Matrimonio forzato nel 2024 (parte I)

Generato con intelligenza artificiale ∙ 30 ottobre 2023 alle ore 6:19 PM

Il matrimonio forzato è una pratica complessa e fortemente legata al genere. Anche se gli uomini e i ragazzi sono costretti a sposarsi, colpisce prevalentemente donne e ragazze. I matrimoni forzati si verificano in ogni regione del mondo e attraversano le etnie, le culture, le religioni. I numerosi fattori che spingono i matrimoni forzati sono strettamente legati ad atteggiamenti e pratiche patriarcali di lunga data e sono altamente specifici del contesto. Il numero di uomini, donne e bambini che vivono in matrimoni forzati è aumentato a livello globale. Si stima che 22 milioni di persone vivano in situazioni di matrimonio forzato in un giorno qualsiasi del 2021. Si tratta di un aumento di 6,6 milioni di persone che vivono in un matrimonio forzato tra il 2016 e il 2021, il che si traduce in un aumento della prevalenza dal 2,1 al 2,8 per mille persone.

I matrimoni forzati avvengono in ogni regione del mondo. Quasi due terzi di tutti i matrimoni forzati, si stima che 14,2 milioni di persone si trovino in Asia e Pacifico. Seguono il 14,5 per cento in Africa (3,2 milioni) e il 10,4 per cento in Europa e in Asia centrale (2,3 milioni). Quando teniamo conto della popolazione in ogni regione, la prevalenza dei matrimoni forzati è più alta negli Stati arabi (4,8
per mille abitanti), seguita dall’Asia e dal Pacifico (3,3 per mille popolazione).

Più di due terzi di coloro che sono costretti a sposarsi sono donne. Ciò equivale a circa 14,9 milioni di donne e ragazze. Mentre le donne e le ragazze rappresentano la maggior parte delle persone che vivono in un matrimonio forzato, uomini e ragazzi sono anche sottoposti al matrimonio forzato.
Tre persone su cinque in un matrimonio forzato vivono in un paese con un reddito medio-basso; Tuttavia, le nazioni più ricche non sono immuni, con il 26% dei matrimoni forzati in paesi ad alto o medio-alto reddito.

I membri della famiglia erano responsabili della stragrande maggioranza dei matrimoni forzati. La maggior parte delle persone che hanno riferito sulle circostanze del matrimonio forzato sono stati costretti a sposarsi dai genitori (73%) o da altri parenti (16%).
La metà di coloro che vivono in matrimoni forzati sono stati costretti a usare minacce o abusi verbali. Ciò include l’uso di ricatti emotivi, ad esempio i genitori che minacciano l’autolesionismo o affermano che la reputazione della famiglia sarà rovinato – e minacce di allontanamento da parte dei familiari, tra le altre cose. La violenza fisica o sessuale e le minacce di violenza sono state le seconde forme di coercizione più utilizzate per forzare il matrimonio (19 per cento).

SOSTIENI GLI AMICI DI LAZZARO E QUESTO SITO.
Abbiamo davvero bisogno di te!
IBAN (BancoPosta intestato ad Amici di Lazzaro)
IT98P 07601 01000 0000 27608 157
PAYPAL Clicca qui (PayPal)
SATISPAY Clicca qui (Satispay)

Una volta costretti a sposarsi, c’è un rischio maggiore di sfruttamento sessuale, violenza,
servitù domestica e altre forme di lavoro forzato sia all’interno che fuori casa. Le femmine sono più propense dei maschi a riferire di essere state costrette svolgere lavori da parte del coniuge o della famiglia del coniuge.
Il COVID-19 ha esacerbato i fattori alla base di tutte le forme di schiavitù, compresi i matrimoni forzati, che spesso sono legati a problemi economici. La diffusa instabilità socioeconomica dovuta alla pandemia ha portato l’aumento della disoccupazione globale, l’aumento dell’indebitamento e l’aumento
povertà globale estrema per la prima volta in due decenni. Poiché i dati riflettono solo in parte gli effetti della pandemia di COVID-19, è probabile che le stime di questo rapporto sottovaluti l’intera portata dell’impatto della pandemia.

from “Global Estimates of Modern Slavery
Forced Labour and Forced Marriage”
© International Labour Organization (ILO), Walk Free, and International
Organization for Migration (IOM) 2022

This translation was not created by the ILO, Walk Free or
IOM and should not be considered an official ILO, Walk Free or IOM translation. The ILO, Walk
Free and IOM are not responsible for the content or accuracy of this translation.

Dona ora per chi ha bisogno. Grazie!

SOSTIENI INIZIATIVE MISSIONARIE!
Con il tuo 5 per 1000 è semplice ed utilissimo.
Sul tuo 730, modello Unico, scrivi 97610280014

Quando si puo’ fare la guerra?

Tante conversioni e battesimi tra i cinesi. Servono missionari