More stories

  • in

    Maria, donna del terzo giorno (Tonino Bello)

    Vorrei che fosse Maria in persona a entrare in casa vostra, a spalancarvi la finestra, e a darvi l’augurio di buona Pasqua. Un augurio immenso quanto le braccia del condannato, stese sulla croce o librate verso i cieli della libertà. Molti si chiedono sorpresi perché mai il Vangelo, mentre ci parla di Gesù apparso nel […] More

  • in

    Maria, donna missionaria (Tonino Bello)

    Gli esperti assicurano che si tratta del testo mariano piu’ antico del Nuovo Testamento, Si trova nel capitolo quarto della Lettera ai Galati: «Quando venne la pienezza del tempo, Dio mando’1 il suo Figlio, nato da donna…,». È un passo che esprime, pur nella sua sobrietà, una suggestione incomparabile, non solo perché ci parla di […] More

  • in

    Maria, donna feriale (Tonino Bello)

    Chi sa quante volte l’ho letta senza provare emozioni, L’altra sera, però, quella frase del Concilio, riportata sotto un’immagine della Madonna, mi è parsa così audace, che sono andato alla fonte per controllarne l’autenticità. Proprio così. Al quarto paragrafo del decreto del Concilio Vaticano II sull’Apostolato dei Laici c’è scritto testualmente: «Maria viveva sulla terra […] More

  • in

    Cenere in testa e acqua sui piedi (Tonino Bello)

    Cenere in testa e acqua sui piedi.Tra questi due riti si snoda la strada della quaresima.Una strada, appartemente, poco meno di due metri. Ma in verità molto piu’lungo e faticosa.Perchè si tratta di partire dalla propria testa per arrivare ai piedi degli  altri.(don Tonino Bello) More

  • in

    Maria, donna in cammino (Tonino Bello)

    Se personaggi del Vangelo avessero avuto una specie di contachilometri incorporato, penso che la classifica dei piu’ infaticabili camminatori l’avrebbe vinta Maria. Gesù a parte, naturalmente. Ma si sa, egli si era identificato a tal punto con la strada, che un giorno ai discepoli da lui invitati a mettersi alla sua sequela confidò addirittura: «Io […] More

  • in

    Collocazione provvisoria (don Tonino Bello)

    Nel Duomo vecchio di Molfetta c’è un grande crocifisso di terracotta. Il parroco, in attesa di sistemarlo definitivamente, l’ha addossato alla parete della sagrestia e vi ha apposto un cartoncino con la scritta: collocazione provvisoria.La scritta, che in un primo momento avevo scambiato come intitolazione dell’opera, mi è parsa provvidenzialmente ispirata, al punto che ho […] More

Load More
Congratulations. You've reached the end of the internet.