Archivi tag: Nigeria

I “samaritani” delle lucciole, di notte lungo i viali per salvarle dal marciapiede

“Abbiamo salvato tre ragazze nigeriane dall’inizio di settembre”. Così racconta l’intervento dell’associazione «Amici di Lazzaro» il suo fondatore, Paolo Botti, impegnato insieme agli altri volontari a sottrarre le prostitute straniere dal giogo degli sfruttatori. Alle ultime tre ragazze aiutate a liberarsi, si aggiungono due romene e un’albanese che sono  state tolte dalla strada nelle settimane precedenti. In … Continua la lettura di I “samaritani” delle lucciole, di notte lungo i viali per salvarle dal marciapiede

Il girone infernale delle schiave

L’atroce ricatto Devono lasciare una foto e pezzi di unghie, capelli e altre parti del corpo prima di partire. Bere sangue di gallina e giurare di fare tutto quello che le verrà richiesto perché altrimenti moriranno e le loro famiglie saranno uccise. Per loro questo è un patto con gli spiriti dell’anima che verrà sacrificata … Continua la lettura di Il girone infernale delle schiave

Quelle prostitute che si ribellano

Diciassette ragazze nigeriane hanno deciso di denunciare i propri aguzzini, ottenendo dal tribunale i beni che i loro sfruttatori avevano accumulato negli anni Conosco Isoke da un po’ di anni. Ha una bellezza rara. Con raro intendo non di quelle bellezze misurabili in forme, centimetri, quantità, foto. Bellezza come insieme di complessità, tracce, armonie. Isoke … Continua la lettura di Quelle prostitute che si ribellano

Nelle vie a luci rosse ci sono solo donne schiave

Nel dibattito sulla prostituzione viene talvolta ipotizzata la creazione di strade a “luci rosse”. Per comprendere la questione va innanzitutto chiarita una cosa: il fenomeno della prostituzione – che in Italia non è reato – si confonde oggi sempre di più con quello della tratta di esseri umani e riduzione in schiavitù, che invece sono reati gravissimi. … Continua la lettura di Nelle vie a luci rosse ci sono solo donne schiave

Valutazione di dieci anni di politiche sulla prostituzione in Svezia e Olanda

Il 1° ottobre 2000 l’Olanda ha tolto il divieto sulle “case chiuse” risalente al 1911. Da allora, vari studi del Centro Documentazione e Ricerca Scientifica del Ministero della Giustizia olandese (WODC) e della polizia nazionale (KLPD) si sono concentrati sull’impatto della depenalizzazione dello sfruttamento della prostituzione in Olanda. La situazione delle persone che esercitano la … Continua la lettura di Valutazione di dieci anni di politiche sulla prostituzione in Svezia e Olanda

Vi precederanno nel Regno dei Cieli

Ore 22.40 di un sabato dicembre, Torino Nord, nella zona dell’Iveco, il clan, grazie all’idea dei capi, ha vissuto un’esperienza particolare con gli “Amici di Lazzaro“. Dopo essere arrivati in quella zona accendiamo un fuoco e dopo un po’ iniziano ad arrivare attorno al fuoco anche delle prostitute. Sì, siamo qui per loro, per fargli gli … Continua la lettura di Vi precederanno nel Regno dei Cieli

Dati, non chiacchiere, sui pornoquartieri

Per quanto si è ascoltato e letto finora, sembra quasi che l’essere favorevoli o contrari alla realizzazione, a Roma, di un quartiere a luci rosse sia solamente questione di prospettiva: da una parte il realismo di coloro che intendono almeno provare, monitorando il fenomeno della prostituzione, ad arginare il crimine, dall’altra quanti, in nome di … Continua la lettura di Dati, non chiacchiere, sui pornoquartieri

Pedofilia e riti voodoo: allarme in Inghilterra per la tratta di bambini africani

Centinaia di bambini africani rapiti e portati in Inghilterra per riti voodoo ed atti di pedofilia: è l’allarme lanciato da Kirsten Sandberg, già giudice della Corte Suprema norvegese e responsabile del Comitato delle Nazioni Unite sui diritti del fanciullo. Fenomeno che si intreccia con il turismo di predatori sessuali con appetiti perversi e malati, attenzioni … Continua la lettura di Pedofilia e riti voodoo: allarme in Inghilterra per la tratta di bambini africani

Rapporto semestrale sulla tratta 2011

RAPPORTO SEMESTRALE (gennaio/giugno 2011) – Unita’ di strada anti-sfruttamento Dati e analisi sul fenomeno del traffico di esseri umani a scopo sessuale Da molti anni l’associazione Amici di Lazzaro www.amicidilazzaro.it    aiuta le donne vittime di tratta e sfruttamento, incontrandole in strada con una unità mobile composta da 5-8 volontari. (LEGGI QUI) Nei mesi gennaio – giugno … Continua la lettura di Rapporto semestrale sulla tratta 2011

