Archivi tag: nazismo

Budapest, capitale dei «Giusti»

Coraggioso, arguto, passionale, creativo. Giorgio Perlasca e’ un ³eroe normale² che per rispetto della dignita’ umana, non ha accettato che uomini, donne, vecchi e bambini venissero trucidati dalla barbarie nazista. In questa opera di salvataggio Perlasca non fu solo. Insieme a Gera e Farkas, suoi diretti collaboratori all¹interno dell¹ambasciata, ³Jorge² Perlasca  pote’ contare sull’appoggio di una vera … Continua la lettura di Budapest, capitale dei «Giusti»

L’Onu contro l’eugenetica. Tanto tempo fa

Crimini medici nazisti. Processo di Norimberga. Dichiarazione Universale dei diritti dell’uomo da parte delle Nazioni Unite. Dichiarazione di Ginevra della grande Onu laica, l’Associazione medica mondiale. E’ la sequenza che ha portato al manifesto giusnaturalista del 1948 e che abbiamo posto al centro della moratoria contro l’eugenetica con una revisione dell’articolo 3. Nel 1948, mentre dalle rovine materiali e … Continua la lettura di L’Onu contro l’eugenetica. Tanto tempo fa

Salvo grazie a Kolbe. Per anni ho provato rimorso

«Devo essere sincero. Per lungo tempo pensando a Massimiliano Kolbe provai rimorso. Accettando di essere salvo, avevo firmato la sua condanna. Ma ora, a distanza di anni, mi sono convinto che un uomo come lui non avrebbe potuto agire diversamente. Nessuno l’aveva obbligato a farlo. Inoltre, lui era un prete¸ forse avrà pensato che la … Continua la lettura di Salvo grazie a Kolbe. Per anni ho provato rimorso

L’omelia del cardinale von Galen contro l’eugenetica

Il 3 agosto 1941, il vescovo di Münster – cardinale A. C. von Galen – denunciò l’eutanasia dei malati di mente tedeschi. Il governo fu preso alla sprovvista. Mentre alcuni alti esponenti del regime proposero di arrestare il prelato, Hitler preferì invece sospendere l’eutanasia, per rafforzare il fronte interno, nel momento in cui era in … Continua la lettura di L’omelia del cardinale von Galen contro l’eugenetica

Giorno dellla memoria

Quando tutti gli eredi del socialismo scientifico si agitano troppo contro il pericolo nazista viene il sospetto che essi cedano alla tentazione di usare il vecchio e collaudato strumento di guerra psicologica messo a punto dalla terza internazionale: classificare come nazi – fascista ogni oppositore del comunismo e del socialismo. Ma queste vestali dell’antinazismo hanno … Continua la lettura di Giorno dellla memoria

Josef Mayr-Nusser, obiettore di coscienza e martire contro il nazismo

Il bolzanino Josef Mayr-Nusser era un semplice impiegato, padre di famiglia e cristiano fervente, il quale, durante gli anni della seconda guerra mondiale, quando i nazisti pretesero che giurasse fedeltà a Hitler, oppose un categorico no per restare fedele all’ideale che da sempre portava nel cuore: dare testimonianza al Vangelo (1). E fino alla morte … Continua la lettura di Josef Mayr-Nusser, obiettore di coscienza e martire contro il nazismo

Chiese senza svastica. Profeti inascoltati nella stagione di Weimar

Giunto al potere, Hitler firmò un Concordato con la Santa Sede Ma neppure questo gli impedì di bandire le associazioni cristiane Dal pulpito cardinali, vescovi e sacerdoti invitarono i fedeli a non rispettare la legislazione contro gli ebrei Di Angelo Paoluzi Un giorno nefasto, quel 26 agosto del 1921 in cui venne «giustiziato» da due … Continua la lettura di Chiese senza svastica. Profeti inascoltati nella stagione di Weimar

Il contadino che rifiuto’ Hitler in nome di Dio

Era una persona qualunque Franz Jagerstatter, un contadino austriaco con  moglie e tre figlie, gran lavoratore e cattolico fervente – benché da  giovane un po’ scapestrato -, che durante i terribili anni in cui Adolf  Hitler soggiogò quasi tutta l’Europa, conducendola sull’orlo del baratro,  ebbe il coraggio di opporsi al nazismo, mentre i più tacevano … Continua la lettura di Il contadino che rifiuto’ Hitler in nome di Dio

