irena Sendler, da nubile Irena Krzyżanowska, (Varsavia, 15 febbraio 1910 – Varsavia, 12 maggio 2008), è stata un’infermiera e assistente sociale polacca, che collaborò con la Resistenza nella Polonia occupata durante la Seconda guerra mondiale. Pur essendo di confessione cattolica, la ragazza sperimentò fin dall’adolescenza una profonda vicinanza ed empatia con il mondo ebraico. All’università, … Continua la lettura di Il volto dell’angelo di Varsavia: ha salvato 2500 bambini ebrei

Nota storica: i cristiani e gli ebrei

I RAPPORTI FRA EBREI E CRISTIANI (PER DISTINGUERE GLI ABUSI COMPIUTI DAI CRISTIANI DALLE FALSE ACCUSE ALLA CHIESA) LA CHIESA CHIEDE PERDONO ( il cristiano non è superiore al pagano perché non commette peccati ma perché non li giustifica, si sforza di combatterli e ne chiede perdono) La Chiesa chiese perdono, nell’anno Santo del Giubileo … Continua la lettura di Nota storica: i cristiani e gli ebrei

L’intervento di padre Pfeiffer per fermare la razzia degli ebrei nel ghetto di Roma

Quando il 16 ottobre del 1943 la brigata delle SS naziste, comandata da Theodor Dannecker specializzata negli arresti degli ebrei, fece razzia nel Ghetto di Roma, fu padre Pancrazio Pfeiffer a convincere il generale Rainer Stahel, a telefonare a Himmler per fermare la deportazione. E’ quanto ha raccontato il 12 maggio, a Roma, padre Peter … Continua la lettura di L’intervento di padre Pfeiffer per fermare la razzia degli ebrei nel ghetto di Roma

Padre Pfeiffer, “un generale senza armi”, guidò la rete di assistenza ai perseguitati

C’è un prete che compare a fianco del Pontefice Pio XII in un mosaico che si trova nel Duomo di Ascoli Piceno. Si tratta dello stesso sacerdote che intervenne con successo per fermare la razzia di ebrei che i nazisti stavano compiendo nel ghetto di Roma il 16 ottobre del 1943. Quel sacerdote, nato a … Continua la lettura di Padre Pfeiffer, “un generale senza armi”, guidò la rete di assistenza ai perseguitati

Verso gli ebrei: dialogo o annuncio del Vangelo

Bisogna chiarire subito una cosa: il dialogo tra ebrei e cristiani può essere su valori condivisi, su collaborazione su certe questioni sociali, sulla convivenza pacifica, sulla libertà religiosa. Ma non esiste un dialogo teologico…così come può aversi tra fedi cristiane in cui ci si può cercare di spiegare l’un l’altro e ridurre le differenze dato … Continua la lettura di Verso gli ebrei: dialogo o annuncio del Vangelo

Karel Weirich, lo Schindler di Pio XII

Si intitola “Un giusto  ritrovato” il libro che racconta la vita e la vicenda di Karel Weirich, giornalista antifascista ceco che compilo’ diverse liste con centinaia di nomi di cittadini cecoslovacchi ebrei internati in Italia riuscendo a salvare molti di loro. Il libro (Treviso, Istresco, 2007, pagine 150, euro 12), ricorda “L’Osservatore Romano”, e’ stato scritto da … Continua la lettura di Karel Weirich, lo Schindler di Pio XII

Le origini dell’antisemitismo moderno (Bruto Maria Bruti)

Pochi sanno che le moderne origini dell’antisemitismo provengono dalla dottrine del socialismo. Il teorico del socialismo Alphonse de Tousnel ( 1803-1885), discepolo del socialista Charles Fourier, sosteneva che gli ebrei dominavano il mondo attraverso il controllo del capitale finanziario. Famose sono le sue due opere antisemite: ” Gli ebrei, re dell’epoca” e ” Storia dell’aristocrazia … Continua la lettura di Le origini dell’antisemitismo moderno (Bruto Maria Bruti)

