Spiritualità e cure palliative

Il Libro bianco dell’European Association for Palliative Care (EAPC)affronta il tema della formazione nella cura spirituale per tutti i professionisti che operano nel settore delle cure palliative. Il gruppo di riferimento dell’EAPC per la cura spirituale è stato costituito nel 2010 per migliorare l’offerta di cure spirituali in Europa. 
La spiritualità è una dimensione presente in ogni uomo, soprattutto nella malattia: tutti i pazienti possono trarre benefici da una assistenza spirituale appropriata. Il documento sottolinea allora l’importanza della cura spirituale come parte integrante delle cure palliative e invita a inserirla nelle attività educative.

La dimensione spirituale è costituita da: domande esistenziali (ad esempio riguardanti il significato della sofferenza e della morte, della libertà e della speranza), considerazioni sui valori (riguardanti la famiglia, gli amici, il lavoro, le cose, la natura, l’arte e la cultura, l’etica e la morale e la vita stessa), la dimensione religiosa (fede, credenze e riti, relazione con Dio). La cura spirituale è dunque multidimensionale e va considerata in relazione al paziente a ai suoi concreti bisogni.

Dona ora. Grazie!

L'articolo continua dopo questa richiesta di aiuto...
SOSTIENI QUESTO SITO
https://tag.satispay.com/associazioneamicidilazzaro inquadra il QrCode oppure usa il link

La prima raccomandazione contenuta nel Libro Bianco per la formazione è lo sviluppo della capacità riflessiva dello stesso personale che opera in cure palliative: deve riscoprire e sviluppare la dimensione spirituale nella propria vita. La seconda indicazione riguarda il riconoscere l’importanza della spiritualità nella vita del malato e comprendere le esigenze spirituali, esistenziali e religiose dei pazienti e delle famiglie. L’operatore deve inserire la cura spirituale dei pazienti, delle famiglie e del caregiver nel piano di assistenza e documentarne la fornitura.

SOSTIENI QUESTO SITO. DONA ORA con PayPal, Bancomat o Carta di credito

   

Importante è il rispetto per tradizioni e culture diverse così come deve essere sempre garantita la riservatezza delle informazioni ottenute.  Sebbene non tutti i servizi di cure palliative dispongono attualmente delle risorse per raggiungere tutti gli obiettivi, questo documento viene offerto come modello a cui tendere per la formazione in cure spirituali all’interno delle cure palliative da offrire ai pazienti

QUI IL TESTO COMPLETO IN INGLESE
https://bmcpalliatcare.biomedcentral.com/articles/10.1186/s12904-019-0508-4

SOSTIENI INIZIATIVE MISSIONARIE!
Con il tuo 5 per 1000 è semplice ed utilissimo.
Sul tuo 730, modello Unico, scrivi 97610280014