Archivi categoria: bioetica e vita

Evoluzione-ismo: una definizione in tre punti

Evoluzione: mutamento nei secoli delle forme viventi; viene usato nell’accezione darwiniana per indicare un mutamento delle forme di vita basato sulla competizione, la lotta per il cibo e per la riproduzione; si dà ora spazio all’ipotesi di un’evoluzione basata sulla cooperazione e l’interazione degli individui e delle specie. Realismo In biologia, con il termine evoluzione, … Continua la lettura di Evoluzione-ismo: una definizione in tre punti

La componente biologica della sessualità a servizio dell’amore

Informazione o educazione sessuale? Soprattutto in questi ultimi anni, va sempre più diffondendosi nelle scuole, nell’ambito delle iniziative extracurricolari, la proposta di inserirvi Corsi di educazione sessuale. Quanto alla scelta dei docenti per realizzarli, l’orientamento prevalente è la richiesta diretta a strutture o a persone conosciute dai proponenti (tipo consultori familiari, AIED, ospedali o anche … Continua la lettura di La componente biologica della sessualità a servizio dell’amore

Fatti per amare: antropologia dell’amore

Per cosa è fatto l’essere umano? Per amare. Di più: “L’uomo non può vivere senza amore. Egli rimane per se stesso un essere incomprensibile, la sua vita è priva di senso, se non gli viene rivelato l’amore, se non s’incontra con l’amore, se non lo sperimenta e non lo fa proprio, se non vi partecipa … Continua la lettura di Fatti per amare: antropologia dell’amore

I metodi naturali, strumento per conoscersi, capirsi, scegliere

Conoscere è avventura che stimola e avvince la ragione umana, a questo orientata, e che interpella in modo significativo i giovani, in un’età in cui si interrogano sul senso della vita. Bisogna conoscere per riempiere di senso la realtà. La ragione ha gli elementi per conoscere ma l’uomo, stupenda unità di corpo, psiche, ragione e … Continua la lettura di I metodi naturali, strumento per conoscersi, capirsi, scegliere

Io tarzan, tu jane: ancora possibile? Identità sessuale e gender

Il tema dell’identità sessuale della persona umana è, oggi, fra i più dibattuti: da quando la cosiddetta “teoria di genere” è uscita dalla nicchia accademica ed ha invaso la scena giuridica internazionale, coinvolgendo intere società nazionali in un lavoro di ristrutturazione secondo schemi antropologici inediti, ogni giorno le varie agenzie mediatiche propongono dibattiti ed eventi … Continua la lettura di Io tarzan, tu jane: ancora possibile? Identità sessuale e gender

Teen star prendere coscienza della propria identità scoprendo il valore della libertà e dell’autodeterminazione

Teen STAR, per amare ed essere amati Teen (adolescente) STAR (Sexuality Teaching in the context of Adult Responsibility) ideato dalla dr.ssa Hanna Klaus negli Stati Uniti intorno agli anni ’80, si è rivelato subito un efficace strumento per l’educazione affettivo sessuale dei giovani, tanto da diffondersi, nell’arco di trent’anni, in 40 Paesi. Attualmente è diretto … Continua la lettura di Teen star prendere coscienza della propria identità scoprendo il valore della libertà e dell’autodeterminazione

Le prove biologiche dell’esistenza dell’uomo fin dal concepimento (Prima parte)

Una cosa è certissima. E’ una evidenza che non ha bisogno di dimostrazioni né di particolari conoscenze scientifiche: nessuno di noi – io che leggo, voi che leggete – ci sarebbe se nostro padre e nostra madre non si fossero incontrati sessualmente. Dunque è altrettanto evidente che quell’incontro ha determinato la serie di eventi per … Continua la lettura di Le prove biologiche dell’esistenza dell’uomo fin dal concepimento (Prima parte)

Le prove biologiche dell’esistenza dell’uomo fin dal concepimento (Seconda parte)

QUI LA PRIMA PARTE Che tale sviluppo sia autonomo, provocato e guidato cioè da una forza interiore (autodiretto), è altrettanto evidente. La fecondazione in vitro lo conferma con la forza dei fatti. Per un certo tempo l’embrione si sviluppa anche fuori del corpo materno. Poi ha bisogno di essere trasferito in utero, ma la madre … Continua la lettura di Le prove biologiche dell’esistenza dell’uomo fin dal concepimento (Seconda parte)

La meraviglia della procreazione umana

Cuore e Ragione. Raramente troviamo situazioni in cui questi due elementi possano coesistere e, anzi, evocarsi l’un l’altro con tanta immediatezza. Ogni gravidanza si propone come mistero: i suoi eventi biologici si ripetono invariati da millenni, ma tutto, ogni volta, diventa irripetibile: nasce un figlio, unico e irripetibile, un presente che unisce passato e futuro. … Continua la lettura di La meraviglia della procreazione umana

La bellezza del rapporto interpersonale l’ideologia gender e i suoi orizzonti biontropologici.

La logica dell’indifferenza, oggi così endemica, sembra infiltrarsi nei settori più sottili della coscienza dell’uomo contemporaneo. Il quale, probabilmente, presume di esercitare una sua piena libertà, quella appunto di attenersi all’indifferenza e di accomodarsi così nel suo gaudente cinismo. Che cos’è l’indifferenza se non il modo più economico, anestetico e rassicurante di sconfessare l’alterità e … Continua la lettura di La bellezza del rapporto interpersonale l’ideologia gender e i suoi orizzonti biontropologici.

