Misure per la riapertura delle strutture educative in Portogallo

Dal 4 maggio, lo stato di emergenza in Portogallo è stato sostituito dallo stato di calamità per due settimane. Ciò significa che si applicano le stesse misure generali di contenimento previste per il Covid-19, ma con meno restrizioni.
Le nuove linee guida relative alla riapertura delle scuole sono le seguenti:
a. Dal 18 maggio:
• le scuole dell’11° e del 12° anno (con l’uso obbligatorio di mascherine), dalle 10.00 alle 17.00;
• asili nido e centri diurni: durante la fase iniziale (fino al 1° giugno), i genitori hanno la possibilità di rimanere a casa e hanno diritto al sostegno alla famiglia (66% dello stipendio).
b. Dal 1° giugno: asili nido, scuole materne e attività di doposcuola.
Le seguenti misure generali devono essere sempre rispettate: uso obbligatorio delle mascherine negli spazi chiusi: nelle scuole questo vale per gli alunni (ad eccezione dei bambini fino a 6 anni), gli insegnanti e il personale non docente.
Si mantengono le raccomandazioni relative all’igiene delle mani e all’igiene delle vie respiratorie e alle precauzioni in caso di tosse, nonché la distanza fisica (2 metri).

Fonte: Indire, “Misure per la riapertura delle strutture per l’educazione e cura della prima infanzia nell’emergenza Covid-19 in alcuni paesi europei”, Firenze 2020.

Dona ora. Grazie!

Aiutaci donando con PayPal, Bancomat o Carta di credito