Archivi tag: psicoterapia

Come difendersi dal male che proviene dal diavolo? (Bruto Maria Bruti)

I sacramenti sono forze vive che escono dal corpo di Cristo, essi sono superiori all’esorcismo: l’esorcismo è solo un sacramentale e i sacramentali servono per preparare gli uomini a ricevere il frutto dei sacramenti. Quando è veramente necessario l’esorcismo? Quando è necessaria, invece, la psicoterapia ? Piccola appendice sul modo d’agire dello spirito diabolico Come … Continua la lettura di Come difendersi dal male che proviene dal diavolo? (Bruto Maria Bruti)

Superare i traumi e le paure della tratta

Il centro Franz Fanon di Torino si propone come servizio di supporto psicologico e sociale ed anche psichiatrico che può essere svolto individualmente o in gruppo, a livello famigliare, per gli immigrati, le vittime di tortura e i rifugiati. Intervista a Francesco Vacchiano, referente del centro (D) Di cosa si occupa il centro Franz Fanon? … Continua la lettura di Superare i traumi e le paure della tratta

Il problema del senso di colpa (Bruto Maria Bruti)

Secondo Rollo May, padre della psicologia esistenzialista statunitense, molti psicoterapeuti, influenzati da una cultura di tipo illuminista, sono propensi a credere che l’analisi debba ricondurre gli uomini in un Paradiso terrestre dove sia realizzata una perfetta riunificazione delle componenti della personalità, dove tutti si aggirano in uno stato di grazia non più turbato da conflitti … Continua la lettura di Il problema del senso di colpa (Bruto Maria Bruti)

La “Spe salvi” e la visione dell’uomo nella psicoterapia

Pubblichiamo un articolo del dottor Ermanno Pavesi, psichiatra clinico e docente di Psicologia alla Gustav-Siewerth-Akademie di Weilheim-Bierbronnen (Germania) e alla Theologische Hochschule Chur (Svizzera). * * * Psichiatria e psicoterapia dedicano al tema della speranza, intesa in senso stretto, un’attenzione molto limitata. Le più importanti scuole partono da una visione dell’uomo di tipo naturalistico e … Continua la lettura di La “Spe salvi” e la visione dell’uomo nella psicoterapia