Fonti normative dei richiedenti protezione internazionale

Normativa internazionale
• Dichiarazione universale dei diritti dell’uomo, adottata dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite il 10 dicembre 1948 (Risoluzione 217 (III) – Convenzione relativa allo status dei rifugiati, adottata a Ginevra il 28 luglio 1951 sotto gli auspici delle Nazioni Unite – Convenzione internazionale sull’eliminazione di ogni forma di discriminazione razziale, adottata a New York il 21 dicembre 1965.
• Patto internazionale sui diritti economici, sociali e culturali adottato dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite, il 16 dicembre 1966, entrato in vigore il 3 gennaio 1976, reso esecutivo in Italia con legge 25 ottobre 1977, n. 881.
• Patto internazionale sui diritti civili e politici, adottato dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite, il 16 dicembre 1966 (entrato in vigore il 23 marzo 1976, reso esecutivo in Italia con legge 25 ottobre 1977, n. 881).
• Protocollo addizionale relativo allo status dei rifugiati, adottato a New York il 31 gennaio 1967 (entrato in vigore il 4 ottobre 1967, reso esecutivo in Italia con legge 14 febbraio 1970, n. 95).
• Dichiarazione sull’eliminazione di ogni forma di intolleranza e di discriminazione fondata sulla religione e sul credo, adottata dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite il 25 novembre 1981.
• Convenzione contro la tortura ed altre punizioni o trattamenti crudeli, inumani o degradanti, adottata dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite il 10 dicembre 1984, entrata in vigore il 26 giugno 1987, resa esecutiva in Italia con legge 3 novembre 1988,      n. 498.
• Convenzione sui diritti del fanciullo, adottata dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite, il 20 novembre 1989, entrata in vigore il 2 settembre 1990, resa esecutiva in Italia con legge 27 maggio 1991, n. 176. Richiedenti protezione internazionale – Quadro legislativo 11

Normativa europea
• Direttiva 2011/51/UE del Parlamento europeo e del Consiglio dell’11 maggio 2011. Modifiche alla direttiva 2003/209/CE del Consiglio per estenderne l’ambito di applicazione ai beneficiari di protezione internazionale.
• Regolamento (CE) N. 380/2008 del Consiglio del 18 aprile 2008. Modifiche al regolamento (CE) n. 1030/2002 che istituisce un modello uniforme per i permessi di soggiorno rilasciati a cittadini di Paesi terzi.
• Regolamento (CE) N. 562/2006 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 15 marzo 2006 Codice comunitario relativo al regime di attraversamento delle frontiere da parte delle persone (codice frontiere Schengen).
• Direttiva 2005/85/CE del Consiglio del 1° dicembre 2005. Norme minime per le procedure applicate negli Stati membri ai fini del riconoscimento e della revoca dello status di rifugiato.
• Direttiva 2004/83/CE del Consiglio del 29 aprile 2004. Norme minime sull’attribuzione, a cittadini di Paesi terzi o apolidi, della qualifica di rifugiato o di persona altrimenti bisognosa di protezione internazionale, nonché norme minime sul contenuto della protezione riconosciuta.
• Regolamento (CE) N. 343/2003 del Consiglio del 18 febbraio 2003 c.d. Regolamento Dublino 2 Criteri e meccanismi di determinazione dello Stato membro competente per l’esame di una domanda d’asilo presentata in uno degli Stati membri da un cittadino di un Paese terzo.
• Direttiva 2003/9/CE del Consiglio del 27 gennaio 2003. Norme minime relative all’accoglienza dei richiedenti asilo negli Stati membri.
• Regolamento (CE) n. 407/2002 del Consiglio del 28 febbraio 2002. Modalità di applicazione del regolamento (CE) n. 2725/2000 che istituisce l’Eurodac per il confronto delle impronte digitali per l’efficace applicazione della convenzione di Dublino.
• Direttiva 2001/55/CE del Consiglio del 20 luglio 2001. Norme minime per la concessione della protezione temporanea in caso di afflusso massiccio di sfollati e sulla promozione dell’equilibrio degli sforzi tra gli Stati membri che ricevono gli sfollati e subiscono le conseguenze dell’accoglienza degli stessi.
• Regolamento (CE) n. 2725/2000. Istituzione di Eurodac per il confronto delle impronte digitali per l’efficace applicazione della convenzione di Dublino.
• Carta dei diritti fondamentali dell’Unione Europea del 18 dicembre 2000.
• Convenzione Europea per la salvaguardia dei diritti umani e delle libertà fondamentali del 4 novembre 1950.
• Trattato di Amsterdam del 2 ottobre 1997 che modifica il Trattato sull’Unione Europea, i Trattati che istituiscono le Comunità Europee e alcuni atti connessi.

Aiuta con un piccolo contributo
con PayPal Bancomat o Carta di credito:

