More stories

  • in

    44. E’ lecito accelerare la morte di un malato?

    Chi puo’ sapere cosa accade in una persona sofferente, nel mistero del suo cuore? Chi puo’ dire che quell’essere non deve piu’ vivere? Certo, per i cristiani, puo’ esserci in quei momenti un’ultima possibilita’ di incontro, di perdono, di offerta, di amore… Ma per ogni uomo, credente o non credente, esiste un rispetto assoluto della […] More

  • in

    42. Se Dio e’ buono, perche’ esiste la sofferenza?

    Tutti, un giorno o l’altro, si trovano a fare i conti con la sofferenza propria o di chi gli sta vicino. Ecco allora la lacerazione: tutto crolla. E sorge la domanda: «Perche’?» e soprattutto «Perche’ a me? Che cosa ho fatto di male?». Si prova un sentimento forte di umiliazione o un desiderio grande di […] More

  • in

    36. Il demonio e’ soltanto un’invenzione…?

    Fin dal momento della creazione, l’universo si confronta con il mistero del male. «Il male non e’ solo una mancanza di bene – spiega Paolo VI – ma qualcosa di attivo, e’ un essere vivo, spirituale, pervertito e pervertitore. Terribile realta’, misteriosa e terrificante. E’ il nemico numero uno, il tentatore per eccellenza. sappiamo che […] More

  • in

    37. La Chiesa lotta contro l’AIDS?

    La distribuzione sempre piu’ diffusa di preservativi tra i giovani non e’, purtroppo, un mezzo efficace contro la diffusione dell’AIDS: gli studi mostrano che, quando gli incontri sessuali si moltiplicano, ci si stanca del preservativo. Al contrario, lo sviluppo di un comportamento responsabile, di un’etica dell’amore, sono il miglior baluardo contro la diffusione della malattia. […] More

  • in

    39. Sono pentito… e’ troppo tardi?

    Nessuno e’ mai troppo lontano da Dio: Egli non puo’ smettere di amarci.«Non sarai dimenticato da me. Ho dissipato come nube le tue iniquita’ e i tuoi peccati come una nuvola. Ritorna a me, poiche’ io ti ho redento» (Is 44, 21-22). Testimonianza   Quattro mesi fa ho abortito. É stato terribile… ma non sapevo […] More

  • in

    41. Che senso ha la vita di una persona disabile?

    Se si giudica il valore di una vita con criteri di efficienza, di produttivita’, di economia, la societa’ sara’ logicamente portata a sopprimere la vita delle persone disabili, che non solo non sono redditizie, ma costano molto perché necessitano di molte cure. « Noi valiamo tanto quanto vale il nostro cuore». Testimonianza   Emiplegica fin […] More

Load More
Congratulations. You've reached the end of the internet.