Il giornalista martire a Dachau: Tito Brandsma

Nella notte gelida del 23 febbraio 1881, nella grande fattoria di Ugokioster, presso Bolsward, nella Frisia (Olanda), da fiera e forte famiglia di contadini cattolici, nasceva Anno Siurd Brandsma, battezzato subito l’indomani, perché, cancellata in lui la colpa d’origine, dominasse Gesù nella sua anima. Piccolo, brillante, intelligentissimo, in casa lo chiamavano “il Punto”, tanto era … Continua la lettura di Il giornalista martire a Dachau: Tito Brandsma

Eugenetica in Alto Adige. Fatti veri

L’incubo del nazismo è storicamente più lontano col passare degli anni, ma riesce sempre a tornare d’attualità. Stavolta la vicenda da brividi arriva dalla regione austriaca del Tirolo, dove recentemente sono stati trovati 221 corpi sepolti in un campo. Secondo quanto rivelato dai tecnici che hanno concluso l’esumazione delle salme, fra i cadaveri ci sarebbero … Continua la lettura di Eugenetica in Alto Adige. Fatti veri

L’intervento di padre Pfeiffer per fermare la razzia degli ebrei nel ghetto di Roma

Quando il 16 ottobre del 1943 la brigata delle SS naziste, comandata da Theodor Dannecker specializzata negli arresti degli ebrei, fece razzia nel Ghetto di Roma, fu padre Pancrazio Pfeiffer a convincere il generale Rainer Stahel, a telefonare a Himmler per fermare la deportazione. E’ quanto ha raccontato il 12 maggio, a Roma, padre Peter … Continua la lettura di L’intervento di padre Pfeiffer per fermare la razzia degli ebrei nel ghetto di Roma

Padre Pfeiffer, “un generale senza armi”, guidò la rete di assistenza ai perseguitati

C’è un prete che compare a fianco del Pontefice Pio XII in un mosaico che si trova nel Duomo di Ascoli Piceno. Si tratta dello stesso sacerdote che intervenne con successo per fermare la razzia di ebrei che i nazisti stavano compiendo nel ghetto di Roma il 16 ottobre del 1943. Quel sacerdote, nato a … Continua la lettura di Padre Pfeiffer, “un generale senza armi”, guidò la rete di assistenza ai perseguitati

Karel Weirich, lo Schindler di Pio XII

Si intitola “Un giusto  ritrovato” il libro che racconta la vita e la vicenda di Karel Weirich, giornalista antifascista ceco che compilo’ diverse liste con centinaia di nomi di cittadini cecoslovacchi ebrei internati in Italia riuscendo a salvare molti di loro. Il libro (Treviso, Istresco, 2007, pagine 150, euro 12), ricorda “L’Osservatore Romano”, e’ stato scritto da … Continua la lettura di Karel Weirich, lo Schindler di Pio XII

Storia della conversione di Rudolf Höss, “l’animale” di Auschwitz che inconto’ un prete cattolico

L’amore e il perdono di Dio puo’ arrivare fino a un livello scandaloso, fino all’assoluzione di un gerarca nazista tedesco, comandante del campo di concentramento di Auschwitz-Birkenau. La storia, riportata da Aleteia, è stata raccontata durante un incontro in occasione dell’Anno della misericordia negli Stati Uniti da suor Gaudia e suor Emmanuela, della congregazione della Beata Vergine Maria della Misericordia, … Continua la lettura di Storia della conversione di Rudolf Höss, “l’animale” di Auschwitz che inconto’ un prete cattolico

I giusti dimenticati

Su 20.757 Giusti riconosciuti da Yad Vashem, solo 371 sono connazionali. Eppure oltre l’80% dei 43.000 ebrei italiani è sfuggito alla persecuzione, per un totale di 7.700-7.900 vittime contro 35.000 salvati, di cui 6.500 scappati al Sud o in Svizzera e 28.600 nascosti da privati Milano – Don Bussa nascose  i ragazzi in oratorio Un … Continua la lettura di I giusti dimenticati