Archivi tag: tratta

Cosa comporta lo status di rifugiato

Gli elementi per il riconoscimento dello status di rifugiato sono: 1) il timore “fondato” che deve accompagnarsi all’elemento della “fondatezza”; 2) la persecuzione. (vedi art. 7 d.lgs. n. 251/2007). Non è sufficiente la presenza di atti persecutori poiché occorre che questi siano riconducibili ai motivi indicati dalla Convenzione di Ginevra. Tali atti, così configurati, sono … Continua la lettura di Cosa comporta lo status di rifugiato

La prostituzione si combatte con il coraggio

Fra le proposte di volontariato che giungono dall’’Associazione “Amici di Lazzaro”, una e’ finalizzata a formare operatori di strada per incontrare ed aiutare giovani donne costrette alla prostituzione. Avvicinando queste ragazze e fermandosi a parlare con loro più volte, è possibile far nascere un’’amicizia e ottenere fiducia. Talune raccontano della loro vita: povertà e miseria, prima; sfruttamento e violenza, dopo. … Continua la lettura di La prostituzione si combatte con il coraggio

Sette ragioni per non regolamentare la prostituzione

Lotta alla prostituzione per prevenire la tratta di persone e lo sfruttamento sessuale Sette ragioni per non regolamentare la prostituzione(1) Regolamentare la prostituzione aumenta la domanda di vittime di tratta. Infatti il 75-80% delle donne presenti nei bordelli olandesi e tedeschi, paesi in cui la prostituzione è legalizzata, è stata trafficata contro la loro volontà. … Continua la lettura di Sette ragioni per non regolamentare la prostituzione

Errori dei media sulla prostituzione

E’ vero … arrivano sempre più ragazzine rumene, che in molti casi sono semi consenzienti nel senso che vengono portate in Italia e messe in strada da pseudo fidanzati (come avvenne negli anni 90 con le albanesi) … ma si può considerare “libera” una ragazza di 17-18 anni che si prostituisce da quando ne aveva 13-14 … Continua la lettura di Errori dei media sulla prostituzione

Ridurre la prostituzione? E’ possibile, ma ci serve il tuo aiuto

E’ possibile ridurre il numero di donne che si prostituiscono o sono vittime di tratta? – Le istituzioni possono lottare maggiormente contro i trafficanti e aiutare le vittime con progetti mirati, e ridurre i clienti con sanzioni e campagne informative: noi possiamo far pressione sui politici di ogni schieramento per sensibilizzarli sul tema. – Le … Continua la lettura di Ridurre la prostituzione? E’ possibile, ma ci serve il tuo aiuto

Sofia e Tessi, nigeriane dai diversi destini

Sofia (20 anni) e Tessi (18 anni) vengono da Benin City in Nigeria, entrambe hanno famiglie disastrate: un padre con più mogli, come si usa in Nigeria, tante sorelle e fratelli, pochi soldi, poco lavoro e malpagato, vivono in una casa fatta di 1 camera e cucina in 8 – 10 persone. In una situazione … Continua la lettura di Sofia e Tessi, nigeriane dai diversi destini

Diario di strada da San Salvario – L’impotenza

Scrivendo storie legate alla prostituzione coatta, un titolo così sarebbe forse un augurio per tanti “clienti”e tanti sfruttatori: l’impotenza. Ma il suo significato è un altro. Incontriamo Teira, albanese, è giovanissima, dice di avere 18 anni, le prime volte ci saluta solo, poi iniziamo a parlare, a poco a poco, sera dopo sera si fida … Continua la lettura di Diario di strada da San Salvario – L’impotenza

Il cliente origine e causa della prostituzione

Dal momento che e’ la domanda a determinare e sostenere l’offerta, tra i principali attori del mondo della prostituzione c’e’ sicuramente il “cliente”. Tanti nomi per definire il ruolo della donna che vende il proprio corpo, uno solo per chi ne fruisce. Ma come per ogni servizio commerciale, dietro all’anonimato del termine “cliente” c’è una … Continua la lettura di Il cliente origine e causa della prostituzione

La chiusura delle “case” – Lina Merlin

Molta gente non ha capito nulla dell’articolo che porta il mio nome, fin da quando, allo stato di progetto, sollevò tante discussioni, forse anche perché non s’è data la pena di leggerlo, altrimenti non si sarebbero dette e scritte numerose sciocchezze. La legge, comunque, è passata ed è in via di applicazione. Non avverrà alcun … Continua la lettura di La chiusura delle “case” – Lina Merlin

Lo sfruttamento presentato come opportunita’ di lavoro

Per quanto riguarda il discorso degli annunci, abbiamo riscontrato che quando il cliente telefona non parla direttamente con la ragazza che dovrebbe offrire la prestazione. Ciò avviene perché quest’ultima non conosce l’italiano, se non quei pochissimi vocaboli attinenti alla tipologia di prestazione che dovrà offrire. Quindi, nel momento in cui un cliente entra in casa … Continua la lettura di Lo sfruttamento presentato come opportunita’ di lavoro

