Archivi tag: persecuzione

Mi chiamavo Amahd ora sono Cristiano

Mi chiamavo Amahd Ora sono Cristiano «Chi sono io? Ero Ali’ ho 22 anni. Il mio paese? Era l’Afghanistan. Dove quelli come me venivano perseguitati dai sunniti pashtun. Sono arrivato in Italia e da questa Pasqua urlo al mondo che non ho più paura. La mia nuova vita mi ha regalato la libertà» Questa è … Continua la lettura di Mi chiamavo Amahd ora sono Cristiano

Otranto. 800 cristiani uccisi dai dai Turchi in odio alla fede (2 parte)

TORNA ALLA PRIMA PARTE Qual è la storia della vicenda terribile dei martiri di Otranto? L’Otranto cristiana aveva raggiunto il suo momento significativo di splendore nei secoli X-XV. Varie espressioni lo attestano: la costruzione della Cattedrale nel 1088 con il mosaico pavimentale del 1165; il fiorente monastero italo-greco di San Nicola di Casole; la vivace … Continua la lettura di Otranto. 800 cristiani uccisi dai dai Turchi in odio alla fede (2 parte)

Otranto. 800 cristiani uccisi dai dai Turchi in odio alla fede (1 parte)

Finalmente, a 250 anni dalla beatificazione , è stato confermato il martirio di Antonio Primaldo e Compagni, avvenuto 500 anni fa sotto le scimitarre musulmane turche. I martiri di Otranto sono stati proclamati santi solo nel 2013. La promulgazione del Decreto riguardante il martirio Benedetto XVI ha autorizzato la Congregazione a promulgare dei Decreti tra … Continua la lettura di Otranto. 800 cristiani uccisi dai dai Turchi in odio alla fede (1 parte)

Otranto. 800 cristiani uccisi dai dai Turchi in odio alla fede (3 parte)

TORNA ALLA SECONDA PARTE   L’obiettivo del califfo Maometto II era di conquistare Roma, dopo aver gia’ preso Costantinopoli. Lo fermarono dei cristiani pronti a difendere la fede col sangue Si legge nel Martirologio Romano, cioè nel calendario liturgico dei santi e beati aggiornato a norma dei decreti del Concilio Vaticano II e promulgato da … Continua la lettura di Otranto. 800 cristiani uccisi dai dai Turchi in odio alla fede (3 parte)

Lo status di rifugiato

Gli elementi per il riconoscimento dello status di rifugiato sono: 1) il timore “fondato” che deve accompagnarsi all’elemento della “fondatezza”; 2) la persecuzione. (vedi art. 7 d.lgs. n. 251/2007). Non è sufficiente la presenza di atti persecutori poiché occorre che questi siano riconducibili ai motivi indicati dalla Convenzione di Ginevra. Tali atti, così configurati, sono … Continua la lettura di Lo status di rifugiato

Musulmani convertiti al cristianesimo chiedono liberta’ religiosa

 L’appello, firmato da 144 persone, domanda agli esperti del dialogo di non dimenticare la difficile situazione dei cristiani, trattati come “degli esclusi e come dei paria”. Fra le richieste più urgenti, la garanzia di libertà a cambiare religione. Un gruppo di 144 cristiani, di cui 77 musulmani convertiti al cristianesimo, ha lanciato un appello agli … Continua la lettura di Musulmani convertiti al cristianesimo chiedono liberta’ religiosa

I cristiani sono i veri resistenti (L.Giussani)

“Immaginate, al contrario, uno che resiste… Questo è il cristiano, nella storia questo è il cristiano, e se non è così non è cristiano…. Resistenti bisogna essere. Come resistenti? Resistenti, resistenza…rivoluzione: è un rivoluzionario, e un rivoluzionario deve essere combattivo. Qual è l’unica risposta all’omologazione? Fare la rivoluzione. Non è un concetto mio, è un … Continua la lettura di I cristiani sono i veri resistenti (L.Giussani)

L’olocausto cristiano di Creta

Sulla costa settentrionale di Creta, in cima alle colline sopra a Rethymno, la mappa indica un monastero greco ortodosso. Arrivi lassù, e ti si staglia davanti una straordinaria fortezza petrosa, che con la sua mole sovrasta le gole attorno, così strette che già molto prima del tramonto si riempiono di ombra. Sono passati 800 anni … Continua la lettura di L’olocausto cristiano di Creta

La bimba cinese che mori’ per riparare a una offesa all’Eucaristia

Qualche mese prima di morire, il vescovo Fulton J. Sheen venne intervistato dalla televisione nazionale: “Vescovo Sheen, migliaia di persone in tutto il mondo si ispirano a lei. A chi si e’ ispirato? Forse a qualche papa?” Il vescovo rispose che la sua più grande fonte di ispirazione non era un papa, un cardinale o un altro vescovo, … Continua la lettura di La bimba cinese che mori’ per riparare a una offesa all’Eucaristia

Cina. La messa di nascosto, tra i gabinetti: «Soffriamo come Gesu’ sulla croce»

Il Pastore Gu Yuese e’ tornato in liberta’ dopo tre mesi, “appropriazione indebita” l’accusa del governo cinese, si era opposto alla demolizione delle croci nel Zhejiang e aveva difeso i diritti della chiesa. L’illegale detenzione del pastore era stata coperta con un “regime di residenza sorvegliata in una località prescelta”. Sono tantissimi i sacerdoti che negli … Continua la lettura di Cina. La messa di nascosto, tra i gabinetti: «Soffriamo come Gesu’ sulla croce»

I giusti dimenticati

Su 20.757 Giusti riconosciuti da Yad Vashem, solo 371 sono connazionali. Eppure oltre l’80% dei 43.000 ebrei italiani è sfuggito alla persecuzione, per un totale di 7.700-7.900 vittime contro 35.000 salvati, di cui 6.500 scappati al Sud o in Svizzera e 28.600 nascosti da privati Milano – Don Bussa nascose  i ragazzi in oratorio Un … Continua la lettura di I giusti dimenticati

Quanti martiri sotto il minareto

«Certamente non è bene che si eserciti una pressione in materia di religione, ma bisogna riconoscere che la spada o la frusta sono talvolta più utili della filosofia o della convinzione. E, se la prima generazione non aderisce all’islam che con la lingua, la seconda aderirà anche con il cuore e la terza si considererà … Continua la lettura di Quanti martiri sotto il minareto

L’esodo dimenticato del 1948, ottocentomila ebrei in fuga dai paesi arabi

Setacciando i fondali della burocrazia delle Nazioni Unite, un’organizzazione che si occupa di diritti umani ha rinvenuto un’eccezionale fonte diretta in grado di fare luce sugli ebrei espulsi dal mondo arabo alla nascita d’Israele. Il Justice for jews from arab countries (Kfj) ha annunciato di essere in possesso della chiave di volta della politica di … Continua la lettura di L’esodo dimenticato del 1948, ottocentomila ebrei in fuga dai paesi arabi

Messico: morto a 103 anni l’ultimo Cristero

“Finché sono in vita, non smetto di lottare”. È stato questo l’estremo ruggito di Juan Daniel Macías Villegas, il 18 febbraio scorso, prima di spirare alla veneranda età di 103 anni. Nato e cresciuto a San Julián, nel cuore del Messico, questo anziano con la tempra di un giovane guerriero era l’ultimo combattente rimasto in … Continua la lettura di Messico: morto a 103 anni l’ultimo Cristero