Archivi tag: eutanasia

La sedazione profonda non è eutanasia

«La sedazione palliativa non provoca mai la morte. Al contrario è un atto di cura, il cui obiettivo è esclusivamente calmare il dolore quando la persona è giunta naturalmente al termine della vita e i farmaci non hanno più effetto contro la sofferenza». È solo il primo dei punti fermi che Italo Penco, presidente nazionale … Continua la lettura di La sedazione profonda non è eutanasia

Aborto: segno di un qualcosa di peggiore?

L’aborto è segno di un qualcosa di pervasivo e profondamente. radicato nella società: la perdita della identità dell’uomo, in cui gli uomini e le donne non si riconoscono più come esseri chiamati a partecipare del potere creativo di Dio. Questa è l’osservazione espressa da padre Robert Gahl, professore associato di etica presso la Pontificia Università … Continua la lettura di Aborto: segno di un qualcosa di peggiore?

Olanda, eutanasia per tutti. Ecco la “Kill Pill” per chi compie 70 anni

Basta con l’eutanasia solo per chi è malato terminale, malato mentale, affetto da imperfezioni e problemi fisici o più semplicemente stanco di vivere. Ora la potente associazione per il diritto di morire (Nvve) vuole che l’eutanasia sia estesa d’ufficio a tutti coloro che hanno compiuto i 70 anni. (Terribile) L’anno scorso in Olanda la “buona … Continua la lettura di Olanda, eutanasia per tutti. Ecco la “Kill Pill” per chi compie 70 anni

L’ora di mettere l’accento sulla relazione di cura

Nonostante maldestri e interessati tentativi di appropriazione, il messaggio del Papa ai partecipanti al convegno promosso da World Medical Association (Wma) e Pontificia Accademia della Vita non ha modificato la dottrina della Chiesa Cattolica sul fine vita. I richiami al magistero precedente sono in tal senso significativi, trattandosi di documenti penetrati a fondo nella formazione … Continua la lettura di L’ora di mettere l’accento sulla relazione di cura

Decalogo bioetico: tra vita e morte con le parole giuste

La legge sul testamento biologico in discussione al Senato suscita molti interrogativi e richiede una conoscenza corretta dei termini che si impiegano nel dibattito. A questo fine sono rivolte le spiegazioni di questo decalogo bioetico. 1.Biotestamento. Si tratta di un documento legale con il quale una persona esprime la sua volontà sui trattamenti medici che … Continua la lettura di Decalogo bioetico: tra vita e morte con le parole giuste

10 ragioni contro il suicidio assistito

1.Il suicidio assistito trasforma i medici in assassini L’Associazione Medica Americana rifiuta il suicidio assistito nei seguenti termini: “Permettere ai medici di partecipare a un suicidio assistito potrebbe causare più male che bene. Il suicidio medicalmente assistito è fondamentalmente incompatibile con il ruolo del medico come guaritore, sarebbe difficile o impossibile da controllare e potrebbe … Continua la lettura di 10 ragioni contro il suicidio assistito

L’eutanasia si può fermare. Una proposta concreta

Con un approccio globale delle terapie è possibile non solo alleviare il dolore e la sofferenza del malato ma anche tutelare la dignità della persona morente. L’inglese Cicely Saunders, storica iniziatrice del “movimento hospice”, aveva individuato proprio nelle cure palliative la risposta alle esigenze dei pazienti in gravi condizioni. Eppure, nonostante siano previste dalla legge … Continua la lettura di L’eutanasia si può fermare. Una proposta concreta

Autodeterminazione o invito a farla finita?

È assai significativo che in questoperiodo i medici inglesi si interroghino su quanto accaduto negli ultimi anni nel territorio del fine vita. Stiamo parlando del «Liverpool Care Pathway» (Lcp), protocollo per garantire in ospedale ai malati terminali di cancro gli stessi trattamenti assicurati dagli hospice. Presentato come un servizio all’avanguardia, il protocollo è stato abolito … Continua la lettura di Autodeterminazione o invito a farla finita?

«Eutanasia? La chiede chi viene lasciato solo»

Se ne parla troppo di eutanasia, o se ne parla troppo poco? L’affermazione più corretta sta nel mezzo: se ne fa un gran parlare ma spesso in maniera scorretta. Di tutti i nodi bioetici è forse il più difficile: perché può riguardare due fasi della vita, la vecchiaia e la malattia – di frequente coincidenti … Continua la lettura di «Eutanasia? La chiede chi viene lasciato solo»

Cos’è la sedazione palliativa (usi e abusi)

La dizione sedazione “terminale”, utilizzata recentemente in Francia, sembra alludere a una pratica terapeutica volta a determinare la morte del paziente, dunque di tipo eutanasico, la dizione “sedazione palliativa”, che non è una forma surrettizia di eutanasia ma è praticata nell’ambito delle cure palliative come strumento per alleviare il dolore globale proprio di un soggetto … Continua la lettura di Cos’è la sedazione palliativa (usi e abusi)

