More stories

  • in

    Undicesimo: usare la ragione

    Paolo Musso ha ottenuto nel 1997 il dottorato in Filosofia della scienza con una tesi sulle implicazioni filosofiche delle teorie del caos e della complessita’, lavorando con Evandro Agazzi nonché con Tito Fortunato Arecchi, direttore dell’Istituto nazionale di Ottica di Firenze. Il padre di Musso è ingegnere nucleare, è stato amministratore delegato della Nira e […] More

  • in

    Chi ha creato quegli astri

    Levate in alto i vostri occhi e guardate: chi ha creato quegli astri? (Isaia 40, 26) Lei prof, che ne pensa di quello che abbiamo appena visto? Questa e’ la scienza… e la fede? Dove si colloca la fede, quando si entra nel mondo della scienza? Sono a Valencia, nella famosa “Città delle Arti e delle […] More

  • in

    Chi ha condannato Galileo?

    La padronanza dei principi della dinamica dava insomma a Galilei una netta superiorità sugli scienziati suoi contemporanei che tentavano di sostenere le ragioni del sistema tolemaico contro il copernicanesimo avanzante. Lo scontro, inevitabile, era destinato a risolversi necessariamente, almeno sul piano scientifico, a suo favore, anche se Galilei non era in grado di fornire una […] More

  • in

    L’embrione e la ragione

    Nel medioevo, quando non si conosceva la genetica e neppure la citologia, si pensava che l’animazione del feto avvenisse al 40° giorno perché prima non si vedevano le strutture cerebrali. Ma oggi sappiamo che l’embrione non deve essere animato da un intervento esterno, deve solo svilupparsi. I mussulmani credono ancora nell’animazione che interviene al 40° […] More

  • in

    La matematica e’ l’alfabeto col quale Dio ha scritto l’universo

    L’idea che un personaggio televisivo come Piergiorgio Odifreddi, ottimo ma furbo divulgatore, puo’ far passare, e’ che tra matematica e religione ci sia una perfetta incomunicabilita’. Di qua i numeri, da un’altra parte Dio. La storia della matematica è però lì a dirci il contrario. Partiamo da Pitagora, il celebre filosofo greco al cui nome è […] More

  • in

    La Chiesa e la genesi dell’universo

    1) San Gregorio di Nissa, nel IV secolo, riferendosi alla Bibbia,scrive:-“”quale uomo ragionevole crederebbe che possa esserci stato un primo, e un secondo, e un terzo giorno della creazione, ciascuno con il suo mattino e la sua sera, prima che il sole fosse creato ?””- ( Gn 1,1-13; Gn 1,14- 19 ). 2) Ancora, tutti […] More

Load More
Congratulations. You've reached the end of the internet.