La casa dei risvegli dove c’è sempre speranza

Foto di xxolaxx da Pixabay

La Casa dei risvegli di Bologna è una struttura che offre speranza e promuove il valore della vita anche in situazioni di grave sofferenza e malattia. La speranza si respira fin dal primo momento in cui si varca la soglia della struttura, grazie al personale sempre sorridente e al modo in cui i familiari dei pazienti cercano di riprendere la vita di prima, con piccoli gesti quotidiani semplici ma pieni di affetto.

Anche negli occhi dei pazienti in stato di coma profondo o gravemente malati sembra esserci un barlume di speranza, come per Daniela, rimasta in stato di coma subito dopo aver partorito, Rosa, che a causa di un ictus può muovere solo alcuni muscoli del viso, e Giampiero, che si è risvegliato ma riesce a comunicare solo muovendo gli occhi e indicando le lettere su una lavagna.

SOSTIENI GLI AMICI DI LAZZARO E QUESTO SITO.
Abbiamo davvero bisogno di te!
IBAN (BancoPosta intestato ad Amici di Lazzaro)
IT98P 07601 01000 0000 27608 157
PAYPAL Clicca qui (PayPal)
SATISPAY Clicca qui (Satispay)

La Casa dei Risvegli nasce dalla morte di Luca De Nigris, un ragazzo di 16 anni con idrocefalia, morto dopo un’operazione di routine. I suoi genitori hanno deciso di destinare la somma raccolta per le cure del figlio alla creazione della Casa, inaugurata due anni fa. Essa ospita dieci mini-appartamenti in cui possono alloggiare i pazienti in stato di coma e un familiare, oltre a diversi laboratori in cui si effettuano terapie di recupero, dalla fisioterapia al teatro.

Il direttore della struttura afferma che il contatto dei pazienti con la propria vita precedente e i propri cari è il fattore più importante per la terapia. A differenza degli ospedali tradizionali, la Casa si adatta alle esigenze dei pazienti e delle famiglie. I familiari dei pazienti non chiedono mai di interrompere le cure perché vengono incoraggiati e responsabilizzati. Gli educatori li spronano a non perdere la speranza e a fare quanto in loro potere per i pazienti. “Quasi sempre arrivano oppressi dalle sentenze senz’appello dei reparti di rianimazione, carichi di “rassegnatevi, non ce la farà”. Da noi si sentono dire: fatevi forza e andate avanti perché ne vale la pena. È giusto sperare, ma non illudersi. E molto dipende da voi”. Anche nelle situazioni più gravi, gli esseri umani trovano sempre nuove forme di amore per la vita.

In sintesi, la Casa dei risvegli rappresenta un luogo di speranza e di promozione del valore della vita anche nei casi più difficili, grazie all’impegno del personale e dei familiari e al contatto dei pazienti con la propria vita precedente.


SOSTIENI QUESTO SITO. DONA ORA con PayPal, Bancomat o Carta di credito

   

SOSTIENI INIZIATIVE MISSIONARIE!
Con il tuo 5 per 1000 è semplice ed utilissimo.
Sul tuo 730, modello Unico, scrivi 97610280014

La Borsa degli ovociti, quotati e valutati

Credo nella preghiera – Padre Andrea Gasparino