Nelle vie a luci rosse ci sono solo donne schiave

Nel dibattito sulla prostituzione viene talvolta ipotizzata la creazione di strade a “luci rosse”. Per comprendere la questione va innanzitutto chiarita una cosa: il fenomeno della prostituzione – che in Italia non è reato – si confonde oggi sempre di più con quello della tratta di esseri umani e riduzione in schiavitù, che invece sono reati gravissimi. … Continua la lettura di Nelle vie a luci rosse ci sono solo donne schiave

Rapporto di ricerca sulla tratta di persone e il grave sfruttamento

I principali fattori che spingono le persone a migrare e, in alcuni casi, a cadere vittima di tratta, continuano ad essere principalmente la povertà, la disoccupazione, le discriminazioni di genere ed etniche, le inadeguate politiche di welfare e di sviluppo, le fallimentari o assenti politiche migratorie, i conflitti regionali, il desiderio di emancipazione economica, sociale … Continua la lettura di Rapporto di ricerca sulla tratta di persone e il grave sfruttamento

Pedofilia e riti voodoo: allarme in Inghilterra per la tratta di bambini africani

Centinaia di bambini africani rapiti e portati in Inghilterra per riti voodoo ed atti di pedofilia: è l’allarme lanciato da Kirsten Sandberg, già giudice della Corte Suprema norvegese e responsabile del Comitato delle Nazioni Unite sui diritti del fanciullo. Fenomeno che si intreccia con il turismo di predatori sessuali con appetiti perversi e malati, attenzioni … Continua la lettura di Pedofilia e riti voodoo: allarme in Inghilterra per la tratta di bambini africani

Romania: quando la tratta è al femminile

Ogni anno migliaia di donne romene sono le vittime del traffico internazionale di persone. Migliaia – secondo varie statistiche anche decine di migliaia, la maggior parte con l’inganno di un posto di lavoro – finiscono nelle reti delle organizzazioni criminali, che le costringono a prostituirsi nell’Europa Occidentale. Lasciano la Romania per sfuggire alla povertà e … Continua la lettura di Romania: quando la tratta è al femminile

Valutazione di dieci anni di politiche sulla prostituzione in Svezia e Olanda

Il 1° ottobre 2000 l’Olanda ha tolto il divieto sulle “case chiuse” risalente al 1911. Da allora, vari studi del Centro Documentazione e Ricerca Scientifica del Ministero della Giustizia olandese (WODC) e della polizia nazionale (KLPD) si sono concentrati sull’impatto della depenalizzazione dello sfruttamento della prostituzione in Olanda. La situazione delle persone che esercitano la … Continua la lettura di Valutazione di dieci anni di politiche sulla prostituzione in Svezia e Olanda

Dati, non chiacchiere, sui pornoquartieri

Per quanto si è ascoltato e letto finora, sembra quasi che l’essere favorevoli o contrari alla realizzazione, a Roma, di un quartiere a luci rosse sia solamente questione di prospettiva: da una parte il realismo di coloro che intendono almeno provare, monitorando il fenomeno della prostituzione, ad arginare il crimine, dall’altra quanti, in nome di … Continua la lettura di Dati, non chiacchiere, sui pornoquartieri

Rapporto semestrale sulla tratta 2011

RAPPORTO SEMESTRALE (gennaio/giugno 2011) – Unita’ di strada anti-sfruttamento Dati e analisi sul fenomeno del traffico di esseri umani a scopo sessuale Da molti anni l’associazione Amici di Lazzaro www.amicidilazzaro.it    aiuta le donne vittime di tratta e sfruttamento, incontrandole in strada con una unità mobile composta da 5-8 volontari. (LEGGI QUI) Nei mesi gennaio – giugno … Continua la lettura di Rapporto semestrale sulla tratta 2011

Joe e il suo bimbo rapito

“Mi rapirono il bimbo appena nato per obbligarmi a prostituirmi. Il bimbo non venne neanche registrato alla nascita. Volevano 45.000 euro.” Si è liberata, adesso vive a Granada. Ha denunciato e tutti i suoi sfruttatori sono finiti in carcere. Grande Joe! E’ una delle tante storie di vita, molto simili fra loro, di chi ha … Continua la lettura di Joe e il suo bimbo rapito

La fuga di Joy e la voglia di cantare

Joy (Nigeria) prima ha vissuto il dramma della tratta, poi è stata accolta per un periodo per vivere al sicuro dagli sfruttatori. Infine ha iniziato un percorso (la seconda accoglienza) per reinserirsi e diventare autonoma economicamente e socialmente. Ecco cosa racconta della sua esperienza La strada: “Ci ho lasciato i miei silenzi (tanto per cominciare) di … Continua la lettura di La fuga di Joy e la voglia di cantare