Con l’eutanasia si va verso lʼabbandono terapeutico

Il 30 gennaio approderà in aula alla Camera il testo unificato sulle direttive anticipate di trattamento. La proposta di legge mira a evitare incertezze interpretative e conseguenti responsabilità del medico nei casi di rifiuto della terapia da parte del paziente. L’obiettivo, senz’altro apprezzabile, non risulta però adeguatamente supportato da un testo che scongiuri derive come … Continua la lettura di Con l’eutanasia si va verso lʼabbandono terapeutico

Eutanasia non e’ autonomia – Jane Campbell, disabile

Abbiamo bisogno della morte di stato on demand? La risposta viene dalla baronessa Jane Campbell de Surbiton. Oggi cinquantacinquenne, a un anno le fu diagnosticata un’atrofia muscolare spinale che, secondo i medici, l’avrebbe condotta alla morte in poco tempo, come era accaduto prima a una sorellina. Non solo non è accaduto, ma Jane Campbell  che … Continua la lettura di Eutanasia non e’ autonomia – Jane Campbell, disabile

No all’eutanasia e alla cultura della morte. Sì all’aiuto a chi soffre

Il Parlamento sta per votare la proposta di legge Disposizioni anticipate di trattamento, pressata da una campagna mediatica di suggestione e disinformazione, alimentata da “casi” drammatici ma strumentalizzati. Quello che segue è un sintetico confronto fra i luoghi comuni e la realtà dei fatti. QUI LA VERSIONE IN PDF (liberamente stampabile) Nutrizione e idratazione Slogan … Continua la lettura di No all’eutanasia e alla cultura della morte. Sì all’aiuto a chi soffre

44. E’ lecito accelerare la morte di un malato?

Chi puo’ sapere cosa accade in una persona sofferente, nel mistero del suo cuore? Chi puo’ dire che quell’essere non deve piu’ vivere? Certo, per i cristiani, puo’ esserci in quei momenti un’ultima possibilita’ di incontro, di perdono, di offerta, di amore… Ma per ogni uomo, credente o non credente, esiste un rispetto assoluto della … Continua la lettura di 44. E’ lecito accelerare la morte di un malato?

Tutti i dubbi della scienza sull’eutanasia legalizzata

Viene chiesta in questi giorni la calendarizzazione nel dibattito parlamentare di leggi che regolino l’eutanasia in Italia. I giornali affrontano l’argomento come se fosse il Paese, o addirittura la comunità scientifica, a chiedere di introdurre forme attive per porre fine alla vita; come se questo fosse «il vento ineluttabile della società moderna» cui non ci … Continua la lettura di Tutti i dubbi della scienza sull’eutanasia legalizzata

Cattolici, eutanasia e cure palliative

Vista la grande ignoranza di credenti e non credenti sul tema dell’eutanasia e su cosa siano l’accanimento terapeutico e le cure palliative, è utile rileggersi quanto dice la Chiesa cattolica che partendo da basi razionali (e non da dogmi) spiega benissimo cosa è lecito e cosa non sia lecito fare di fronte ad un malato … Continua la lettura di Cattolici, eutanasia e cure palliative

I malati di Sla compatti: siamo contro l’eutanasia

Una delle sfide più impegnative che Aisla (associazione di malati di Sclerosi Laterale Amiotrofica -SLA) è chiamata ad affrontare ogni giorno è, certamente, il costante confronto con una malattia rara al momento considerata inguaribile e dalle cause ignote. La nostra missione è quella di supportare le persone con Sla e i loro familiari con l’obiettivo … Continua la lettura di I malati di Sla compatti: siamo contro l’eutanasia

Io, medico, che cura, accompagna e non vuole né vorrà uccidere

In merito alla discussione della legge sulle Dichiarazioni anticipate di trattamento, le Dat, sto seguendo il dibattito con attenzione e trepidazione. Sì, trepidazione, perché per chi lavora nell’ambito sanitario questa legge è tanto attesa. Certo, non credo che una legge possa toglierci tutti i problemi di coscienza nei singoli casi che incontriamo tutti i giorni, … Continua la lettura di Io, medico, che cura, accompagna e non vuole né vorrà uccidere

Lʼeutanasia è incompatibile con i medici

Una delle sigle più rappresentative a livello globale: questo è la World Medical Association (Wma), che con le sue 109 associazioni mediche nazionali federate (e 10 milioni di membri) convoca congressi mondiali per redigere linee guida etiche da diffondere tra i camici bianchi di tutto il mondo. La sua storia parla chiaro: nasce infatti nel … Continua la lettura di Lʼeutanasia è incompatibile con i medici

Eutanasia: la tecnica politica e’ sempre la stessa

La tecnica è sempre la stessa. Si individua un “caso pietoso”, lo si enfatizza quanto più possibile e lo si usa come grimaldello per scardinare la legislazione, soprattutto quando questa si ispira alla legge naturale e cristiana. Accadde con il divorzio nel 1972 e con l’aborto nel 1978. L’opinione pubblica, scossa dai “casi pietosi” agitati … Continua la lettura di Eutanasia: la tecnica politica e’ sempre la stessa