Archivi tag: eutanasia

Ci sono persone potenziali? (o alcuni non valgono niente..)

Siamo tutti persone potenziali. Cioè siamo tutti persone: bimbi nella pancia della mamma, neonati, bambini, adulti, anziani Quando vengono messi alle strette sulla giustificazione dell’aborto, i difensori del “diritto alla scelta” sempre più spesso ricorrono all’argomento della presunta differenza tra persone reali e persone potenziali. Partecipando ad una trasmissione, in occasione della giornata mondiale sulla … Continua la lettura di Ci sono persone potenziali? (o alcuni non valgono niente..)

La nuova Rupe Tarpea (le idee sull’infanticidio che ci offendono)

Nel 1977 l’allora chirurgo generale degli Stati Uniti, C. Everett Koop, scomparso tre settimane fa e salutato dalla stampa liberal come il grande pioniere della sanità americana, tenne un discorso che fece scalpore al parterre dell’American Academy of Pediatrics, intitolato “The slide to Auschwitz”. “L’infanticidio è messo in pratica e sono preoccupato perché non c’è … Continua la lettura di La nuova Rupe Tarpea (le idee sull’infanticidio che ci offendono)

La dichiarano morta e lei si risveglia dal coma: «Volevate uccidermi?»

Carina, danese di 20 anni, racconta la sua storia in un video che sta facendo discutere il paese per cambiare le direttive sul fine vita. Ora parla, cammina ed è tornata a cavalcare il suo cavallo Quando la sua attività cerebrale sembrava quasi scomparsa, i dottori, convinti che le probabilità di sopravvivenza fossero pochissime, e … Continua la lettura di La dichiarano morta e lei si risveglia dal coma: «Volevate uccidermi?»

Buona morte, bimbo. Tempi grami per i disabili in Olanda

Dieci anni fa il professor Eduard Verhagen aveva invaso le prime pagine delle principali testate internazionali con l’ammissione che la sua équipe neonatale all’Università di Groningen, in Olanda, aveva praticato l’eutanasia su ventidue neonati affetti da spina bifida tra il 1997 e il 2004. Un anno dopo, attraverso il saggio “Euthanasia in severely ill newborns” … Continua la lettura di Buona morte, bimbo. Tempi grami per i disabili in Olanda

16 temi scottanti del relativismo progressista

Il relativismo etico è ormai culturalmente egemone nella politica in maniera trasversale in quasi tutti i partiti e anche nella societa’ civile. Gli atteggiamenti anticristiani dominanti ( il principio del piacere, il vietato vietare, la cultura del dubbio, il pensiero debole, il nichilismo, ecc..) hanno alcuni punti comuni, da sdoganare far accettare, volenti o nolenti … Continua la lettura di 16 temi scottanti del relativismo progressista

Perdere la memoria e reinnamorarsi

Di «esserti fedele sempre nella gioia e nel dolore, nella salute e nella malattia e di amarti e onorarti tutti i giorni della mia vita», Danielle lo aveva promesso a Matt il giorno del loro matrimonio, e non ha mai avuto intenzione di tornare indietro. E la sua fedeltà è stata ripagata. LA DECISIONE. Quando Matt Davis nel 2011, … Continua la lettura di Perdere la memoria e reinnamorarsi

Dichiarazione sull’Eutanasia

INTRODUZIONE I diritti e i valori inerenti alla persona umana occupano un posto importante nella problematica contemporanea. Al riguardo, il concilio ecumenico Vaticano II ha solennemente riaffermato l’eccellente dignità della persona umana e in modo particolare il suo diritto alla vita. Ha perciò denunciato i crimini contro la vita “come ogni specie di omicidio, il … Continua la lettura di Dichiarazione sull’Eutanasia

La vita di Giulia, morta a piedi nudi «per sentire le nuvole del Paradiso»

Morta a 14 anni nell’agosto del 2011, Giulia Gabrieli, ha scritto un libro in cui racconta la bellezza di una vita esplosa mentre lottava contro il tumore. «No, no. Io non credo più nelle coincidenze. Nulla accade per caso. Io credo nei segni». Questa la fede cristallina di una ragazzina morta di tumore il 19 … Continua la lettura di La vita di Giulia, morta a piedi nudi «per sentire le nuvole del Paradiso»

L’omelia del cardinale von Galen contro l’eugenetica

Il 3 agosto 1941, il vescovo di Münster – cardinale A. C. von Galen – denunciò l’eutanasia dei malati di mente tedeschi. Il governo fu preso alla sprovvista. Mentre alcuni alti esponenti del regime proposero di arrestare il prelato, Hitler preferì invece sospendere l’eutanasia, per rafforzare il fronte interno, nel momento in cui era in … Continua la lettura di L’omelia del cardinale von Galen contro l’eugenetica

Margherita, 4 ore di vita piene di amore

Tutto al giorno d’oggi tende a diventare più veloce, quasi a voler togliere il tempo necessario affinché noi, medici e pazienti, possiamo prendere coscienza della ferita che sorge nell’istante della morte. Perché avviene questo? Perché in noi c’è qualcosa che desidera vivere per sempre e il paradosso della morte è “come una freccia che qualcuno … Continua la lettura di Margherita, 4 ore di vita piene di amore

