Archivi tag: malattia

«Eutanasia? La chiede chi viene lasciato solo»

Se ne parla troppo di eutanasia, o se ne parla troppo poco? L’affermazione più corretta sta nel mezzo: se ne fa un gran parlare ma spesso in maniera scorretta. Di tutti i nodi bioetici è forse il più difficile: perché può riguardare due fasi della vita, la vecchiaia e la malattia – di frequente coincidenti … Continua la lettura di «Eutanasia? La chiede chi viene lasciato solo»

Con l’eutanasia si va verso lʼabbandono terapeutico

Il 30 gennaio approderà in aula alla Camera il testo unificato sulle direttive anticipate di trattamento. La proposta di legge mira a evitare incertezze interpretative e conseguenti responsabilità del medico nei casi di rifiuto della terapia da parte del paziente. L’obiettivo, senz’altro apprezzabile, non risulta però adeguatamente supportato da un testo che scongiuri derive come … Continua la lettura di Con l’eutanasia si va verso lʼabbandono terapeutico

Eutanasia non e’ autonomia – Jane Campbell, disabile

Abbiamo bisogno della morte di stato on demand? La risposta viene dalla baronessa Jane Campbell de Surbiton. Oggi cinquantacinquenne, a un anno le fu diagnosticata un’atrofia muscolare spinale che, secondo i medici, l’avrebbe condotta alla morte in poco tempo, come era accaduto prima a una sorellina. Non solo non è accaduto, ma Jane Campbell  che … Continua la lettura di Eutanasia non e’ autonomia – Jane Campbell, disabile

Tutti i dubbi della scienza sull’eutanasia legalizzata

Viene chiesta in questi giorni la calendarizzazione nel dibattito parlamentare di leggi che regolino l’eutanasia in Italia. I giornali affrontano l’argomento come se fosse il Paese, o addirittura la comunità scientifica, a chiedere di introdurre forme attive per porre fine alla vita; come se questo fosse «il vento ineluttabile della società moderna» cui non ci … Continua la lettura di Tutti i dubbi della scienza sull’eutanasia legalizzata

I malati di Sla compatti: siamo contro l’eutanasia

Una delle sfide più impegnative che Aisla (associazione di malati di Sclerosi Laterale Amiotrofica -SLA) è chiamata ad affrontare ogni giorno è, certamente, il costante confronto con una malattia rara al momento considerata inguaribile e dalle cause ignote. La nostra missione è quella di supportare le persone con Sla e i loro familiari con l’obiettivo … Continua la lettura di I malati di Sla compatti: siamo contro l’eutanasia

Cure palliative: un sollievo nella sofferenza

Prendersi cura di un bambino colpito da una malattia grave può significare non solo aiutare a curare la malattia, ma anche alleviare le sue sofferenze e quelle dei familiari. Ma qual è la motivazione che dovrebbe essere alla base delle cure palliative? La compassione distoglie dal lottare contro la malattia? Nel focalizzarsi sull’assistenza e sull’attenzione … Continua la lettura di Cure palliative: un sollievo nella sofferenza

La passione di Jimmy per la vita

In una sanità britannica colpita da scandali, tagli feroci al budget e da una crisi che da quasi dieci anni sembra irreversibile, ha riempito di speranze la toccante storia di un paziente, James Morris, morto a 75 anni il giorno di Pasqua, che ha trascorso 54 anni della sua vita in ospedale. Jimmy – così … Continua la lettura di La passione di Jimmy per la vita

Piovono Santi

Non ce ne accorgiamo, ma sono intorno a noi. Sara’ che nell’era di internet è più facile che ci arrivino le loro storie, le loro parole, i loro volti. Sara’ che la luce risplende di piu’ in momenti bui e pieni di problemi come quelli che stiamo vivendo. Certo è che piovono santi, anzi molte … Continua la lettura di Piovono Santi

Il suicidio assistito di Loris Bertocco interroga… Al dolore si risponde con l’amore

Dolore sincero e infinita tristezza per la notizia di un ennesimo suicidio assistito, ma questa volta non basta! Si tratta di Loris Bertocco, 59 anni, morto qualche giorno fa in una clinica di Zurigo. Prima di togliersi la vita, ha voluto narrare la propria vicenda attraverso la pubblicazione di un memoriale diffuso dai media. A … Continua la lettura di Il suicidio assistito di Loris Bertocco interroga… Al dolore si risponde con l’amore

Dolce morte o amara verita’?

Si chiama eutanasia e il suo nome viene dal greco, letteralmente e’ la “buona  morte”, ma ora la chiamano anche “dolce morte”. Nel nostro tempo non siamo  piu’ abituati alla sofferenza, ci siamo fatti di anestesia, non sappiamo  convivere con il dolore o meglio non lo mettiamo nei conti di una vita che  immaginiamo perfetta, … Continua la lettura di Dolce morte o amara verita’?

