More stories

  • in

    Rischiare la vita vendendo ovuli per la fecondazione

    Il comma 3 dell’articolo 4 della legge 40/2004, vietava la fecondazione assistita eterologa, che avviene con ovuli donati da esterni alla coppia.Questo divieto e’ stato superato grazie ad alcune sentenze che non la rendono comunque una pratica eticamente lecita. E’ legale ma ingiusta. C’è un video del CBCm il Center for Bioethics and Culture, un network pro life, […] continua

  • in

    Legge sulla procreazione: tre lacune da colmare

    Una urgente e necessaria revisione dell’applicazione della legge sulla procreazione medicalmente assistita (Pma). Quattordici anni dopo il varo delle legge 40 del 2004, il Movimento per la Vita indica tre grandi «omissioni che è doveroso colmare». Tre domande cui il Parlamento deve dare risposta.Quanti sono gli embrioni congelati?Che fine fanno quelli non conservati?Quali sono le […] continua

  • in

    Procreazione assistita: scarsa efficacia della fecondazione artificiale. Sacrificati il 90% di embrioni

    A commento della relazione annuale sulla legge 40: Rispetto alla procreazione medicalmente assistita, “i dati confermano un elemento che appare sostanzialmente costante nel tempo, e cioè la scarsa efficacia delle procedure di fecondazione artificiale”. È quanto afferma l’Associazione Scienza & Vita commentando la relazione annuale che il Ministro della salute predispone circa lo stato di […] continua

  • in

    La Thailandia e l’utero in affitto

    La maternità surrogata commerciale è illegale in Thailandia. Nel 2015, il governo thailandese ha approvato il Protection of Children Born from Assisted Reproductive Technologies Act (ART Act), che regola la maternità surrogata nel paese. Ai sensi della legge ART, è consentita solo la maternità surrogata altruistica, il che significa che la madre surrogata non può […] continua

  • in

    La fecondazione in vitro crea scompiglio in famiglia

    Continua a crescere la domanda di trattamenti di fecondazione in vitro, ma aumentano anche le preoccupazioni relative alla gestione delle cliniche e alle conseguenze negative per le famiglie. Un eminente esperto di origini britanniche ha espresso di recente parole dure contro questa industria, i cui metodi sono da tempo oggetto di critiche da parte della […] continua