Archivi tag: Vittorio Messori

Chi ha paura del vero Gesù

Sin dalle prime righe della Premessa al suo Gesù di Nazaret, Joseph Ratzinger (come preferisce essere indicato, scrivendo qui come studioso privato) spiega perchè, con una sorta di urgenza, ha dedicato al libro «ogni momento libero» anche dopo «l’elezione alla sede episcopale di Roma». E spiega pure perchè, «non sapendo quanto tempo e quanta forza saranno … Continua la lettura di Chi ha paura del vero Gesù

Fede e modernita’

Rispondendo a una domanda sugli abusi sessuali del clero, Joseph Ratzinger è andato ancora una volta al cuore del problema: «Il cedimento morale di tanti cristiani, anzi la crisi stessa della Chiesa, hanno una causa. E questa causa è, per dirla chiara, l’ indebolimento della fede. È impossibile vivere la morale cattolica se non si … Continua la lettura di Fede e modernita’

San Francesco contro-corrente (Vittorio Messori)

Dopo la conversione, tutta la sua vita è segnata dall’ansia non di dialogare accademicamente con i musulmani, ma di convertirli a Gesù Cristo. Più volte tenta di giungere in Oriente con lo scopo esplicito di conseguirvi il martirio: non vi andava, dunque, per diffondervi idee ireniche, ma per predicarvi il Vangelo in modo così esplicito … Continua la lettura di San Francesco contro-corrente (Vittorio Messori)

Dall’aureola dell’Immacolata le dodici stelle dell’Europa

Che sia una di quelle ironiche «astuzie della Storia» di cui parlava Hegel? Di certo, il caso è curioso. Nella Costituzione d’Europa, al preambolo non si è fatto il nome del Cristianesimo, provocando le ben note polemiche e la protesta della Santa Sede. Ma questa stessa Costituzione, nel definire i propri simboli, ribadisce solennemente che la … Continua la lettura di Dall’aureola dell’Immacolata le dodici stelle dell’Europa

Non ucciderai il prossimo tuo (Vittorio Messori)

A partire dall’11 settembre 2001, una colata impressionante di parole ha tracimato (e tracima) da giornali e canali televisivi. Tra gli infiniti commenti non sono mancati quelli di atei, che hanno riproposto, compiaciuti, la loro negazione: «Ve l’avevamo detto: avete visto a che portano le religioni, tutte, non soltanto quella islamica?». Particolarmente virulento l’intervento del … Continua la lettura di Non ucciderai il prossimo tuo (Vittorio Messori)

E se fosse vero che quel giorno è risorto? (Vittorio Messori)

«Se Cristo non è risorto, è vana la vostra fede e anche quelli che sono morti in Cristo sono perduti. Se abbiamo avuto speranza in Lui soltanto in questa vita, noi siamo da compiangere più di tutti gli uomini». Così il celebre memento di Paolo alla comunità di Corinto. Non a caso la Pasqua è … Continua la lettura di E se fosse vero che quel giorno è risorto? (Vittorio Messori)

Il materialismo della Resurrezione in un mondo troppo spiritualista

Roma. “Se Cristo non è risorto”, dice Paolo nella prima ai Corinzi, “allora vana è la nostra predicazione, e vana è la vostra fede”. Per la Pasqua, vogliamo parlare della Resurrezione – “scandalo e follia” secondo Paolo – con Vittorio Messori, che tra i tanti suoi libri di straordinario successo in tutto il mondo ne … Continua la lettura di Il materialismo della Resurrezione in un mondo troppo spiritualista

I Diritti dell’uomo dimenticando Dio (Vittorio Messori)

(..) Il testo [della “Dichiarazione dei diritti dell’uomo”] del 1789 dice: “L’Assemblea Nazionale riconosce e dichiara, in presenza e sotto gli auspici dell’Essere Supremo, i diritti seguenti dell’uomo e del cittadino. Articolo I: Gli uomini nascono e restano liberi ed uguali in diritti”. Quell’ “Essere Supremo” (il Dio senza volto e inaccessibile nel suo Cielo … Continua la lettura di I Diritti dell’uomo dimenticando Dio (Vittorio Messori)

Diario di uno spettatore di Magdalene, io cattolico indignato

Alla fine della proiezione di Magdalene , Leone d’oro a Venezia, nel cinema milanese gli spettatori hanno applaudito. Mentre li guardavo sfollare, immerso tutto solo nella poltrona, pensavo che – se mi avessero riconosciuto – qualcuno mi avrebbe ingiunto, indignato, di vergognarmi di dirmi ancora cattolico. In effetti, si sono ridotte a poche le minoranze … Continua la lettura di Diario di uno spettatore di Magdalene, io cattolico indignato

Accadde davvero un 25 dicembre

Il Ferragosto non è così lontano ed io devo fare ammenda. Succede, infatti, che in un momento di malumore  e proprio su questo giornale  abbia auspicato che la Chiesa si decida a una modifica del calendario: spostare al 15 di agosto quel che celebra il 25 di dicembre. Un Natale nel deserto estivo, argomentavo, ci … Continua la lettura di Accadde davvero un 25 dicembre

Cattolici: perchè quella paura degli ebrei? (Vittorio Messori)

Davanti al nazismo ci fu, da parte della Chiesa cattolica, almeno a livello ufficiale, condanna severa dell’antisemitismo (parola per indicare un’ideologia anticristiana, non a caso sconosciuta al vocabolario sino al XIX secolo), ci fu un deciso rifiuto dei razzismo in senso biologico, ci fu l’orrore per ogni violenza e ingiustizia. Se, dunque, la condanna per … Continua la lettura di Cattolici: perchè quella paura degli ebrei? (Vittorio Messori)

La forza del cristianesimo (Vittorio Messori)

I cristiani della mia generazione hanno passato gran parte della vita a confrontarsi con quelli che non credevano in Dio: i comunisti. E adesso, devono confrontarsi con quelli che, in un Dio, ci credono «troppo»: i musulmani. Se questo è il menu, non resta che accettare, purché sempre sorretti dal realismo evangelico. Quello, ad esempio, … Continua la lettura di La forza del cristianesimo (Vittorio Messori)