I comandamenti per condividere il Vangelo coi musulmani

amore1Usa la Parola di Dio.

I musulmani hanno molto rispetto per i libri sacri: La Legge di Mosè (Taurat); I Salmi di davide (Zabur); Il Vangelo di Gesù (Injil) e il Corano.

Aiuta con un piccolo contributo
con PayPal Bancomat o Carta di credito:

Lascia che la Parola di Dio parli per conto Suo, fa in modo di leggerla insieme a loro, se è possibile nella loro lingua madre.

SOSTIENI INIZIATIVE MISSIONARIE!
Con il tuo 5 per 1000 è semplice ed utilissimo.
Sul tuo 730, modello Unico, scrivi 97610280014

Raccomanda la lettura dei Vangeli, i più adatti sono quelli di Luca e Matteo.

Prega continuamente.

Raggiungere le anime non è un lavoro nostro, ma dello Spirito Santo, cerca dunque la sua guida e la sua potenza quando predichi la Parola di Dio.

Dimostra amicizia.

IL TUO 5 per mille VALE MOLTISSIMO
per gli ultimi, per chi e' sfruttato, per difendere la vita
sul tuo 730, modello Unico,
scrivi il codice fiscale degli Amici di Lazzaro: 97610280014

 

Con i musulmani non basta dire “ciao”, è necessario un impegno maggiore, invita il tuo amico musulmano a casa, concedigli molto tempo, condividi con lui il tuo cibo e aiutalo nei suoi problemi. Fai domanda che facciano riflettere. Per esempio: “ti aspetti di andare in paradiso?”; “sei sicuro che Dio ti accetterà?”; “cosa dice il Corano sul perdono?” Aiutalo a trovare le risposte alle tue domande, raccontandogli quello che dice la Bibbia in proposito.

Ascolta attentamente.

Ascoltare significa dare importanza a una persona, significa interessarsi e rispettare la sua opinione.

Se hai fatto una domanda, la cortesia impone che tu debba ascoltare la risposta, per quanto lunga essa possa essere. Rimarrai sorpreso di tutto quello che potrai imparare.

Presenta con franchezza ciò che credi.

Spiega senza alcun timore la tua fede, mostrando i passi biblici che la confermano, affinché la tua dottrina sia fondata non sulla sapienza umana, ma sulla Parola di Dio.

Parla con convinzione , ma non litigare.

I musulmani apprezzano le persone che non si vergognano delle proprie convinzioni e che le sostengono senza tirarsi indietro. E’ però importante sostenere le proprie idee senza arrabbiarsi. Il nostro compito non è quello di fare delle crociate. Le tue discussioni possono farti vincere un dialogo, ma possono farti perdere un amico desideroso di ascoltarti.

Non offendere mai il Corano o Maometto.

Non ti sentiresti anche tu se un musulmano denigrasse Gesù o la Bibbia?

Rispetta le abitudini e i sentimenti dei musulmani.

Non offenderli, per esempio mettendo la Bibbia o un libro sacro per terra, essendo troppo aperto verso persone dell’altro sesso, rifiutando ospitalità o scherzando su cose sacre, per esempio la preghiera o il digiuno. Dobbiamo avere un profondo rispetto per le credenze degli altri.

Persevera.

I musulmani devono fare un grande sforzo per comprendere ed apprezzare il Vangelo, solo perseverando potrai vedere dei frutti alla gloria di Dio.

I musulmani sono vicini ad incontrare l’Amore di Dio.
Diamo loro occasione di sperimentarLo e se Dio vorra’ di conoscerlo come Salvatore.

Ogni anno circa 6 milioni di musulmani diventano cristiani.