Alcune caratteristiche dei testimoni di geova.

Spesso mi è capitato di rispondere a persone che mi chiedevano come me la cavo con i Testimoni di Geova “proclamatori”, vale a dire quelli che bussano alle nostre porte o ci incontrano per strada e ci fanno le loro proposte. Ho messo insieme le seguenti considerazioni.

1° – fa parte della strategia dei TdG tornare all’infinito là dove vedono un minimo spiraglio; quindi occorre sapersi comportare di conseguenza. E’ difficile, per non dire impossibile, contrastarli, non perchè sono preparatissimi (anche se danno questa impressione), bensì perchè sono stati addestrati in anni di lezioni frontali e giochi di ruolo a cadenza settimanale a “leggere” le facce delle persone e a osservare l’ambiente di casa, così da porre le domande che appaiono più congeniali e attinenti.

Poi partono con le loro argomentazioni, identiche in tutto il mondo, perché la loro preparazione si compie sugli stessi testi inviati ovunque dal centro di Warwick (USA), con domande del tipo: “Lei, che cosa ne dice del male nel mondo? Quante disgrazie, ruberie, omicidi, corruzione….Venendo con noi, il male finirà e verrà la pace sulla terra….”, oppure “La fine del mondo è vicina; se stai con noi, sei salvo; se invece non starai con noi, sarai distrutto per sempre…

Appena tiri fuori un argomento per loro sconosciuto, dicono che devono informarsi (e ormai si sa bene da chi: dai loro manipolatori mentali) e che torneranno, oppure sostengono che tu devi informarti meglio, perchè non hai capito. Tanto per darti qualche esempio del castello di falsità e persecuzioni di chi osa dissentire dalla Torre di Guardia: il nome Geova non corrisponde a nessun dio, è un errore di lettura medievale dell’ebraico, ormai riconosciuto da tutti i biblisti, tranne che da loro; la Bibbia che i TdG usano, e che fanno passare per la migliore traduzione esistente, è invece la peggiore in assoluto, visto che quasi nessun esegeta al mondo l’ha appoggiata.

2° Sconsiglio a tutti di accettare l’offerta gratuita di uno studio biblico; già questo ti fa sentire in debito appunto perchè “gratuito” e i proclamatori sono così gentili da regalarti il loro tempo. Se poi cominci, ti trovi a un certo punto infilato in un tunnel bloccato, dove, SENZA CHE TU TE NE ACCORGA, gradualmente, abilissimamente e impercettibilmente, ti verranno letteralmente cambiate le strutture del cervello, così da farti accettare acriticamente tutto quello che dicono, senza alcuna possibilità di obiettare alcunchè; e se appena appena capirai che qualcosa non quadra, apriti cielo!, sarai perseguitato, ostacolato e infine magari anche ostracizzato, con tutte le drammatiche conseguenze che puoi conoscere leggendo le autobiografie di persone uscite.

ERGO, fai come credi, ma il mio accorato consiglio è:

a) molto gentilmente, fai capire ai due visitatori che la cosa non ti interessa più e che è inutile che tornino.

b) informa il più possibile le persone su questa realtà insidiosa che peraltro da quasi 20 anni viene trattata e spiegata ampiamente in siti e gruppi fb in Internet

c) suggerisci a tutti di non fermarsi assolutamente davanti ai loro stand; una volta una ragazza si è incuriosita verso una loro pubblicazione che parlava dell’aldilà, si è fermata a parlare con loro e meno male che, quando già frequentava la sala del regno, ha scritto un post in un gruppo FB di fuoriusciti e puoi immaginarti quante interessanti risposte, compresa la mia, l’hanno messa sull’avviso. Se poi vuoi saperne di più sulla Bibbia, puoi consultare il mio sito www.chiediloallateologa.it .

Procediamo. Anche se i Testimoni di Geova si dichiarano gli unici veri cristiani, in realtà non lo sono affatto, dal momento che non condividono il contenuto della dichiarazione ufficiale fatta dal Consiglio Ecumenico delle Chiese Cristiane su quello appunto che è il “cristianesimo” e per ovvie ragioni non fanno parte di tale organismo.

La WT (Torre di Guardia, sinonimo dei TdG) è nata e tuttora esiste come Società Commerciale autorizzata a diffondere letteratura religiosa; dire che i membri TdG sono semplicemente succubi non corrisponde a realtà; chiunque può essere succube di qualcuno, ma la manipolazione mentale che viene fatta loro e che ormai è da tempo dimostrata scientificamente, è qualcosa di diverso e soprattutto di molto più grave. Faccio un esempio banale, ma significativo: immaginiamo un’aragosta messa in pentola con acqua fredda. L’acqua viene scaldata molto lentamente e l’aragosta non si allarma perchè ha il tempo di abituarsi alla temperatura; così, quando percepisce il pericolo e il dolore, l’acqua sta già bollendo ed è troppo tardi. Questo accade a chi è manipolato: nemmeno se ne accorge.

Di conseguenza io non biasimo i singoli della base, non è colpa loro se un fatto doloroso, o un momento di fragilità li ha portati alla sala del Regno, dove il love bombing ha fatto il resto. So bene che essi sono sinceramente convinti di essere nel giusto e di dover proclamare il (loro) “vangelo” per salvare se stessi e gli altri. Io li rispetto e anch’io prego per loro; certamente ce ne sono tanti migliori di me. Ma quello che fanno e dicono (e ormai nessuno lo può negare), anche se compiuto in buona fede, è in realtà comandato in toto da altri.

Se tutti i cooptati nella WT vivessero felici e contenti in un love bombing perenne, non ci sarebbe nessun problema. Ma si dà il caso che ci siano, per continuare la metafora, delle “aragoste accorte”, le quali a un certo punto scoprono una palese ingiustizia verso una persona che nessuno difende, scoprono una spaventosa incoerenza tra il dire e il fare, scoprono che esiste uno Statuto, di cui nessuno aveva parlato loro prima che si battezzassero, scoprono che con il battesimo, in forza di tale Statuto ignorato, sono diventati soci aderenti di una società commerciale e aggiungete le altre mille cose che finalmente si sanno anche fuori dalla congregazione.

La cosa più grave secondo me è che, pur essendo noi in democrazia (con tutti i difetti che volete, ma democrazia), il singolo membro TdG, in seguito a una quantità di FATTI REALI che ha scoperto o a DOTTRINE palesemente false e insostenibili, non può far valere il suo diritto, contemplato dalla Costituzione Italiana, sia di critica (vedi gli ottimi testi di Achille Aveta), sia di poter cambiare “credo” religioso. Non può?? certo che può, ma pagando un prezzo assurdo e terribilmente sproporzionato.

CONCLUDO  con questa risposta data ad un forista. Hai scritto: “certi meccanismi non potrò mai capirli.” Da un lato hai ragione perchè l’essere umano è talmente profondo e misterioso che a volte bisogna umilmente riconoscere di non capire, nonostante molti tentativi, certe azioni o atteggiamenti. Ma dall’altro posso dirti con certezza che, vivendo noi nel XXI° secolo e non nella preistoria, abbiamo a disposizione un sapere inimmaginabile anche solo 50 anni fa, soprattutto nelle scienze psico-sociali. Io ho letto molto sull’argomento e ti assicuro che un bel po’ di meccanismi mentali indotti e fuorvianti nelle derive settarie li ho capiti bene e dedico loro una intera parte del mio saggio critico sui TdG.

Ileana Mortari

Aiutaci donando con PayPal, Bancomat o Carta di credito