Chiara Corbella Petrillo: la seconda Gianna Beretta Molla

A volte Dio come un buon giardiniere scende nel suo orto per controllare i fiori che ha piantato e se trova uno particolarmente bello, lo prende con Se’ e lo porta nella Sua casa. E’ successo proprio questo con la “nascita al Cielo” della giovane Chiara Petrillo, dopo una sofferenza di circa due anni provocate da … Continua la lettura di Chiara Corbella Petrillo: la seconda Gianna Beretta Molla

Il reiki e’ una forma di preghiera o e’ una bufala?

Per prima cosa ricordiamo che la preghiera, quella cristiana, è un dialogo con Dio, un Dio che ascolta, che parla, che agisce e che ama. Dio ovvero Padre, Figlio e Spirito Santo ama tutti noi, peccatori e santi, sani e malati. Il reiki parte invece dal presupposto che ci sia una energia nascosta, una energia … Continua la lettura di Il reiki e’ una forma di preghiera o e’ una bufala?

Tra depressione ed eutanasia

Tra le argomentazioni piu’ ricorrenti a sostegno dell’eutanasia come diritto della persona vi e’ quella che si appoggia al principio di autonomia, in base al quale, etimologicamente, ciascuno dovrebbe essere autòs-nòmos, legge a se stesso. Al di là della questione centrale di un principio di autonomia così espanso da poter superare qualsiasi altra considerazione, assume rilevanza … Continua la lettura di Tra depressione ed eutanasia

Margherita, 4 ore di vita piene di amore

Tutto al giorno d’oggi tende a diventare più veloce, quasi a voler togliere il tempo necessario affinché noi, medici e pazienti, possiamo prendere coscienza della ferita che sorge nell’istante della morte. Perché avviene questo? Perché in noi c’è qualcosa che desidera vivere per sempre e il paradosso della morte è “come una freccia che qualcuno … Continua la lettura di Margherita, 4 ore di vita piene di amore

Nostra figlia con sindrome di Down: una spirale di amore

Era il 21 novembre 2012, il giorno della Madonna della salute, festa a me cara. Ero molto felice: nel mio grembo si stava formando una nuova vita, la nostra famiglia sarebbe cresciuta! Sono andata a fare l’ecografia del terzo mese con il cuore in festa, serena, tranquilla. Ma il viso della dottoressa che mi percorreva … Continua la lettura di Nostra figlia con sindrome di Down: una spirale di amore

Chiara ed Enrico: un amore vero

Amore: una parola che sentiamo ovunque. Ma quale sia l’amore vero e’ difficile da comprendere in questa societa’ sempre piu’ individualista. Un esempio concreto e’ stata per me l’unione tra Chiara Corbella ed Enrico Petrillo. Visualizzando su internet i video delle loro testimonianze colpiscono subito lo sguardo dolcissimo di lei, il suo bellissimo sorriso e … Continua la lettura di Chiara ed Enrico: un amore vero

Chiara Corbella: l’esperienza di vivere vicino ad una santa del nostro tempo

Un nome fino a pochi anni fa sconosciuto: Chiara Corbella Petrillo. La storia della giovane ragazza romana, morta a 28 anni dopo aver rimandato le cure di un carcinoma alla lingua pur di portare a termine la gravidanza del suo bambino, aveva colpito la sensibilità dell’opinione pubblica e più di  qualcuno aveva parlato di un … Continua la lettura di Chiara Corbella: l’esperienza di vivere vicino ad una santa del nostro tempo

Mia figlia mi costringe a dire che non so

Io non so che cosa accade in lei. Non posso saperlo. Sophie Chevillard Lutz parla della figlia Philippine, ha dodici anni e un handicap mentale molto grave. «Io non capisco quello che lei è». Poi è folgorante: «Potrei dire lo stesso di tutte le persone che frequento». Nelle scorse settimane, mentre in Francia usciva il … Continua la lettura di Mia figlia mi costringe a dire che non so

Mi sento un alieno intrappolato in un corpo umano (Prima puntata)

Probabilmente conoscete degli alieni intrappolati in un corpo umano. Forse li avete individuati, forse no. Forse ce ne sono anche nella vostra famiglia o forse ricordate quel vostro compagno di scuola. C´è quel brillante professore che avevate all’università, che guardava la scrivania per tutto il tempo mentre parlava con te ed il cui ufficio era così … Continua la lettura di Mi sento un alieno intrappolato in un corpo umano (Prima puntata)

Mi sento un alieno intrappolato in un corpo umano (Seconda puntata)

il Contatto Il contatto con la comunità autistica può avvenire positivamente come metodo di autoindagine e scoperta personale, con l´inserimento autonomo della persona in siti di supporto e associazioni e la compilazione di test di self-report spinti dal bisogno di conoscersi e comprendersi. Oppure essere obbligato avvenendo nel corso di un´altra diagnosi, spinto da genitori … Continua la lettura di Mi sento un alieno intrappolato in un corpo umano (Seconda puntata)