apologetica

Il capolavoro della letteratura sovietica

Secondo la concezione marxista, essendo tutto il reale composto soltanto di materia, e l’arte e la letteratura nient’altro che ‘sovrastrutture’ o emanazioni della materia, nella ‘società nuova’ (‘socialista’ prima e ‘comunista’ poi) in parallelo con […]

apologetica

Stalin, la notte di sangue degli ebrei

WASHINGTON – La mattina del 13 gennaio del 1948, un gruppo di operai rinvenne in una strada di Minsk in Bielorussia il cadavere di Solomon Mikhoels, il celebre attore e direttore del Teatro Yiddish di […]

apologetica

Chiesa: da “domestica” a pubblica

Il cammino che porta l’impero romano a considerare la Chiesa come realtà pubblica. In mezzo a persecuzioni e a riconoscimenti. Anche del Primato del vescovo di Roma. L’età apostolica è l’epoca delle chiese domestiche: i […]

apologetica

Urss. Gli eventi storici successivi

In URSS la nomina di uomini anziani e malati alla carica di Segretario generale del partito e di Capo del governo (1) è proseguita fino al 1985, anno in cui venne eletto Mikhail Gorbaciov, cinquantaquattrenne […]

apologetica

Il sanguinario Nikita Krusciov

Dal 14 al 25 febbraio 1956 si tenne a Mosca il XX Congresso del Partito bolscevico. Esso fu un avvenimento nodale per la storia sovietica e della stesso comunismo nel mondo. Ad esso fecero seguito […]

apologetica

L’insorgenza anticomunista di Tambov (1920-1921)

Sulla resistenza popolare alla Rivoluzione comunista russa fin dall’indomani dell’Ottobre 1917 è carente non solo l’interpretazione, ma anzitutto l’informazione storica. La fisionomia del fenomeno si può però ricostruire per sommi capi attraverso quanto espone sul […]

apologetica

Stalinismo: fu vero comunismo

Lo stalinismo è la concezione ideologico-pratica del marxismo in Occidente che tenne unita la maggioranza del gruppo storico dirigente del Partito comunista italiano. Ebbe natura complessa e articolata. Ha avuto il suo cultore ed esecutore […]

apologetica

Pansa: la Resistenza lavi i panni sporchi

L’aveva detto fin da pagina 22, per bocca dell’unico personaggio immaginario del volume: «Il libro che lei vuole scrivere le attirerà una tempesta di critiche. L’accuseranno di rivalutare i fascisti. Le rinfacceranno il suo scarso […]