Archivi tag: morte

Cosi’ l’amicizia ha vinto l’aborto: la storia di Faiza

Viaggiare in silenzio, commossi e sbalorditi dalla consapevolezza di essere stati strumenti di un miracolo senza alcun merito se non quello di un fragile si’. «Ho pensato che ti avrei accompagnato qui a Imola, ma ero sicuro che non avremmo ottenuto quello che volevamo. Invece il Signore si è servito anche di questo sì scettico», … Continua la lettura di Cosi’ l’amicizia ha vinto l’aborto: la storia di Faiza

Quelle ragazze morte di aborto e la legge 194

Nelle scorse settimane, nel nostro Paese, diverse giovani donne sono morte di parto. Gina, l’ ultima, nel Napoletano, frequentava la mia parrocchia. Non sempre si e’ trattato di casi di malasanita’. L’ imprevisto nella vita è dietro l’ angolo. E tante volte spalanca la porta a sorella morte. A Napoli è deceduta anche una giovane … Continua la lettura di Quelle ragazze morte di aborto e la legge 194

La “Quercia millenaria” che genera vita

«Mi spiace ma in questi casi non c’e’ niente da fare, se non interrompere la gravidanza». Questa frase viene pronunciata molto frequentemente quando si e’ di fronte ad una diagnosi infausta durante la gestazione, fino al caso estremo del “feto terminale”, cioè incompatibile con la vita. Eppure non è mai vero che non ci sia “nulla … Continua la lettura di La “Quercia millenaria” che genera vita

Le sfide biopolitiche e l’etica post-moderna

Nell’uso linguistico ordinario ci si limita a vedere nella biopolitica la mera traduzione in leggi, regolamenti, norme dei principi dell’etica medica. Il termine, però, ha un’accezione ben più rilevante: esso indica il fenomeno –tipicamente moderno- della totale presa in carico e della gestione integrale della vita biologica da parte del potere. Nel contesto di questa … Continua la lettura di Le sfide biopolitiche e l’etica post-moderna

Puo’ la bellezza piu’ della morte

Si inizia sempre da qualche parte o dall’inizio o dalla fine. O da una sconfitta o da una vittoria. Spesso i cammini piu’ belli cominciano dalla privazione totale, dalla poverta’ assoluta, da una dimensione che fa più paura proprio perché è solitaria e angosciante secondo il metro medio della società contemporanea. Dobbiamo avere, dobbiamo mostrare, … Continua la lettura di Puo’ la bellezza piu’ della morte