Ti hanno affidato la loro vita e tu gliela prendi

La parabola di Kristina Hodgetts è semplice: prima infermiera nell’esercito canadese, poi capo infermiera in un dipartimento d’emergenza. Infine, Direttrice degli infermieri in una casa di cura. È qui che il suo lavoro cambia. «Dal dare tutto per salvare i pazienti e ogni singola vita, si passò all’accelerare i processi di morte, nel modo più … Continua la lettura di Ti hanno affidato la loro vita e tu gliela prendi

La neurologa: «Irreversibile? Parola vietata»

Si celebra questa domenica in tutte le diocesi italiane la 40a Giornata nazionale per la vita. La Giornata è incentrata sul tema «Il Vangelo della vita, gioia per il mondo» e il Messaggio dei vescovi italiani sottolinea che «la gioia che il Vangelo della vita può testimoniare al mondo è dono di Dio e compito affidato all’uomo». … Continua la lettura di La neurologa: «Irreversibile? Parola vietata»

Le sfide biopolitiche e l’etica post-moderna

Nell’uso linguistico ordinario ci si limita a vedere nella biopolitica la mera traduzione in leggi, regolamenti, norme dei principi dell’etica medica. Il termine, però, ha un’accezione ben più rilevante: esso indica il fenomeno –tipicamente moderno- della totale presa in carico e della gestione integrale della vita biologica da parte del potere. Nel contesto di questa … Continua la lettura di Le sfide biopolitiche e l’etica post-moderna

Eutanasia, la morte assistita di Dominique Velati non e’ liberta’

Bisogna essere grati ai radicali per certe battaglie, portate avanti con determinazione e sprezzo delle conseguenze. Penso soprattutto all’insistenza sulle condizioni dei detenuti, e ai continui richiami all’indulto o all’amnistia, che per i cristiani ha un sinonimo di ben altra pregnanza, che è la misericordia. Ma il loro sguardo all’uomo è assolutamente ideologico: l’esaltazione di … Continua la lettura di Eutanasia, la morte assistita di Dominique Velati non e’ liberta’

L’eugenetica da Auschwitz ai giorni nostri

Programmi mortali che colpiscono nascituri e neonati La vulnerabilità della vita umana è stata rimarcata la scorsa settimana da due importanti commemorazioni. In Polonia, il 60° anniversario della liberazione del campo di concentramento tedesco di Auschwitz ha riportato alla mente ancora una volta gli orrori del programma di sterminio del Regime nazista. E, negli Stati … Continua la lettura di L’eugenetica da Auschwitz ai giorni nostri

Eugenetica in Alto Adige. Fatti veri

L’incubo del nazismo è storicamente più lontano col passare degli anni, ma riesce sempre a tornare d’attualità. Stavolta la vicenda da brividi arriva dalla regione austriaca del Tirolo, dove recentemente sono stati trovati 221 corpi sepolti in un campo. Secondo quanto rivelato dai tecnici che hanno concluso l’esumazione delle salme, fra i cadaveri ci sarebbero … Continua la lettura di Eugenetica in Alto Adige. Fatti veri

La sedazione profonda non è eutanasia

«La sedazione palliativa non provoca mai la morte. Al contrario è un atto di cura, il cui obiettivo è esclusivamente calmare il dolore quando la persona è giunta naturalmente al termine della vita e i farmaci non hanno più effetto contro la sofferenza». È solo il primo dei punti fermi che Italo Penco, presidente nazionale … Continua la lettura di La sedazione profonda non è eutanasia

Aborto: segno di un qualcosa di peggiore?

L’aborto è segno di un qualcosa di pervasivo e profondamente. radicato nella società: la perdita della identità dell’uomo, in cui gli uomini e le donne non si riconoscono più come esseri chiamati a partecipare del potere creativo di Dio. Questa è l’osservazione espressa da padre Robert Gahl, professore associato di etica presso la Pontificia Università … Continua la lettura di Aborto: segno di un qualcosa di peggiore?

Olanda, eutanasia per tutti. Ecco la “Kill Pill” per chi compie 70 anni

Basta con l’eutanasia solo per chi è malato terminale, malato mentale, affetto da imperfezioni e problemi fisici o più semplicemente stanco di vivere. Ora la potente associazione per il diritto di morire (Nvve) vuole che l’eutanasia sia estesa d’ufficio a tutti coloro che hanno compiuto i 70 anni. (Terribile) L’anno scorso in Olanda la “buona … Continua la lettura di Olanda, eutanasia per tutti. Ecco la “Kill Pill” per chi compie 70 anni

L’ora di mettere l’accento sulla relazione di cura

Nonostante maldestri e interessati tentativi di appropriazione, il messaggio del Papa ai partecipanti al convegno promosso da World Medical Association (Wma) e Pontificia Accademia della Vita non ha modificato la dottrina della Chiesa Cattolica sul fine vita. I richiami al magistero precedente sono in tal senso significativi, trattandosi di documenti penetrati a fondo nella formazione … Continua la lettura di L’ora di mettere l’accento sulla relazione di cura