La teoria del gender e la persecuzione contro la famiglia naturale

1) LA CANCELLAZIONE DELLA FAMIGLIA NATURALE In Canada si prevede la sostituzione, nella legislazione federale, del termine “genitore naturale”, con la dizione di “genitore legale”. In Spagna, da che è diventato legale il matrimonio tra persone dello stesso sesso, nei certificati di nascita si legge ora “progenitore A” e “progenitore B” e non più padre … Continua la lettura di La teoria del gender e la persecuzione contro la famiglia naturale

47. E la vita dopo la morte?

Puo’ parlare della vita dopo la morte solo chi ha conosciuto la morte. I libri o films piu’ recenti su questo argomento si basano sulle testimonianze di persone che, di fatto, non sono morte. Queste testimonianze possono solo segnalare una forma particolare della coscienza umana, propria delle situazioni limite (coma, «morte apparente», ecc.) Gesù è … Continua la lettura di 47. E la vita dopo la morte?

Trapiantato o artificiale: e’ il nuovo grembo. Nuovi problemi

La risposta all’infertilità arriva dalla chirurgia. Secondo quanto confermato dal Baylor University Medical Center di Dallas, negli Usa, una donna che si era sottoposta al trapianto dell’utero è ora diventata mamma. In tutto il mondo sarebbero 8 i bambini nati grazie a questa tecnica utilizzata per la prima volta in Svezia nel 2012. Ma se … Continua la lettura di Trapiantato o artificiale: e’ il nuovo grembo. Nuovi problemi

Decalogo bioetico: tra vita e morte con le parole giuste

La legge sul testamento biologico in discussione al Senato suscita molti interrogativi e richiede una conoscenza corretta dei termini che si impiegano nel dibattito. A questo fine sono rivolte le spiegazioni di questo decalogo bioetico. 1.Biotestamento. Si tratta di un documento legale con il quale una persona esprime la sua volontà sui trattamenti medici che … Continua la lettura di Decalogo bioetico: tra vita e morte con le parole giuste

Madri surrogate, la Russia frena?

In tema di utero in affitto, la distinzione tra maternità surrogata commerciale – per la quale è previsto un compenso per le gestanti – e “altruistica” – caso in cui ci si limita a un generico rimborso spese – è troppo spesso la foglia di fico dietro alla quale si cela un mercato basato sullo … Continua la lettura di Madri surrogate, la Russia frena?

10 ragioni contro il suicidio assistito

1.Il suicidio assistito trasforma i medici in assassini L’Associazione Medica Americana rifiuta il suicidio assistito nei seguenti termini: “Permettere ai medici di partecipare a un suicidio assistito potrebbe causare più male che bene. Il suicidio medicalmente assistito è fondamentalmente incompatibile con il ruolo del medico come guaritore, sarebbe difficile o impossibile da controllare e potrebbe … Continua la lettura di 10 ragioni contro il suicidio assistito

Nepal. “Errore umano, non e’ figlia di nessuno dei 2”. Restituita dopo l’utero in affitto

Errore umano. E cosi’ una neonata diventa praticamente un pacco postale finito all’indirizzo sbagliato. Consegnata e restituita da chi l’aveva ordinata, dopo essere uscita dalla catena di produzione biologica. Questa, in sintesi, la drammatica disavventura di una bambina messa al mondo da una madre surrogata in Nepal, su commissione di una coppia omosessuale israeliana. A … Continua la lettura di Nepal. “Errore umano, non e’ figlia di nessuno dei 2”. Restituita dopo l’utero in affitto

L’eutanasia si può fermare. Una proposta concreta

Con un approccio globale delle terapie è possibile non solo alleviare il dolore e la sofferenza del malato ma anche tutelare la dignità della persona morente. L’inglese Cicely Saunders, storica iniziatrice del “movimento hospice”, aveva individuato proprio nelle cure palliative la risposta alle esigenze dei pazienti in gravi condizioni. Eppure, nonostante siano previste dalla legge … Continua la lettura di L’eutanasia si può fermare. Una proposta concreta

Autodeterminazione o invito a farla finita?

È assai significativo che in questoperiodo i medici inglesi si interroghino su quanto accaduto negli ultimi anni nel territorio del fine vita. Stiamo parlando del «Liverpool Care Pathway» (Lcp), protocollo per garantire in ospedale ai malati terminali di cancro gli stessi trattamenti assicurati dagli hospice. Presentato come un servizio all’avanguardia, il protocollo è stato abolito … Continua la lettura di Autodeterminazione o invito a farla finita?

«Eutanasia? La chiede chi viene lasciato solo»

Se ne parla troppo di eutanasia, o se ne parla troppo poco? L’affermazione più corretta sta nel mezzo: se ne fa un gran parlare ma spesso in maniera scorretta. Di tutti i nodi bioetici è forse il più difficile: perché può riguardare due fasi della vita, la vecchiaia e la malattia – di frequente coincidenti … Continua la lettura di «Eutanasia? La chiede chi viene lasciato solo»