Joe e il suo bimbo rapito

“Mi rapirono il bimbo appena nato per obbligarmi a prostituirmi. Il bimbo non venne neanche registrato alla nascita. Volevano 45.000 euro.” Si è liberata, adesso vive a Granada. Ha denunciato e tutti i suoi sfruttatori sono finiti in carcere. Grande Joe! E’ una delle tante storie di vita, molto simili fra loro, di chi ha … Continua la lettura di Joe e il suo bimbo rapito

Prostituzione cinese. In Italia le nuove schiave

Era uno dei night club più esclusivi e più sconosciuti di Roma. Si chiamava “Diamante” e della sua esistenza sapevano solo i cinesi. Visto da fuori, si mescolava perfettamente allo squallore degli altri capannoni industriali del quartiere Casilino. Ma dentro, tra tappezzerie di lusso, tovaglie di seta e luci soffuse, ai tavolini si sedevano uomini … Continua la lettura di Prostituzione cinese. In Italia le nuove schiave

La “mappa del sesso”: le prostitute sono migliaia, boom delle albanesi

Il racket della prostituzione sulle strade non si stronca certo accanendosi contro i clienti con le multe o riaprendo le case chiuse, ma aiutando le schiave a denunciare i loro sfruttatori. Ne è convinto don Roberto Davanzo, direttore di Caritas Ambrosiana, che stronca le proposte di riesumare i “casini” di antica memoria, mandati in pensione … Continua la lettura di La “mappa del sesso”: le prostitute sono migliaia, boom delle albanesi

La fuga di Joy e la voglia di cantare

Joy (Nigeria) prima ha vissuto il dramma della tratta, poi è stata accolta per un periodo per vivere al sicuro dagli sfruttatori. Infine ha iniziato un percorso (la seconda accoglienza) per reinserirsi e diventare autonoma economicamente e socialmente. Ecco cosa racconta della sua esperienza La strada: “Ci ho lasciato i miei silenzi (tanto per cominciare) di … Continua la lettura di La fuga di Joy e la voglia di cantare

Un aiuto alle donne vittime di sfruttamento: progetto 50×100

Lanciamo un appello per il sostegno di donne in difficolta’: si tratta di casi che le Caritas e i centri d’ascolto parrocchiali non sono in grado di gestire perché troppo complicati ed onerosi, donne e famiglie di ex vittime di tratta che a causa della crisi economica versano in difficili condizioni. Abbiamo un elenco di 90 … Continua la lettura di Un aiuto alle donne vittime di sfruttamento: progetto 50×100

Prostituzione, sanzionare i clienti

«Cercano donne incinte, fino anche al settimo mese di gravidanza, e sono disposti a pagare di più, fino a 200 euro, per avere un rapporto sessuale con loro». La nuova tendenza perversa del mercato della prostituzione è stata denunciata questa mattina nel corso del seminario “Lotta alla prostituzione per prevenire la tratta di persone e … Continua la lettura di Prostituzione, sanzionare i clienti

Nigeriane, perche’ i riti woodoo?

Il vudù (juju) Le origini storico/geografiche del culto del vudù sono da individuare nell’attuale stato del Benin (regione particolarmente martoriata nei secoli passati dal fenomeno della tratta degli schiavi). Questo fenomeno ha accompagnato nei loro spostamenti coatti, ad opera delle carovane dei negrieri, gli schiavi. Tra i gruppi di schiavi il vudù ha avuto un … Continua la lettura di Nigeriane, perche’ i riti woodoo?

Le donne non dovrebbero ritrovarsi costrette a vendere sesso per sopravvivere

La scorsa estate la Corte Suprema del Canada ha ascoltato un dibattito concernente le leggi sulla prostituzione. Prima della sentenza sulla prostituzione in Ontario, la prostituzione non era illegale ma sussistevano restrizioni all’apertura di bordelli e all’organizzazione commerciale della prostituzione. Quando lo scorso 13 giugno il tema delle leggi sulla prostituzione è arrivato davanti alla … Continua la lettura di Le donne non dovrebbero ritrovarsi costrette a vendere sesso per sopravvivere

A Vivian e’ andata bene

Quando la Guardia Costiera Italiana ci ha trovato al largo delle coste libiche, il mio unico pensiero era chiamare Uka. Ero riuscita a sopravvivere giorni interi senza cibo né acqua, schiacciata tra decine di mani, teste, piedi, urla. E ora avevo stampato in testa solo quel numero di telefono, scritto su un biglietto che avevo … Continua la lettura di A Vivian e’ andata bene