La “mappa del sesso”: le prostitute sono migliaia, boom delle albanesi

Il racket della prostituzione sulle strade non si stronca certo accanendosi contro i clienti con le multe o riaprendo le case chiuse, ma aiutando le schiave a denunciare i loro sfruttatori. Ne è convinto don Roberto Davanzo, direttore di Caritas Ambrosiana, che stronca le proposte di riesumare i “casini” di antica memoria, mandati in pensione … Continua la lettura di La “mappa del sesso”: le prostitute sono migliaia, boom delle albanesi

A Vivian e’ andata bene

Quando la Guardia Costiera Italiana ci ha trovato al largo delle coste libiche, il mio unico pensiero era chiamare Uka. Ero riuscita a sopravvivere giorni interi senza cibo né acqua, schiacciata tra decine di mani, teste, piedi, urla. E ora avevo stampato in testa solo quel numero di telefono, scritto su un biglietto che avevo … Continua la lettura di A Vivian e’ andata bene

Prostituzione, sanzionare i clienti

«Cercano donne incinte, fino anche al settimo mese di gravidanza, e sono disposti a pagare di più, fino a 200 euro, per avere un rapporto sessuale con loro». La nuova tendenza perversa del mercato della prostituzione è stata denunciata questa mattina nel corso del seminario “Lotta alla prostituzione per prevenire la tratta di persone e … Continua la lettura di Prostituzione, sanzionare i clienti

Chi sfrutta le donne nigeriane?

La tratta di donne ai fini dello sfruttamento sessuale e’, secondo le Nazioni Unite, la terza attivita’ illegale piu’ redditizia al mondo, dopo il traffico di armi e di droga. Ed e’ diffusa in maniera capillare e ramificata in tutto il mondo. La «mafia» nigeriana è tra le più potenti e organizzate. A più livelli. … Continua la lettura di Chi sfrutta le donne nigeriane?

Tratta degli esseri umani: secondo business mondiale dopo il narcotraffico

La tratta degli esseri umani va considerata come una specificità all’interno del più vasto fenomeno dell’immigrazione illegale. E’ ormai un rischio per la sicurezza nazionale e internazionale, poiché costituisce una delle fonti di reddito più interessanti per il crimine organizzato transnazionale; secondo le più recenti stime formulate dall’Onu (http://www.unodc.org/documents/data-and-analysis/glotip/Trafficking_in_Persons_2012_web.pdf  ) pur nella palese difficoltà di … Continua la lettura di Tratta degli esseri umani: secondo business mondiale dopo il narcotraffico

Smuggling e trafficking. Vendere persone, persone che si svendono.

Nel traffico degli esseri umani, la criminalita’ organizzata svolge un ruolo assimilabile ad un’efficiente agenzia di viaggi, che organizza il viaggio fino alla località pattuita, disinteressandosi poi del futuro della persona trasportata. E’ fondamentalmente un rapporto tra domanda del migrante che chiede di essere trasportato in un determinato luogo ed il trafficante che offre un … Continua la lettura di Smuggling e trafficking. Vendere persone, persone che si svendono.

Prostituzione, scoraggiare i clienti e’ fondamentale (ma non basta)

Intervista all’On. Caterina Bini , firmataria di una proposta di legge che, sull’esempio francese edi altri Paesi europei, vorrebbe introdurre sanzioni per chi compra un corpo umano a fini sessuali. Il “mestiere”più antico del mondo non sarebbe un male ineluttabile, la lezione viene dai paesi scandinavi e già altre democrazie europee la stanno assimilando. Anche … Continua la lettura di Prostituzione, scoraggiare i clienti e’ fondamentale (ma non basta)

Avevo fame e mi avete comprata

PERCHÉ HAI FAME e ascolti il tuo stomaco. Prima di ogni altra cosa. Perché a scuola non c’e’ posto per te. Ci sono andati i tuoi fratelli maschi, non c’erano abbastanza soldi per pagare tasse e libri per tutti. A casa, le bambine aiutano la mamma. Tanto lì ci sono sempre un sacco di cose … Continua la lettura di Avevo fame e mi avete comprata

Angela (Nigeria) racconta il suo viaggio verso lo sfruttamento

Poi un giorno siamo partiti e siamo andati verso il deserto. Abbiamo attraversato il deserto a piedi. Avevamo delle guide arabe e noi gli andavamo dietro, in fila, con gli occhi bassi a seguire il tallone che precede. Una pista di schiene, a vederci da lontano. A volte le guide procuravano un camion che ci … Continua la lettura di Angela (Nigeria) racconta il suo viaggio verso lo sfruttamento

Jasmine, denuncerà i suoi aguzzini

Le prostitute nigeriane non fanno più notizia. Arrivano in Italia con l’inganno, pagando caro e salato il viaggio e si ritrovano sulla strada, ostaggio dei clienti ma soprattutto degli aguzzini con cui hanno contratto il debito. La loro sofferenza non interessa quasi più a nessuno. Le nigeriane arrivate in Italia sono sempre di più, sempre più … Continua la lettura di Jasmine, denuncerà i suoi aguzzini