Amici in preghiera. Un modo semplice per riscoprire la vicinanza di Dio

I primi di gennaio del 2020, viste le tante richieste di preghiera che mi arrivavano via sms, via email e tramite i social, ho chiesto ad alcuni amici virtuali di unirsi nella preghiera ogni giorno con una decina del Rosario (1 Padre Nostro – 10 AveMaria – 1 Gloria al Padre). Una cosa semplicissima.
La risposta è stata molto buona in pochi giorni si sono unite circa 30 persone. La cosa poi si è allargata ad amici in altre parti del mondo e dal primo gruppo in lingua italiana si sono aggiunti il francese, l’inglese, il portoghese, lo spagnolo e il romeno.
Il gruppo si è allargato e sono arrivati amici in preghiera da oltre 15 nazioni.
Il meccanismo è semplice.
Si salva il numero +393404817498 si chiede di essere inseriti segnalando la lingua preferita, si riceve ogni settimana un semplice messaggio in cui vi sono:
– preghiere di ringraziamento
– aggiornamenti su casi per cui abbiamo pregato
– richieste di preghiera per persone o situazioni

E si inizia a pregare quotidianamente sapendo che altri nel mondo fanno la stessa cosa con te.
Ovviamente chi prega diventa in genere piu’ sensibile alle necessità e al bene intorno a sè e inizia a mandare ringraziamenti o segnala nuove intenzioni e bisogni per cui pregare.
Tutto molto semplice.
Credo sia un aiuto alla preghiera personale che la rende meno arida, riempiendola di volti, di situazioni, di casi concreti che affidiamo a Dio ogni giorno.
E’ un modo per trovare speranza e forza e impegnarci poi nella vita quotidiana a fare il possibile per lenire le fatiche e i dolori di chi ci è vicino. Confidando in Dio per le cose in cui possiamo fare poco o niente.

Dona ora. Grazie!

Non mi resta che chiedere a te che leggi, cosa ti impedisce di iniziare?
E’ così semplice. E’ cosi’ bello pregare con amici nella preghiera!
Unisciti!
Se invece per adesso non ti senti di pregare, puoi comunque affidarci le tue richieste di preghiera.
Pregheremo per te!

Paolo Botti – Amici di Lazzaro