Così sono nate alcune delle calunnie contro gli ebrei

Cosa è l’omicidio rituale di bambini cristiani? Introvigne: E’ un’accusa, certamente falsa, rivolta agli ebrei, accusati di utilizzare a scopi rituali o magici sangue di non ebrei, per la verità non solo bambini, cristiani o anche musulmani. La versione più corrente – ma meno antica – è che gli ebrei mescolino sangue di bambini non … Continua la lettura di Così sono nate alcune delle calunnie contro gli ebrei

Il giornalista martire a Dachau: Tito Brandsma

Nella notte gelida del 23 febbraio 1881, nella grande fattoria di Ugokioster, presso Bolsward, nella Frisia (Olanda), da fiera e forte famiglia di contadini cattolici, nasceva Anno Siurd Brandsma, battezzato subito l’indomani, perché, cancellata in lui la colpa d’origine, dominasse Gesù nella sua anima. Piccolo, brillante, intelligentissimo, in casa lo chiamavano “il Punto”, tanto era … Continua la lettura di Il giornalista martire a Dachau: Tito Brandsma

I giusti dimenticati

Su 20.757 Giusti riconosciuti da Yad Vashem, solo 371 sono connazionali. Eppure oltre l’80% dei 43.000 ebrei italiani è sfuggito alla persecuzione, per un totale di 7.700-7.900 vittime contro 35.000 salvati, di cui 6.500 scappati al Sud o in Svizzera e 28.600 nascosti da privati Milano – Don Bussa nascose  i ragazzi in oratorio Un … Continua la lettura di I giusti dimenticati

Sei qui per l’ultima volta, d’ora in poi seguirai me!

Fin da piccolo era stato colpito da quell’uomo morente, inchiodato alla Croce. Lo aveva visto per la prima volta appeso sulla parete bianca della casa di un amichetto di scuola, Stanislao. “Chi è quell’uomo crocifisso come un criminale?”, gli aveva chiesto. “Gesù Cristo”, si era sentito rispondere. Sessant’anni dopo, durante il rito ebraico dello Yom … Continua la lettura di Sei qui per l’ultima volta, d’ora in poi seguirai me!

L’esodo dimenticato del 1948, ottocentomila ebrei in fuga dai paesi arabi

Setacciando i fondali della burocrazia delle Nazioni Unite, un’organizzazione che si occupa di diritti umani ha rinvenuto un’eccezionale fonte diretta in grado di fare luce sugli ebrei espulsi dal mondo arabo alla nascita d’Israele. Il Justice for jews from arab countries (Kfj) ha annunciato di essere in possesso della chiave di volta della politica di … Continua la lettura di L’esodo dimenticato del 1948, ottocentomila ebrei in fuga dai paesi arabi

Budapest, capitale dei «Giusti»

Coraggioso, arguto, passionale, creativo. Giorgio Perlasca e’ un ³eroe normale² che per rispetto della dignita’ umana, non ha accettato che uomini, donne, vecchi e bambini venissero trucidati dalla barbarie nazista. In questa opera di salvataggio Perlasca non fu solo. Insieme a Gera e Farkas, suoi diretti collaboratori all¹interno dell¹ambasciata, ³Jorge² Perlasca  pote’ contare sull’appoggio di una vera … Continua la lettura di Budapest, capitale dei «Giusti»

I processi a Gesu’ (Padre Galliano)

Prima tappa: il tribunale di Anania  Continuiamo la nostra riflessione sulla passione di Gesù. Avevamo esaminato l’episodio in cui Pietro rinnega il Signore davanti ad una portinaia, mentre il discepolo prediletto che ama Gesù liberamente entra ed esce dalla casa del Sommo Sacerdote. Avevamo visto anche che Pietro rimane fuori, si ferma con i servi … Continua la lettura di I processi a Gesu’ (Padre Galliano)