Archivi tag: vita

La ricerca della perfezione

Se al desiderio di avere bambini perfetti si unisce la possibilita’ biotecnologica di averli, il risultato e’ che un numero crescente di bambini vengono destinati alla morte. La diagnosi preimpianto e le altre forme di screening che consentono di rilevare difetti genetici, portano all’eliminazione degli embrioni difettati prima del loro impianto, o al loro aborto … Continua la lettura di La ricerca della perfezione

Cinque motivi contro le case chiuse

L’associazione Amici di Lazzaro www.amicidilazzaro.itcontro ogni proposta di tassazione e regolamentazione della prostituzione. La prostituzione non è un lavoro, è sfruttamento, è offesa alla dignità umana. A seguito di svariate proposte politiche circa una eventuale regolamentazione della prostituzione,  sentiamo il dovere di rispondere e far sentire la nostra voce che è quella delle vittime, delle donne … Continua la lettura di Cinque motivi contro le case chiuse

Come narrare la vita

Osservando attentamente i giochi di un suo nipotino, di appena un anno e mezzo, Sigmund Freud rilevò qualcosa di interessante. Il bimbo era solito scaraventare sotto il letto o sotto i mobili tutti gli oggetti di cui riusciva a impadronirsi: il suo divertimento consisteva nel “gettarli via” o meglio nel “farli sparire”. Ma questa era … Continua la lettura di Come narrare la vita

Ho fatto 75.000 aborti, vi spiego le strategie abortiste

Sono personalmente responsabile di aver eseguito 75.000 aborti. Cio’ mi legittima a parlare con autorevolezza e credibilita’ sull’argomento. Sono stato uno dei fondatori della National Association for the Repeal of the Abortion Laws (NARAL), nata negli Stati Uniti, nel 1968. A quel tempo, un serio sondaggio d’opinione aveva rilevato che la maggioranza degli Americani era … Continua la lettura di Ho fatto 75.000 aborti, vi spiego le strategie abortiste

Guida per vivere felici e contenti (almeno per provarci)

«E vissero felici e contenti»: quante volte, nella nostra infanzia, dopo aver letto una storia siamo stati cullati da questo finale rassicurante e carico di speranza! Quanto è invece diverso leggere questa frase con occhi adulti e (forse) disillusi, ma soprattutto quanto è strano vederla quale titolo di un libro che parla di… matrimonio! Eppure … Continua la lettura di Guida per vivere felici e contenti (almeno per provarci)

Perche’ crediamo in Dio? – Apologetica

Una domanda tutt’altro che scontata! Questa pone le sue radici nella storia stessa dell’uomo che da sempre si è dimostrato interessato alla ricerca delle radici della propria esistenza. Perché? Perché ogni uomo desidera raggiungere la felicità, la vita piena, l’amore, perché tutti gli esseri umani in quanto finiti si scontrano con l’inevitabile e inspiegabile morte, … Continua la lettura di Perche’ crediamo in Dio? – Apologetica

Nato di 600 grammi, ora ha un anno, guardate come era

Jett Morris nasce a sole 25 settimane di gravidanza, pesa meno di un sacchetto di zucchero ed è più piccolo della mano di suo padre. Ma i suoi genitori sono felici che sia vivo. I medici avevano infatti sconsigliato a Mhairi e Paul Morris, una coppia inglese di Crawley, nel West Sussex, di tenere il … Continua la lettura di Nato di 600 grammi, ora ha un anno, guardate come era

Le prove biologiche dell’esistenza dell’uomo fin dal concepimento (Prima parte)

Una cosa è certissima. E’ una evidenza che non ha bisogno di dimostrazioni né di particolari conoscenze scientifiche: nessuno di noi – io che leggo, voi che leggete – ci sarebbe se nostro padre e nostra madre non si fossero incontrati sessualmente. Dunque è altrettanto evidente che quell’incontro ha determinato la serie di eventi per … Continua la lettura di Le prove biologiche dell’esistenza dell’uomo fin dal concepimento (Prima parte)

Le prove biologiche dell’esistenza dell’uomo fin dal concepimento (Seconda parte)

QUI LA PRIMA PARTE Che tale sviluppo sia autonomo, provocato e guidato cioè da una forza interiore (autodiretto), è altrettanto evidente. La fecondazione in vitro lo conferma con la forza dei fatti. Per un certo tempo l’embrione si sviluppa anche fuori del corpo materno. Poi ha bisogno di essere trasferito in utero, ma la madre … Continua la lettura di Le prove biologiche dell’esistenza dell’uomo fin dal concepimento (Seconda parte)

