Padre Pio. Da conoscere con un libro

“Pio. Un Santo della Madonna”
Non è un titolo satirico o caricaturale.
E’ il titolo del nuovo libro dei  Mienmiuaif, che sono un marito e una moglie cattolici che fuori dagli schemi perfino nel nome condividono la loro fede tra musica, social e libri.
Il titolo è all’apparenza irriverente ma è semplicemente una riappropriazione di un modo di dire cattolico. Siamo della Madonna. Siamo di Dio.
“Ci sono gli scrutatori dei seggi elettorali e ci sono gli scrutatori dei cuori. Tra questi ultimi, molto più rari, Pio è stato uno dei più abili di tutta la storia della Chiesa”

Potremmo definirlo un istant book su Padre Pio, con tantissimi riferimenti all’attualità e citazioni musicali, calcistiche, cinematografiche.
Lo consiglierei soprattutto a dei giovani anche giovanissimi.
Non è un libro banale ma i tanti riferimenti alle cose che si fanno e si vedono oggi da ChatGtp agli hipster, da Mercoledì Adams a Blade Runner, lo rendono molto interessante specie ai giovani abituati ad avere tanti input.
E’ anche uno stile interessante. Legare un tema profano a un racconto su Padre Pio o sulla fede.
L’autore varia e svaria usando Padre Pio per riflettere su fede, vita, perdono, preghiera ed ogni cosa che non sia del “mondo” ma abbia orizzonti piu’ alti. E allo stesso tempo ogni cosa riconduce e serve a ricordarci di quanto sia grande la figura di questo frate unico e di altissimo spessore.

Il libro prova a dare spunti su Padre Pio sulla sua fede, i suoi modi, alcuni miti veri o presunti: era burbero, era misericordioso o severissimo? o sui grandi misteri e doni che hanno accompagnato la sua vita: le lingue che conosceva senza averle mai studiate e praticate, le stimmate
“«stigmate» o «stigmatizzato» hanno questo scalino, questo ostacolo nella pronuncia, non sono parole che filano lisce come «stimmate» o «stimmatizzato», e Pio, come il suo Gesù, è sempre stato una pietra d’inciampo“, gli angeli, la bilocazione: “Per bilocazione non s’intende un appartamentino con soggiorno, camera da letto e bagno, questo no; si tratta piuttosto di un fenomeno mistico tra i più difficili da comprendere e accettare.”.

Ironia e profondità anche per spiegare le controversie sull’acido fenico che periodicamente provano a infangare il santo di Pietralcina o spiegare il modo unico di celebrare la Messa di Padre Pio
“In quell’Ostia c’era il suo Dio e la sua missione. Pio la fissava così intensamente da scomparire a se stesso e perdercisi dentro. Non c’era più Pio, c’era Dio. Nient’altro che Dio.”

Ma in fondo è l’autore del libro che spiega bene quale sia lo scopo del libro:
” C’è una supponenza, quando si parla di padre Pio. Io sono assolutamente inadeguato anche solo ad avvicinarmi a lui e più lo studio più mi sconvolge la sua grandezza. Mi limito a tratteggiarne un ritratto. Su Amazon vendono centinaia di statuine di Pio in plastica o resina o che so io: questa è una statuina di parole, spero meno kitsch della media. Un piccolo atto devozionale – quindi oggi ribelle.”

Si è un libro ribelle che puo’ aiutare tanti a cercare la santità conoscendo ed imitando Padre Pio.
Con tante, tantissime frasi da sottolineare, copiare, trascrivere… perchè

“Pio viveva in un mondo tutto suo. Non nella fantasia, però, semmai in una realtà ancora più reale e profonda, una realtà “aumentata”, dove l’invisibile prendeva forma.”


Il libro mi è piaciuto, magari il libro è brutto ma Padre Pio ha fatto anche questo miracolo (di piacermi il libro) e spero lo farà a tanti giovani magari neanche battezzati che di Padre Pio han visto solo il santino o un servizio tv banalizzato e il libro piacerà anche a loro.

Fidatevi è un libro che vale.

Paolo Botti

Message from Medjugorje 25-6-2024 (in 48 languages)

Un libro per i nascituri. Un manuale per la vita