Normativa nazionale
• Decreto legge 22 agosto 2014, n. 119. Disposizioni urgenti in materia di contrasto a fenomeni di illegalità e violenza in occasione di manifestazioni sportive, di riconoscimento della protezione internazionale, nonché per assicurare la funzionalità del ministero dell’Interno.
• Decreto legislativo 21 febbraio 2014, n. 18. Attuazione della direttiva 2011/95/UE recante norme sull’attribuzione a cittadini di Paesi terzi o apolidi, della qualifica di beneficiario di protezione internazionale, su uno status uniforme per i rifugiati o per le persone aventi titolo a beneficiare della protezione sussidiaria, nonché sul contenuto della protezione riconosciuta.
• Decreto legislativo 12 febbraio 2014, n. 12. Attuazione della direttiva 2011/51/UE, che modifica la direttiva 2003/109/CE del Consiglio per estenderne l’ambito di applicazione ai beneficiari di protezione internazionale.
• Decreto Legge 13 agosto 2011, n. 138 – art. 11. Livelli di tutela essenziali per l’attivazione dei tirocini.
• Decreto legislativo 3 ottobre 2008, n. 160. Modifiche e integrazioni al decreto legislativo 8 gennaio 2007, n. 5, recante attuazione della direttiva 2003/86/CE relativa al diritto di ricongiungimento familiare.
• Decreto legislativo 3 ottobre 2008, n.159. Modifiche e integrazioni al decreto legislativo 28 gennaio 2008, n. 25 recante attuazione della direttiva 2005/85/CE relativa alle norme minime per le procedure applicate negli Stati membri ai fini del riconoscimento e della revoca dello status di rifugiato.
• Decreto legislativo 28 gennaio 2008, n. 25. Attuazione della direttiva 2005/85/CE recante norme minime per le procedure applicate negli Stati membri ai fini del riconoscimento e della revoca dello status di rifugiato.
• Decreto legislativo 19 novembre 2007, n.251. Attuazione della direttiva 2004/83/CE recante norme minime sull’attribuzione, a cittadini di Paesi terzi o apolidi, della qualifica del rifugiato o di persona altrimenti bisognosa di protezione internazionale, nonché norme minime sul contenuto della protezione riconosciuta.
• Decreto legislativo 25 gennaio 2007, n. 24. Attuazione della direttiva 2003/110/CE relativa all’assistenza durante il transito nell’ambito di provvedimenti di espulsione per via aerea.
• Direttiva del ministero dell’Interno 7 marzo 2007. Direttiva sui minori stranieri non accompagnati richiedenti asilo. La Circolare applicativa (ministero dell’Interno, 11 aprile 2007) si trova nella pagina “Circolari e decreti”.
• Decreto legislativo 8 gennaio 2007, n. 5. Attuazione della direttiva 2003/86/CE relativa al diritto di ricongiungimento familiare.
• Decreto legislativo 8 gennaio 2007, n. 3. Attuazione della Direttiva 2003/109/CE relativa allo status di cittadini di Paesi terzi soggiornanti di lungo periodo.
• Decreto legislativo 30 maggio 2005, n. 140. Attuazione della direttiva 20039CE che stabilisce norme minime relative all’accoglienza dei richiedenti asilo negli Stati membri.
• Decreto del Presidente della Repubblica 18 ottobre 2004, n. 334. Regolamento recante modifiche ed integrazioni al decreto del Presidente della Repubblica 31 agosto 1999 n. 394 in materia di immigrazione.
• Decreto del Presidente della Repubblica 16 settembre 2004, n. 303 (in G.U. n. 299 del 22 dicembre 2004). Regolamento relativo alle procedure per il riconoscimento dello status di rifugiato.
• Decreto legislativo 7 aprile 2003, n. 85. Attuazione della Direttiva 2001/55/CE relativa alla concessione della protezione temporanea in caso di afflusso massiccio di sfollati ed alla cooperazione in ambito comunitario.
• Legge 30 luglio 2002, n. 189. Modifica alla normativa in materia di immigrazione e di asilo.
• Decreto del Presidente della Repubblica 31 agosto 1999, n. 394. Regolamento recante norme di attuazione del testo unico delle disposizioni concernenti la disciplina dell’immigrazione e norme sulla condizione dello straniero, a norma dell’art. 1, comma 6, del D.Lgs. 25 luglio 1998, n.286.
• Decreto legislativo 25 luglio 1998, n. 286. c.d. Testo unico sull’immigrazione. Testo unico delle disposizioni concernenti la disciplina dell’immigrazione e norme sulla condizione dello straniero.
• Decreto del Presidente dalla Repubblica 15 maggio 1990, n. 136. Regolamento per l’attuazione dell’art. 1, comma 2, del decreto legge 30 dicembre 1989, n.416 convertito, con modificazioni, dalla legge 28 febbraio 1990, n. 39, in materia di riconoscimento dello status di rifugiato.
• Decreto del ministero dell’Interno 24 luglio 1990, n. 237. Regolamento per l’attuazione dell’art. 1, comma 8, del decreto-legge 30 dicembre 1989, n. 416, convertito, con modificazioni, dalla legge 28 febbraio 1990, n. 39, in materia di prima assistenza ai richiedenti lo status di rifugiato.
• Legge 28 febbraio 1990, n. 39. Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 30 dicembre 1989, n. 416, recante norme urgenti in materia di asilo politico, di ingresso e soggiorno dei cittadini extracomunitari e di regolarizzazione dei cittadini extracomunitari ed apolidi già presenti nel territorio dello Stato.

SOSTIENI INIZIATIVE MISSIONARIE!
Con il tuo 5 per 1000 è semplice ed utilissimo.
Sul tuo 730, modello Unico, scrivi 97610280014

Tratto dal
Manuale operativo richiedenti/titolari di protezione internazionale e vittime di tratta – 2015

Sitografia utile per approfondire…
www.asgi.it
www.serviziocentrale.it
www.meltingpot.it
http://www.gruppoabele.org/sostegno-alle-vittime
www.unhcr.org
www.notratta.it
www.ontheroadonlus.it

A cura di: Da Pra Mirta , Marchisella Simona, Obert Ornella

IL TUO 5 per mille VALE MOLTISSIMO
per gli ultimi, per chi e' sfruttato, per difendere la vita
sul tuo 730, modello Unico,
scrivi il codice fiscale degli Amici di Lazzaro: 97610280014