La meraviglia della procreazione umana

Cuore e Ragione. Raramente troviamo situazioni in cui questi due elementi possano coesistere e, anzi, evocarsi l’un l’altro con tanta immediatezza. Ogni gravidanza si propone come mistero: i suoi eventi biologici si ripetono invariati da millenni, ma tutto, ogni volta, diventa irripetibile: nasce un figlio, unico e irripetibile, un presente che unisce passato e futuro. … Continua la lettura di La meraviglia della procreazione umana

47. E la vita dopo la morte?

Puo’ parlare della vita dopo la morte solo chi ha conosciuto la morte. I libri o films piu’ recenti su questo argomento si basano sulle testimonianze di persone che, di fatto, non sono morte. Queste testimonianze possono solo segnalare una forma particolare della coscienza umana, propria delle situazioni limite (coma, «morte apparente», ecc.) Gesù è … Continua la lettura di 47. E la vita dopo la morte?

«Eutanasia? La chiede chi viene lasciato solo»

Se ne parla troppo di eutanasia, o se ne parla troppo poco? L’affermazione più corretta sta nel mezzo: se ne fa un gran parlare ma spesso in maniera scorretta. Di tutti i nodi bioetici è forse il più difficile: perché può riguardare due fasi della vita, la vecchiaia e la malattia – di frequente coincidenti … Continua la lettura di «Eutanasia? La chiede chi viene lasciato solo»

Cos’è la sedazione palliativa (usi e abusi)

La dizione sedazione “terminale”, utilizzata recentemente in Francia, sembra alludere a una pratica terapeutica volta a determinare la morte del paziente, dunque di tipo eutanasico, la dizione “sedazione palliativa”, che non è una forma surrettizia di eutanasia ma è praticata nell’ambito delle cure palliative come strumento per alleviare il dolore globale proprio di un soggetto … Continua la lettura di Cos’è la sedazione palliativa (usi e abusi)

44. E’ lecito accelerare la morte di un malato?

Chi puo’ sapere cosa accade in una persona sofferente, nel mistero del suo cuore? Chi puo’ dire che quell’essere non deve piu’ vivere? Certo, per i cristiani, puo’ esserci in quei momenti un’ultima possibilita’ di incontro, di perdono, di offerta, di amore… Ma per ogni uomo, credente o non credente, esiste un rispetto assoluto della … Continua la lettura di 44. E’ lecito accelerare la morte di un malato?

Cattolici, eutanasia e cure palliative

Vista la grande ignoranza di credenti e non credenti sul tema dell’eutanasia e su cosa siano l’accanimento terapeutico e le cure palliative, è utile rileggersi quanto dice la Chiesa cattolica che partendo da basi razionali (e non da dogmi) spiega benissimo cosa è lecito e cosa non sia lecito fare di fronte ad un malato … Continua la lettura di Cattolici, eutanasia e cure palliative

I malati di Sla compatti: siamo contro l’eutanasia

Una delle sfide più impegnative che Aisla (associazione di malati di Sclerosi Laterale Amiotrofica -SLA) è chiamata ad affrontare ogni giorno è, certamente, il costante confronto con una malattia rara al momento considerata inguaribile e dalle cause ignote. La nostra missione è quella di supportare le persone con Sla e i loro familiari con l’obiettivo … Continua la lettura di I malati di Sla compatti: siamo contro l’eutanasia

45. Se l’eutanasia non e’ accettabile, quali altre soluzioni si possono proporre?

Tra eutanasia ed accanimento terapeutico esiste in realta’ una terza via, i cui principi sono stati definiti all’incirca quarant’anni fa in Gran Bretagna: si tratta delle «cure palliative». Questa denominazione si riferisce a varie iniziative, destinate ad aumentare non più la «quantità» di vira del malato – stiamo parlando di persone in fase terminale – … Continua la lettura di 45. Se l’eutanasia non e’ accettabile, quali altre soluzioni si possono proporre?

43. A che cosa serve la sofferenza?

Testimonianza Da alcuni mesi ero pieno di angosce: dubbi, sensi di colpa, scoraggiamenti… cercavo di resistere facendo dei piccoli atti di fede, ma era difficile e dovevo continuamente ricominciare. Un giorno, durante la preghiera, mi lamentavo con Dio per le mie innumerevoli angosce, quando all’improvviso mi venne da pensare che, invece di piagnucolare e di … Continua la lettura di 43. A che cosa serve la sofferenza?

42. Se Dio e’ buono, perche’ esiste la sofferenza?

Tutti, un giorno o l’altro, si trovano a fare i conti con la sofferenza propria o di chi gli sta vicino. Ecco allora la lacerazione: tutto crolla. E sorge la domanda: «Perche’?» e soprattutto «Perche’ a me? Che cosa ho fatto di male?». Si prova un sentimento forte di umiliazione o un desiderio grande di … Continua la lettura di 42. Se Dio e’ buono, perche’ esiste la sofferenza?