More stories

  • in

    Stato vegetativo irreversibile? La scienza esorta alla cautela

    CHE COS’È LO STATO VEGETATIVO? STATO VEGETATIVO E COMA SONO SINONIMI? Innanzitutto proviamo a definire il concetto di “coscienza”. Come sappiamo, sono numerose le discipline che hanno affrontato il tema della “coscienza”, dalla filosofia alla teologia, dalla psicologia alla letteratura. Anche in ambito scientifico, sono numerose le definizioni che si sono susseguite nel tempo. Oggi […] continua

  • in

    Articolo 580 – Istigazione o aiuto al suicidio: confusione, incoerenza e arbitrio della Consulta

    A dieci mesi di distanza dalla ordinanza 207, la decisione di oggi della Corte costituzionale non dichiara illegittimo l’art. 580 del cod.pen., ma: demanda al giudice del singolo caso stabilire se sussistono le condizioni per la non punibilità, cioè investe il giudice del potere di stabilire in concreto quando togliere la vita a una persona […] continua

  • in

    Nutrizione e idratazione non sono accanimento terapeutico

    A novembre Samantha D’incà, 30 anni di Feltre (Belluno), è stata operata per una frattura alla gamba a seguito di un incidente. Tutto è andato bene, ma a pochi giorni dal suo ritorno a casa la gamba ha iniziato a gonfiarsi peggiorando velocemente. E’ stata nuovamente ricoverata per una polmonite, non covid. I polmoni collassano […] continua

  • in

    Rianimazione dei prematuri, tra protocolli e sopravvivenza

    QUALI SONO ATTUALMENTE LE POSSIBILITÀ DI SOPRAVVIVENZA DI UN BAMBINO NATO PREMATURAMENTE? La gravidanza dura di norma 40 settimane, ma, per varie ragioni, un bambino può nascere molto prima. Recentemente si è assistito all’evento eccezionale della sopravvivenza di un bambino nato dopo 21 settimane dal concepimento, con un peso inferiore ai 500 grammi. Ma ormai […] continua

  • in

    Pma inefficente: più embrioni, non gravidanze

    Le relazioni annuali presentate al Parlamento sull’attuazione della Legge 40 che regolamenta le tecnologie di riproduzione assistita mostrano che nel corso degli anni il “successo” dei trattamenti, cioè il numero di gravidanze per ciclo di trattamento, non è migliorato. Questo nonostante le decisioni dei tribunali che liberalizzano il numero di embrioni creati in laboratorio. Nella […] continua

  • in

    Ru486 e Clostridium Sordellii, un connubio pericoloso perfino letale

    La notizia diffusa al 21° European Congress of Clinical Microbiology and Infectious Diseases (Milano, 7-10 maggio 2011) del decesso di una ragazza portoghese di 16 anni, per shock settico da Clostridium sordellii dopo aborto chimico con RU486 e prostaglandine, richiede un approfondimento circa le caratteristiche microbiologiche, cliniche ed etiopatogenetiche di questa infezione mortale. CHE COS’È […] continua

Carica altri articoli
Congratulations. You've reached the end of the internet.