Emanuele, volontario. Un bisogno di umanità e amicizia sincera

La mia esperienza con gli Amici di Lazzaro è nata qualche anno fa da un semplice passaparola fra amici dell’esistenza di un’associazione che a Torino opera con i poveri e gli emarginati. Incuriosito da questa realtà mi sono subito informato sugli incontri e sulle attività che porta avanti. Allo stesso tempo mi sono subito “appassionato” dello spirito dell’associazione e fra le varie proposte di incontro con i poveri, quella in strada a Porta Nuova era quella che sentivo più mia. Pian piano, partecipando alle serate di condivisione con i poveri senzatetto ho compreso anche il significato che sta dietro al nome dell’associazione; significato che si può riassumere in due parole: fraternità e preghiera. È molto bello che la fraternità sia accompagnata dalla preghiera che aiuta e sostiene le attività dell’associazione e ne è parte fondamentale. In questi anni di attività mi sono avvicinato alle diverse realtà che l’associazione è riuscita a costruire: innanzitutto il mio appuntamento settimanale di incontri con i senzatetto a Porta Nuova, animati prima da un momento di preghiera; le attività di animazione con i bambini di famiglie in difficoltà ed, infine, l’appuntamento mensile dell’adorazione-preghiera World Prayer  (fortemente voluta come preghiera di tutti i volontari).

Vivendo, quindi, un po’ più da vicino la realtà e la vita dei senzatetto ho abbattuto in poco tempo quel senso di disagio che si ha, avvicinandosi a loro, e davvero, al di là dei lori bisogni materiali (assolutamente fondamentali) hanno manifestato moltissime volte un bisogno di umanità e amicizia sincera. Amicizia che tante volte si tocca con mano incontrandoli al martedì sera anche solo per un saluto un “come va?”, ascoltando le loro storie, fatte di delusioni, lotte, fatiche, errori e cadute. È bello ascoltarli per conoscerli meglio, perché dietro quel volto di “barbone” c’è sempre una storia di vita e spesso una gran sete di giustizia. Non siamo qui per salvare la Terra, ma per fare gesti di carità, perché è da questi gesti che saremo giudicati.

Aiuta con un piccolo contributo
con PayPal Bancomat o Carta di credito:

Gli Amici di Lazzaro significa anche attività coi bambini…fantastici, come sempre!! Riescono a trasmetterti una grandissima gioia che donano con semplicità e simpatia: sono spesso vittime di situazioni familiari disagiate e riuscire a insegnar loro il perdono, la gratuità e la giustizia è una gran ricchezza per noi e per i bambini stessi. Infine, anche grazie alle adorazioni mensili-World Prayer c’è la possibilità di condividere con tanti amici il cammino ed affidare a Gesù le attività dell’associazione.

SOSTIENI INIZIATIVE MISSIONARIE!
Con il tuo 5 per 1000 è semplice ed utilissimo.
Sul tuo 730, modello Unico, scrivi 97610280014

Penso che un cammino negli Amici di Lazzaro sia un’esperienza estremamente arricchente e formativa perché dona sicuramente un maggiore sensibilità nei confronti dei poveri, condividendo un po’ della nostra vita con loro, accompagnata e sostenuta dalla fede in Gesù, primo testimone di gesti d’amore nei confronti dei nostri fratelli più poveri.
Emanuele