Chiunque diventi genitore accetta di poter diventare San Giorgio che si batte contro il drago (Silvana De Mari)

Oggi ricordiamo San Giorgio. Chesterton ci dice che in ogni narrazione, ma soprattutto nella vita di ognuno di noi, deve esserci San Giorgio che uccide il drago per salvare la principessa. Nella vita di ognuno di noi ci deve essere una causa per cui battersi. Chiunque accetti di essere coniuge fino all’ultimo giorno si sta battendo per una causa, chiunque diventi genitore si sta battendo per una causa, chiunque diventi genitore accetta di poter diventare San Giorgio che si batte contro il drago. I genitori dei bimbi malati si battono contro un drago, insieme ai loro magnifici bambini. Un drago ha la potenza di fuoco per bruciarti e il peso per schiacciarti come uno scarafaggio. Fonde il carro armato e il cacciabombardiere. Il cavaliere si batte contro un potere molto più forte.

Non c’è il calcolo : ce la posso fare. L’unico calcolo è : lo devo fare. E ce la farò perché la mia guerra è giusta! E la guerra sarà vinta anche se io finirò arrostito nella mia armatura, dal cavaliere dietro di me cui io avrò aperto la strada. Quindi guerrieri, oggi è la festa del nostro protettore. Chiunque si stia battendo contro un potere più forte di lui ha San Giorgio come protettore. Oggi è la nostra festa!
                                                     Silvana De Mari

Io mi chiamo Joseph è una storia di accoglienza,
di vite complicate, di rinascita grazie a un bambino.
Da leggere dai 10 anni in su.

“L’ultimo Elfo” è il primo libro di una saga adatta a ragazzi (dai 9 anni in su) ed adulti, che parte dal fantasy per raccontare la bellezza della vita e del lottare per essa. Ogni personaggio è imperfetto ma vince i suoi limiti quando si lascia amare e travolgere dal bene. Una saga meravigliosa, non a caso tradotta in tutto il mondo, da cui speriamo un giorno vengano fatti dei film.
QUI PER ACQUISTARE IL LIBRO ONLINE:
Silvana De Mari – “L’Ultimo Elfo” Salani
https://www.salani.it/libri/lultimo-elfo-9788884519511

Proteggi la libertà di parola e di opinione.
COMPRATE I LIBRI SEMPRE DALLE CASE EDITRICI O DALL’AUTORE.
Evitiamo le grandi multinazionali di distribuzione prima che diventino monopoliste.